scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Se hai voglia di una buonissima torta al cioccolato senza sporcare mille utensili da cucina ti consiglio di provare questa ricetta. L’ho trovata su Ho voglia di dolce e ne ho modificato un po’ le quantità perché era un po’ troppo piccola e durava veramente poco!!

Ottima a colazione, merenda, a fine pasto. Immagino buonissima tagliata in due e farcita con Nutella e mascarpone…

INGREDIENTI:
300 gr di farina 0
1 conf. di cacao amaro in polvere
150 gr di zucchero
3 uova
150 gr di olio di semi
300 gr di latte parz. scremato
1 bustina di vanillina (o una spolverata di zenzero e cannella)
1 bustina di lievito chimico per dolci

PREPARAZIONE:
In una ciotola versa le uova e mescola con una frusta a mano. Aggiungi l’olio di semi, il latte e la vanillina (o zenzero e cannella). Mescola il tutto leggermente.
Aggiungi la farina, lo zucchero, il cacao ed lievito per dolci, mescolando energicamente sempre con una frusta a mano. L’importante è che il composto sia ben omogeneo. Se vuoi puoi anche setacciare gli ingredienti “polverosi” prima di aggiungerli, così eviti la formazione di grumi.
Versa il composto in una teglia con o senza buco.
Cuoci in forno preriscaldato e statico a 180° per 30-35 minuti, fa’ la prova stecchino per verificarne la cottura.

Se vuoi, decora la torta con lo zucchero a velo, quando si è ben raffreddata.

Io la preferisco al naturale.

scritto da in Clarita in Cucina

1 commento

Se sei un’amante dei toast ma non sopporti quel sapore “industriale” del pan carré confezionato, ti consiglio di provare questa ricetta per prepararlo in casa. E’ davvero semplice e per nulla laboriosa. E se hai il Bimby è ancora più facile. L’originale è su Cookaround. Io ho applicato solo una piccola modifica nel procedimento.

INGREDIENTI
300 g di farina bianca
200 g di farina integrale
50 g di olio evo
100 g di latte
180 g di acqua
1/2 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale

PROCEDIMENTO
Nel boccale latte e acqua: 3 min., 37°C, bel. 1. Aggiungi olio, zucchero e lievito: 5 sec. vel. 3. Aggiungere le farine e il sale: 3 min. vel. Spiga. Togliere l’impasto e lasciarlo lievitare coperto almeno un’ora nel forno con la luce accesa. Stendere l’impasto e arrotolarlo. Metterlo in uno stampo da plumcake e farlo lievitare un’altra ora coperto con un foglio d’alluminio, sempre nel forno con la luce accesa. Infornare a 180° per 40 minuti lasciandolo coperto. Togliere l’alluminio 10 minuti prima del termine della cottura.

E’ davvero ottimo, croccante e morbido al punto giusto. Mia figlia lo ha divorato. Ed io anche!!!

Danubio salato

mar
2014
17

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Da tanto tanto tempo volevo provare a preparare il celeberrimo Danubio. Un annetto fa l’avevo assaggiato ad una festa delle grandissime MOM preparato dalle mani di fata di Laura. Era buonissimo. Davvero ottimo. Un po’ mi scocciava il fatto di farlo lievitare in così tanto tempo. Ma poi questa si è rivelata una seccatura infondata perché lui lievita ed io faccio altro, me ne dimentico proprio. Basta non far conciliare i momenti di “lavoro” con quelli più “operativi” con Paola (momento sonnellino, momento sveglia…).

Dopo aver consultato diversi siti per la ricetta ho deciso di seguire la ricetta della Treccia di Pan Brioche che si trova nel libro base del Bimby e adottare la lavorazione del Danubio trovata su Giallo Zafferano. Un connubio perfetto.

INGREDIENTI:
550 gr di farina 0
250 gr di latte parzialmente scremato
1 cucchiaino di zucchero
1 cubetto di lievito di birra
1 uovo
50 gr di olio EVO
10 gr di sale fino
1 tuorlo d’uovo da spennellare
per il ripieno: 150 gr di prosciutto cotto e 120 gr di provola

PREPARAZIONE:
Ho preparato, dunque, l’impasto col Bimby. Versare nel boccale il latte: 30 sec., 37°C, vel. 1. Versare tutti gli altri ingredienti per la pasta: 3 min., vel. Spiga.
Metti l’impasto in una ciotola coperta con la pellicola trasparente. Mettila a lievitare in forno con la luce accesa per 2 ore. Intanto prepara il ripieno tagliando a pezzettini il prosciutto e la provola.
Al termine delle 2 ore prendi l’impasto e dividilo in 30 palline. Stendi ogni pallina con l’aiuto di un matterello. Metti al centro un po’ di ripieno e richiudi il disco riformando la pallina. Mettila quindi in una teglia dal diametro di 28 cm rivestita con carta da forno. Ripeti lo stesso procedimento con le altre 29 palline. Una volta che tutte le palline sono nel tegame, spennellale con il tuorlo d’uovo.

Copri quindi la teglia e lascia lievitare un’altra ora nel forno con la luce accesa.
Al termine dell’ora, riscalda il forno a 180°C ed inforna, quando avrà raggiunto la temperatura, per 30-35 minuti. Controlla che la superficie spennellata non diventi troppo scura, se no abbassa la temperatura del forno.

Et voilà

Il Danubio  è ottimo sia caldo che freddo. La sua comodità è che è già “porzionato” e non necessita di coltello per essere tagliato.

Inoltre puoi utilizzare il ripieno che vuoi, potresti anche riempire le palline con tanti ripieni diversi creando un effetto “sorpresa”: speck e scamorza affumicata, ricotta e spinaci, gorgonzola e prosciutto, tonno e philadelphia…

Infine la ricetta del pan brioche si presta a numerose ricette e forme. Se non hai il tempo o la pazienza di creare le palline per il Danubio, basta stendere l’impasto, metterci il ripieno, chiuderlo, creando un filone ripieno, e adagiarlo in uno stampo per ciambella. Il risultato sarà un ottimo ciambellone rustico.