Matera a lutto!

Mag
2007
29

scritto da in C'è Vita a Matera, Politica 2.0

9 commenti

Matera, 27/28 Maggio 2007: Elezioni amministrative. Si vota per il sindaco e il consiglio comunale. Oggi, 29 Maggio, i risultati definitivi: nessun candidato sindaco è stato eletto al primo turno. Il 10 e l’11 giugno ci sarà il ballottaggio. Ma i risultati relativi ai consiglieri cantano…

Riporto le parole cha ha scritto Foscus sul MeetUp “Sassi Parlanti”:

“La maggiorparte dei materani ha votato liste di altre coalizioni, oltre il 60% ha votato per i candidati sindaci di altre coalizioni, con un 7% interno alla sinistra e l’accoppiata Buccico-Acito che supera la metà dei voti totali.
Ma i plebisciti elettorali che hanno scaricato centinaia di voti su tutti gli assessori e gran parte dei consiglieri uscenti, chiaro simbolo di voto clientelare e spesso estorto al cittadino per bisogno, per paura, per minacce, per convenienza, avranno ragione anche sull’esorbitante 10% di voto disgiunto, record in Italia, chiaro voto di protesta e di opinione verso una coalizione che si era obbligati a votare, pur non volendola al potere.
Contro Buccico, Dell’Acqua dovrebbe vincere, la coalizione otterrà il premio di maggioranza, portando 24 consiglieri, fra cui i rieletti ex-vicesindaco Giammetta, ex assessore Trombetta, ex assessore Santarsia, ex assessore Montemullo brother, ex assessore Fiore, e così via.
Ci ritroveremo con una giunta-fotocopia di quella uscente, spesso con gli stessi assessori, e sempre con assessori scelti in base alle stesse logiche che portarono individui del “calibro” di Tonino Montemurro ad occuparsi della qualità della vita dei materani e dell’igiene della città. Solo il Sindaco sarà un nuovo figuro, ma sarà ancora più indebolito di Porcari, perchè gli faranno pesare il voto disgiunto, come se fosse colpa sua.
Carelli si riconferma il Re di Matera, i potentini i Gran Burattinai, Di Maggio e Giura Longo saranno fuori dal Consiglio, Acito e Buccico avrebbero 8 consiglieri a testa contro i 24 della coalizione di centrosinistra.
E così nonostante il malcontento, nonostante il malgoverno, nonostante le proteste, nonostante la debacle, nonostante il voto disgiunto, nonostante tutto,
il loro potere è così forte, che persino quando perdono, vincono.
Può Buccico essere considerato la speranza dagli elettori di sinistra?
I prossimi 5 anni saranno come gli ultimi 5.
Vediamo chi ha il coraggio di festeggiare.
Chi è davvero di Sinistra non può farlo. Chi ha a cuore la città non può farlo.
Io proclamo il lutto cittadino.

Aggiunge domeniko:

ai materani piace
il sistema clientelare,
la tranquillità della ripetezione,
la routine della politica di palazzo,
conservare le vecchie promesse, i vecchi ricatti…
conservare intatto il proprio orticello e magari condonare la baracca che ci stà sopra
la politia clientelare è la nostra coperta, la nostra ancora di salvezza
è nel nostro DNA, perché preferiamo risolvere i problemi con una telefonata
piuttosto che rivolgerci ad uno sportello istituzionale
bene
allora rimaniamo in questo stato di non-governo democratico
aspettiamo che venga costruito il prossimo palazzo
e che vengano ridistribuite le cariche e le poltrone
sono più di dieci anni che stiamo in questa situazione
che non è frutto di un elezione democratica
è frutto solo di un voto opportunista, individualista e di scambio.”

9 commenti

  1. hb
  2. clarita
  3. hb
  4. clarita
  5. hb
  6. Max
  7. nice

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento