Il freddo del Sud America, e le possibili conseguenze sull’Emisfero Nord

Lug
2007
10

scritto da in Previsioni del Tempo

2 commenti

Molti mi chiedono le previsioni del tempo per il mese di agosto, o settembre…. Io invece vi posto questo articolo di Marco Rossi, tratto dal mitico MeteoGiornale in cui si parla addirittura del prossimo inverno…

L’emisfero Sud sta vivendo decisamente un grande inverno, sono stati rarissimi i casi nei quali il freddo ha investito, segnando nuovi record, tutte e tre i Continenti esposti alle ondate di freddo Antartico: il Sud America, il Sudafrica e l’Australia – Nuova Zelanda, ed in modo contemporaneo.

Si segnala un record storico Neozelandese, con i -8,8°C misurati a Dunedin.

Ma, attualmente, un solido campo anticiclonico formatosi a blocco appena ad ovest del Cile, sta richiamando aria freddissima sull’America Meridionale, con isoterme di -5°C ad 850 hPa che raggiungono il 30° parallelo Sud.

Si sono raggiunti i -16°C all’aeroporto di Balmaceda, in Cile, almeno 15°C in meno di quella che è la normale minima di Luglio della zona.

Sta nevicando a Cordoba, in Argentina, con +1°C, e la cosa non si verificava da ben 32 anni.

Ma la notizia principale, già segnalata in un articolo del nostro quotidiano, (www.meteogiornale.it/news/read.php?id=15860) è quella della pesante nevicata che cade all’aeroporto di Buenos Aires, con una temperatura precipitata fino a zero gradi centigradi.

Nella storia della Capitale Argentina, nel centro cittadino, vengono segnalate solo quattro nevicate dal 1500 ad oggi, di cui solamente 2 con accumulo (l’ultima il 23 Luglio 1918).

Comunque, in passato si sono verificate delle interessanti correlazioni climatiche, con inverni storicamente freddi nell’Emisfero Meridionale che sono stati seguiti da inverni Europei altrettanto freddi.

Tre inverni freddi storici in Sud America, come il 1879, il 1928, ed il 1955, furono seguiti da altrettanti storici inverni in Europa ed in Italia.

Perfino l’Inverno del 1984 fu storico per il freddo, in Sud America, con un Gennaio successivo che fu storico anche in Italia…

Questo campo di correlazioni climatiche, è irto di spine, nel senso che non sempre ad un fenomeno in una parte del Globo segue poi un altro fenomeno di un certo tipo.

Comunque, vale pur sempre la pena di fare questa segnalazione.

2 commenti

  1. clarita

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento