Archivio per settembre 2007 | Pagina di archivio mensile

Buon Ottobre!

Set
2007
30

scritto da in Previsioni del Tempo

6 commenti

30 giorni ha novembre, con aprile, giugno e settembre… recita un noto detto… oggi è il 30 settembre e quindi: domani è il primo ottobre (ci voleva la laurea per dedurlo, eh?).

Domani inizia un nuovo mese. Sono finiti i mesi con lo zero iniziale, da domani partono i mesi con l’1 iniziale… cioè 10 (ottobre), 11 (novembre) e 12 (dicembre)…

Dopo un settembre interamente sotto le medie, cosa ci regalerà ottobre? Stando alle attuali carte meteo, la prima settimana sarà all’insegna del bel tempo, con temperature leggermente al di sopra delle medie, insomma si starà proprio bene!!!

Allora godiamoci questo tepore autunnale… aspettando (speriamo) un freddo e nevoso inverno!! Gustiamoci le castagne arrostite, le olive fritte e quanto di buono ci offre la Terra in questa colorata stagione!

Birmania Libera

Set
2007
28

scritto da in Politica 2.0

Nessun commento

 Aggiungete questo post e queste immagini al vostro blog!

Help the People of Burma (Birmania) — Post this Meme on Your Blog!

Note: This is a new kind of online protest that uses blogs to spread a petition globally. To participate, just add your blog by following the instructions in this blog post.

This not an issue of partisan politics, this is an issue of basic human rights and democracy. Please help to prevent a human tragedy in Burma by adding your blog and asking others to do the same.

By passing this meme on through the blogosphere hopefully we can generate more awareness and avert a serious tragedy. As concerned world-citizens this something we bloggers can do to help.

How to participate:

1. Copy this entire post to your blog, including this special number: 1081081081234

2. After a few days, you can search Google for the number 1081081081234 to find all blogs that are participating in this protest and petition. Note: Google indexes blogs at different rates, so it could take longer for your blog to show up in the results.

THE SITUATION IN BURMA AND WHY IT MATTERS TO ALL OF US

There is no press freedom in Burma and the government has started turning off the Internet and other means of communication, so it is difficult to get news out. Individuals on the ground have been sending their day-by-day reports to the BBC, and they are heartbreaking. I encourage you to read these accounts to see for yourself what is really going on in Burma. Please include this link in your own blog post.

The situation in Burma is increasingly dangerous. Hundreds of thousands of unarmed peaceful protesters, including monks and nuns, are risking their lives to march for democracy against an unpopular but well-armed military dictatorship that will stop at nothing to continue its repressive rule. While the generals in power and their families are literally dripping in gold and diamonds, the people of Burma are impoverished, deprived of basic human rights, cut off from the rest of the world, and increasingly under threat of violence.

This week the people of Burma have risen up collectively in the largest public demonstrations against the ruling Junta in decades. It’s an amazing show of bravery, decency, and democracy in action. But although these protests are peaceful, the military rulers are starting to crack down with violence. Already there have been at least several reported deaths, and hundreds of critical injuries from soldiers beating unarmed civilians to the point of death.

The actual fatalities and injuries are probably far worse, but the only news we have is coming from individuals who are sneaking reports past the authorities. Unfortunately it looks like a large-scale blood-bath may ensue — and the victims will be mostly women, children, the elderly and unarmed monks and nuns.

Contrary to what the Burmese, Chinese and Russian governments have stated, this is not merely a local internal political issue, it is an issue of global importance and it affects the global community. As concerned citizens, we cannot allow any government anywhere in the world to use its military to attack and kill peacefully demonstrating, unarmed citizens.

In this modern day and age violence against unarmed civilians is unacceptable and if it is allowed to happen, without serious consequences for the perpetrators, it creates a precedent for it to happen again somewhere else. If we want a more peaceful world, it is up to each of us to make a personal stand on these fundamental issues whenever they arise.

Please join me in calling on the Burmese government to negotiate peacefully with its citizens, and on China to intervene to prevent further violence. And please help to raise awareness of the developing situation in Burma so that hopefully we can avert a large-scale human disaster there.

Anche il TG3 Basilicata ha parlato di questo Meme e dei bloggers lucani che hanno partecipato all’iniziativa (ci sono pure io!!!)

Grazie a Sir Drake per aver dato voce all’iniziativa ed a Estragon per aver messo il video su YouTube.

scritto da in Clarita in Cucina, Fashion & Trends, Il mondo della Pubblicità

3 commenti

Davvero originale la campagna pubblicitaria dell’ICE – Istituto nazionale per il Commercio con l’Estero – che promuove simultaneamente la moda italiana ed il cibo italiano: borse di parmigiano, cinture di pasta, anelli di prosciutto, scarpe col tacco di bottiglia di vino.

Ads for the Italian Chamber of Commerce

… perchè in Italia ci si veste e si mangia bene, vero??? Abbasso le diete!!!

Ads for the Italian Chamber of Commerce

(via Miss Trendy e Eternally Cool)

scritto da in C'è Vita a Matera, Cose Serie

1 commento

 

Come ogni anno oramai dal 2004, l’autunno materano viene innaugurato dal Women’s Fiction Festival:

Il Women’s Fiction Festival, nato dall’idea di un gruppo di scrittrici di fiction americane residenti in Europa e di editor specializzati in narrativa femminile, ogni anno celebra la scrittura al femminile con quattro giorni di laboratori fra i Sassi di Matera.Un’occasione di incontro per chi scrive e per chi legge. L’assoluta novità è rappresentata dal format dell’evento, in cui si prevedono laboratori creativi, workshop interattivi oltre ad attività ludiche e di intrattenimento.Nell’affascinante scenario dei Sassi, tra antichissime dimore rupestri Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, scrittrici affermate ed emergenti provenienti da tutto il mondo e aspiranti autrici desiderose di conoscere da vicino il mondo della scrittura, hanno infatti l’opportunità di lavorare sui loro ultimi scritti, di sviscerare i problemi tecnici incontrati, confrontandosi su stili, temi e gusti del pubblico.

Giorni intensi di lavoro e di passione per la parola scritta al femminile, luogo di ritrovo per lo scambio e la condivisione di emozioni ed esperienze tra chi ha fatto della scrittura un mestiere e una passione. A fianco del laboratorio di scrittura il Festival prevede eventi aperti al pubblico, con la partecipazione di scrittrici e personalità del mondo dell’editoria e del giornalismo.

Ogni giorno il Festival propone infatti uno o più incontri su argomenti legati ai generi e alle molteplici espressioni del narrare al femminile. Il Festival è organizzato in collaborazione con Harlequin Mondadori, casa editrice leader nazionale nel mercato della narrativa femminile.

La quarta edizione del Women’s Fiction Festival è un viaggio nell’arte della narrazione ispirata dalle emozioni e dai grandi sentimenti che animano la creatività e fanno sognare, provare nostalgia e struggimenti.

Tra gli ospiti: Giulia Carcasi, Alessandra Casella, Rachelle Chase, Lucia Corna, Francesca Del Rosso, Phil Doran, Sara Gruen, Kate Holden, Beatrix Kramlovsky, Rosemary Laurey, Loredana Lipperini, Federico Moccia, Maria Daniela Raineri, Anna Pacifico, Ann Roth, Kay Rush, Alessandra Tedesco, Barbara Samuel, Gabriella Saracco, Lina Wertmuller, Dorothy Zinn e altri.

Se vuoi visualizzare il programma completo, consulta il sito ufficiale dell’evento.