Blog Action Day 2007

Ott
2007
15

scritto da in New Technologies

2 commenti

 Il 15 ottobre, tutti uniti per focalizzare l’attenzione di ognuno su una sola, importante problematica: l’ambiente. Lo scopo è far parlare tutti di come costruire un futuro migliore.

Ecco il mio contributo. Ho trovato questo articolo su PMI.it blog e vorrei diffonderlo in questo giorno:

Aziende a sviluppo sostenibile con il pc a energia solare
di Lorenzo Grossini

Lenovo solar pcPer affermare le skill di alcuni imprenditori, a volte si dice che sarebbero in grado di vendere ghiaccio agli esquimesi oppure ombrelli nel Sahara. Ma come si può pensare di far nascere una nuova startup se non si può nemmeno disporre di un allaccio alla rete elettrica?

Il prodotto che vediamo nell’immagine a fianco si colloca perfettamente nello scenario (all’apparenza) surreale appena descritto: un generatore di corrente portatile, da utilizzare assieme ad un pc o a un notebook.

Sembra un’idea balzana, ma arriva da un protagonista insospettabile: il prodotto infatti è rivenduto da Lenovo, proprietaria della divisione pc di Ibm.

Questo speciale generatore sembra essere perfetto da utilizzare insieme ad uno dei nuovi desktop della compagnia, espressamente progettati per essere poco avidi di corrente alternata. Come il ThinkCentre A61, che essendo grande come un elenco telefonico e pesando poco di più, riesce a garantire massima efficienza energetica (45 watt) e minimo impatto ambientale (è fatto prevalentemente con materiali riciclati e riciclabili).

Inoltre, al di là dell’esiguo costo di 399$ a macchina, permette di risparmiare fino al 50% in costi energetici rispetto agli altri pc. Un toccasana per ogni azienda che voglia fregiarsi del titolo di amica dell’ambiente.

Naturalmente il risparmio in bolletta elettrica e l’irrisorio prezzo di listino sono più che altro una giustificazione per la spesa di 1300$ circa necessaria per acquistare il pannello solare per l’alimentazione, ma tant’è- (la versione per il mercato europeo è più economica, ma permette di erogare solo un terzo della potenza rispetto a quella a stelle e strisce).

Certo, con il suo treppiede e il suo trolley, si può parlare di una soluzione “trasportabile”, più che portatile. Ma di sicuro apre il campo a tutta una serie di aziende che vogliono operare in condizioni ambientali normalmente inospitali, o semplicemente vogliono rispettare l’ambiente limitando l’impatto che su esso possono avere.

L’abbiamo detto più volte: l’ecologia è il nuovo must dell’industria IT. Hp e Dell non stanno a guardare ed hanno deciso di seguire le orme di Lenovo e gettarsi nel mercato sostenibile. Per tutti quelli che invece vogliono provare a farsi in casa il proprio pc a energia solare, consiglio di andare a visitare questa pagina.

2 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento