Archivio per 2007 | Pagina di archivio annuale

scritto da in Fashion & Trends

6 commenti

Immagine:Gira_la_moda.jpg Anche tu da bambina giocavi con Gira la Moda? Per chi non se lo ricorda o non ci ha mai giocato o è un maschietto che comunque sta leggendo questo post, Gira la moda era un gioco di società venduto dalla MB in una grande scatola contenente un grande cerchio di plastica, diviso in tre sezioni circolari e girevoli. La prima sezione, la più centrale, aveva stampati in rilievo dei disegni di teste di modelle, la seconda aveva il busto, la terza aveva le gambe. Ogni sezione raffigurava diverse combinazioni di maglie, bustini, gonne, jeans, cappelli, scarpe e così via. Girando le tre corone circolari si potevano creare combinazioni sempre diverse. Una volta scelta la combinazione, si appoggiava un foglio di carta sopra l’intera figura, si fermava il foglio grazie ad un apposito arnese che partiva dal centro del cerchio e si faceva passare una specie di carboncino sul foglio. In questo modo veniva fuori un disegno simile ai figurini degli stilisti, che si poteva colorare, appendere, regalare. (definizione tratta da Dimenticatoio).

Grazie a Spery, ho scoperto che è possibile ancora giocare a quel gioco, ma oramai in versione 2.0. Basta digitare http://www.polyvore.com, registrarsi e scegliere i capi di abbigliamento che più piacciono combinandoli… ecco una mia creazione, pensata per una serata elegante:

elegant party

Sono una brava styler??? 😉

[tags]stile, moda, fashion, polymore, gira la moda[/tags]

scritto da in Clarita in Cucina

4 commenti

Oggi “La Ricetta della domenica” è un piatto tipico del mio territorio. Ed è uno dei miei piatti preferiti!! Ricco di gusto, ricco di colori e di sfumature… il suo profumo riempie la casa quando ti svegli e capisci che è domenica…

Ingredienti (per 3 persone):
– per il ragù –
una scatola di pelati
3 braciole
salame napoli e scamorza fresca q.b.
3 capi di salsiccia
un bicchierino di vino rosso
sale e olio q.b.
semi di finocchio q.b.
1 cipolla
– per la pasta –
500 gr di orecchiette fresche
1\2 scamorza fresca
50 gr di salame napoli
parmigiano grattugiato

Preparazione:
Prima cosa: il ragù. Innanzitutto preparare le braciole, stendendo le fettine di carne, mettendo al centro una fettina di salame e un pezzettino di scamorza, avvolgendole su se stesse e chiudendole con uno o più stuzzicadenti. Metterle in una casseruola insieme ad un pò di olio, la cipolla a fettine sottili e la salsiccia. Rosolare la carne finchè non si colora e alla fine smorzarla con un bicchierino di vino rosso.

 

Intanto aprite una scatola di pelati e spappolateli con il frullatore ad immersione. Quando la carne si è colorata si può aggiungere la salsa di pomodoro ottenuta. Prima di coprire con un coperchio per lasciar cuocere per circa 2 ore (finquando il sugo non diventa più denso), aggiungere sale e una manciata di semi di finocchio (che legano bene con la salsiccia).

 

Siamo arrivati al dunque. Lessiamo le orecchiette che, essendo fresche, necessitano di pochi minuti di cottura. Quando sono cotte ne mettiamo una metà in una teglia, le mischiamo ad un pò di sugo e di parmigiano e sopra ci mettiamo le fette di salame e di scamorza fresca. Completiamo riempendo la teglia con le altre orecchiette, mischiate sempre al sugo e al parmiggiano.

 

Infornare per 40 minuti a 180°C. Dopo una ventina di minuti coprire la teglia così non si abbrustoliscono troppo le orecchiette 🙂

[tags]orecchiette, ragù, salsiccia, braciole, orecchiette al forno, pasta al forno[/tags]

Effetti speciali

Nov
2007
17

scritto da in Cinema & TV, New Technologies

9 commenti

I filmaker spendono migliaia e migliaia di dollari o euro per produrre gli effetti speciali. Anche qui sono intervenuti, tuttavia, i cinesi giapponesi (scusatemi davvero ma confondo sempre gli ideogrammi cinesi con quelli giapponesi!!) che hanno introdotto nei mercati cinematografici i loro effetti speciali… forse molti di voi li hanno già visti,  a me piacciono molto e così li posto nel mio blog. I video ovviamente sono in cinese giapponese… non ci capisco un’h 🙂

Per un sano cazzeggio in un freddo sabato pomeriggio.

Una cena romantica

Giochiamo a ping pong?

Uatà! Karatè!

[tags]effetti speciali, giappone, giapponesi, cinema[/tags]

scritto da in Cose Serie

2 commenti

Dopo il primo incontro, tenutosi il 17 ottobre 2007 e riassunto nel video sottostante,

Visioni Urbane inizia a decollare, realizzando un ulteriore incontro in cui approfondire le questioni discusse nel primo. Ci troviamo mercoledì 21 novembre alle ore 15,00 a Potenza presso la sala Sinni della Regione (Dipartimento Formazione), viale della Regione Basilicata n.4.

L’obiettivo di questo incontro è fondamentalmente quello di preparare i primi due workshop di approfondimento, dedicati a tecnologie per la creatività e comunicazione dei prodotti culturali. “Preparare” vuol dire cercare di capire chi sono e cosa hanno da dire gli esperti coinvolti dalla Regione, e soprattutto elaborare le domande da fare loro per trarre il massimo profitto da questi incontri. In definitiva, si tratta di raccontare loro la Basilicata, in modo che possano darci delle idee su come usare le tecnologie o la comunicazione QUI, per aiutare QUESTA scena creativa a decollare.

Sarà anche un’occasione per incontrare diverse persone che non hanno potuto partecipare all’incontro del 17 ottobre e che quindi si presentano per la prima volta al “cospetto” del gruppo operativo del progetto. Per ulteriori info e visionare anche le modalità di partecipazione, visita http://www.visioniurbanebasilicata.net/2007/11/14/attenzione-prossimo-incontro-il-21/.

Se è la prima volta che senti parlare di Visioni Urbane, ti consiglio di visitare il relativo sito http://www.visioniurbanebasilicata.net dove troverai tutte le informazioni che cerchi. Oppure visita i post da me creati che parlano del progetto:

[tags]visioni urbane, creatività, creativi lucani, basilicata[/tags]