Archivio per gennaio 2008 | Pagina di archivio mensile

scritto da in Clarita in Cucina

9 commenti

Qualche giorno fa, parlando di dolci fashion, ho postato la foto di una mia dolce creazione, il tronchetto di cioccolato… Visti gli apprezzamenti vi posto la ricetta (e visto anche che è domenica… e oggi è il giorno de “La Ricetta della Domenica“). Innanzitutto voglio precisare che questo è un dolce velocissimo da preparare. L’unica difficoltà sta nell’arrotolare il tronchetto. Un consiglio: preparate la crema, con cui farcire il tronchetto, qualche ora prima di modo che si è raffreddata e rappresa prima di essere inserita nel dolce.

 

Ingredienti:
– per il tronchetto –
4 uova intere
4 cucchiai di cacao
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
1 cucchiaino da caffè di lievito “pan degli angeli”

– per la crema –
500 gr di latte
100 gr di zucchero
2 uova
50 gr di farina
1 bustina di vanillina

– per guarnire –
una confezione di panna fresca da montare da 250 gr
1 cucchiaio di zucchero a velo

Procedimento:
Preparare dapprima la crema. Io la preparo con il bimby, inserendo tutti gli ingredienti nel boccale e facendo cuocere per 7 min. a 80°C vel. 4. Far raffreddare la crema per un paio d’ore eppoi intraprendere la preparazione del tronchetto.
Porre tutti gli ingredienti in una ciotola, passando da un setaccio la farina, il cacao e il cucchiaino di lievito. Lavorare il tutto con uno sbattitore per 10-15 min, finchè, comunque, gli ingredienti non si sono amalgamati per bene. Mettere l’impasto su una leccarda su cui si è posto un foglio di carta da forno leggermente oleato. Far cuocere per 5 minuti in forno già caldo a 200°C. Appena viene sformato, adagiarlo ancora caldo su un panno umido, coprirlo di crema e ravvolgerlo su se stesso aiutandosi con il panno che va lasciato come copertura del tronchetto. Riporlo in frigorifero per qualche ora. Prima di servirlo, bisogna togliere il panno umido, riporre il tronchetto su un piatto da portata e decorarlo con la panna appena montata e zuccherata.

Approfitto di questo post culinario per comunicare la mia entrata nel network di siti di BlogDolci

[tags]tronchetto al cioccolato, dolce, dolci, cioccolato, tronchetto, panna montata[/tags]

Winter Time

Gen
2008
05

scritto da in Momenti di Festa, Previsioni del Tempo

8 commenti

Stanotte viene la Befana… e con l’Epifania tutte le feste se ne vanno via (vabbè, l’ho un pò trasformata…)! La Befana ci lascia in un inverno iniziato da un paio di settimane, un inverno che si è dimostrato già rigido nel Nord Italia, un pò meno nel Sud dove abbiamo avuto freddo ma poca neve.

Ma a voi cos’ha portato la Befana? La mia risposta nei commenti e se vi va ditemi cosa ha portato anche a voi!


(foto by mareadjrock)

Ma, in questi ultimi giorni, in poche ore abbiamo avuto un notevole sbalzo termico, in positivo. Ora ci sono i venti di scirocco a soffiare su di noi, ci portano la nebbia, l’umidità, il cielo sempre coperto… E nei prossimi giorni proseguirà questa tendenza: temperatura un pò al di sopra delle medie (con massime intorno ai 14-15°C e minime sui 10°C), cielo sempre coperto, nebbia, forte umidità. Da metà settimana il vento cambia: le temperature torneranno nelle medie, il sole inizierà a splendere sulle nostre lande alternandosi alle nuvole, non ci sarà più la nebbia e l’umidità di questi giorni.

Ma per il momento nessuna ondata di freddo all’orizzonte, solo un predominio di aria proveniente dall’Atlantico che porterà temperature nelle medie del periodo ma con possibilità di pioggia alternata al sole.

[tags]previsioni del tempo, Matera, befana, epifania, temperature, scirocco, atlantico, unidità, nebbia[/tags]

scritto da in Questa è la mia Vita

7 commenti

E’ oramai quasi una settimana che sono così conciata: tutto è iniziato con un pizzichio alla gola, poi le mucose si sono gonfiate, è iniziata ad uscire un’acquiccia dal naso accompagnata da rumorosi starnuti e da una tosse cavernicola… eppoi è venuta la febbre… eppoi l’acquiccia si è trasformata in un liquido più solido e giallognolo… insomma… sono raffreddata (con tosse). E, dopo quasi una settimana (perchè domani è una settimana), ho ancora le orecchie tappate, le narici screpolate, la tossona e il naso pieno… 🙁


(foto di eLe)

Ma cos’è un raffreddore?

La rinite acuta, o raffreddore, e lo stato infiammatorio delle cavita nasali. E’ caratterizzato da bruciore alle narici, mal di testa, scolo nasale (che pur durare, in genere, 4 o 5 giorni), ostruzione respiratoria nasale, starnuti, lacrimazione, irritazione e gonfiore agli occhi. La causa di gran lunga piu frequente e quella virale, ma sono note anche riniti batteriche e da altre cause. Se il muco si presenta denso e di colore giallastro, la rinite e sicuramente di origine batterica o l’infezione batterica pur essersi sovrapposta all’iniziale infezione da agenti virali. In tutti i casi di rinite e presente una riduzione dell’olfatto e talvolta pur essere compromesso anche il gusto. Il raffreddore si risolve, di norma senza complicazioni, nel giro di 4 – 7 giorni. (da Kataweb Salute)

Come si prende il raffreddore?

“I virus responsabili del raffreddore (in particolare i Rhinovirus) si diffondono da una persona all’altra attraverso le goccioline di saliva (chiamate goccioline di Flugge). Oppure, anche se in modo meno frequente, attraverso contatto diretto tra le mani o su oggetti che si toccano quotidianamente. Una volta che il virus si è insediato nella mucosa nasale, la risposta infiammatoria che ne consegue, nel tentativo di combattere l’infezione virale, si rende responsabile di quei fenomeni come aumento della secrezione nasale e ostruzione che, però, provocano fastidi”. (dice il dott. Ciccarelli su Humanita Salute)

Esistono dei farmaci che guariscono dal raffreddore?

Non esistono. “I farmaci in commercio che alleviano i sintomi del raffreddore, ma non agiscono sulla causa che lo provoca, sono gli antinfiammatori come quelli a base di acido acetilsalicilico o di paracetamolo, gli antistaminici e i decongestionanti, che riducono l’infiammazione e l’edema delle mucose e, quindi, i sintomi. Questi farmaci, però, non agendo sulla causa non debellano il virus, che quindi fa il suo decorso, generalmente di 5 giorni.
Gli antibiotici non devono essere presi per combattere il raffreddore perché non sono utili a debellare il virus, mentre devono essere utilizzati solo se insorgono co-infezioni di tipo batterico che si sovrappongono a quella virale come le otiti o bronchiti batteriche. E’ comunque il medico che deve consigliare una loro assunzione”. (aggiunge il dott. Ciccarelli su Humanita Salute)

Come fare a prevenire il raffreddore?

“Ecco alcune misure comportamentali che possono prevenire l’insorgenza del raffreddore:
– evitare per quanto possibile i luoghi affollati e chiusi perché facilitano la diffusione del virus
– evitare lo stress perché chi è stanco o stressato si ammala più facilmente
– il fumo di sigaretta indebolisce le difese dell’organismo e, quindi, va abolito
umidificare la stanza dove si soggiorna o si dorme con una vaschetta d’acqua. La temperatura ideale è tra i 20 e i 22°C (gradi centigradi). L’aria deve essere cambiata ogni giorno aprendo le finestre.

Se, comunque, il raffreddore si è già fatto vivo, ecco alcuni consigli comportamentali:
bere più del solito per reintegrare le perdite di liquidi che si hanno attraverso il sudore e la secrezione nasale
– mangiare cibi leggeri come semolino, carne bianca ai ferri, verdura cotta e frutta cotta
Frutta e verdura devono essere consumate a volontà, perché ricche di elementi importanti per la salute dell’organismo. Anche lo yogurt e i fermenti lattici possono essere consumati liberamente, perché rinforzano le difese naturali dell’organismo”. (conclude il dott. Ciccarelli su Humanita Salute)

Io cerco sempre di osservare queste regole… ma la guarigione, questa volta, la vedo ancora in alto mare… Toccherà a Mr. Antibiotico l’arduo compito di debellare l’infezione (soprattutto per la tosse)? Lo scopriremo solo su questo blog.

[tags]raffreddore, tosse, influenza, mali di stagione, infezioni, febbre, mal di gola, medicine, farmaci[/tags]

scritto da in Clarita in Cucina, Fashion & Trends

9 commenti

Leggo che Videomarta è convinta che il 2008 sarà l’anno del videoblog… certo che con tutti i messaggi alla nazione dei blogger di augurio per il nuovo anno… chi ben inizia è a metà dell’opera!!!

Io lancio un’altra previsione. Gli stilisti dopo aver lanciato linee di profumi, di pentole e di lenzuola per diversificare l’offerta, quindi per creare alternative all’acquisto del “semplice” capo di abbigliamento griffato e/o scarpe, quest’anno aumenteranno la produzione di vettovagliamento fashion… un esempio? I cioccolatini di Armani 🙂

armani 
(foto by Blogdolci)

Secondo me sono bellissimi da vedere, ma il sapore come sarà? Raffinato e gustoso al palato o saprà troppo di “fabbrica”?

Mah, io preferisco i più semplici dolci fatti in casa (da me)… volete dire che non sono belli come questi?

[tags]videomarta, videoblog, giorgio armani, cioccolatini, blogdolci[/tags]