Quasi quasi non tornavo a più casa

Ago
2008
22

scritto da in Questa è la mia Vita

10 commenti

Cari visitatori, devo raccontarvi l’avventura che ho passato ieri sera all’aeroporto di Pisa… quasi quasi non volevano farmi imbarcare per tornare a casa!! Già a Stoccolma mi hanno trovata “positiva” al metal detector e, nonostante avessi detto che probably erano gli occhiali di metallo, mi sono ritrovata addosso le manacce di una bullit-poliziotta svedese che mi ha perlustrata… Ma poi tutto è andato liscio come l’olio…


(foto di kevbo1983)

Atterro a Pisa alle 20.05. Bene, ho 20 minuti per raggiungere il gate d’imbarco per Bari. Il mio aereo parte alle 20.55. Chiedo informazioni ad una signora e mi dice che devo di nuovo fare tutti i controlli, nonostante fossi arrivata da un altro volo. Così mi appresto a fare il “labirinto” che conduce al metal detector e ai gate. All’ingresso del “labirinto” mi chiedono carta d’imbarco e documento. E tutto ok. Ma mi dicono che non posso salire così sull’aereo in quanto con un bagaglio a mano e uno zainetto (per di + vuoto, con solo la mia borsetta con portafoglio e documenti). Spiego alla signorina che ero appena atterrata da un volo Ryanair dove mi avevano permesso di tenere tutti e due ma lei mi dice che queste sono le regole della RyanAir e bisogna rispettarle. Strano… perchè a Roma non hanno fatto lo stesso? E a Stoccolma? In Svezia sono molto più fiscali. Vabbè, vedo intanto altre persone entrare nel “labirinto” con 2 bagagli (se così possiamo chiamare uno zainetto) e così apro la valigia e ci infilo lo zaino, tenendo in mano solo la borsetta con l’essenziale. Mi riavvicino alla tipa. Lei mi dice che la mia valigia le sembra troppo grande per essere imbarcata e che devo metterla in un contenitore che simula il porta-bagagli sull’aereo per vedere se entra. Le ho ripetuto che ero appena scesa da un altro volo con un aereo identico a quello in cui mi stavo imbarcando e che quindi, per la proprietà transitiva, sarebbe entrato anche in quest’ultimo. Inoltre quell’aggeggio per provare la dimensione delle valigie era a vista d’occhio molto più stretto dello spazio dell’aereo. Infatti il mio bagaglio non entrava cioè entrava pressandolo. Così l’ho aperto e ho preso 5 maglioni e me li sono messi addosso ma la valigia non entrava ancora… Così ho fatto chiamare il responsabile e dopo tante storie finalmente mi hanno lasciata passare e ho fatto in tempo a prendere l’aereo. E in fila al gate c’erano tante persone con la valigia delle mie dimensioni (io che sono molto precisa mi ero letta tutte le regole e avevo misurato la valigia con il cm prima di partire) e anche con lo zaino più grande del mio. In aereo tutto tranquillo come al solito… il personale della RyanAir è davvero cortese e disponibile…

Ma secondo voi ce l’avevano con me?

[tags]aeroporto, pisa, viaggio, aereo[/tags]

Tags: , , ,

10 commenti

  1. Sybelle
  2. Gio
  3. Sybelle
  4. mary
  5. mary

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento