Bruges: meravigliosamente stupenda

Set
2008
20

scritto da in Cose Serie, Questa è la mia Vita

Nessun commento

Ormai ci avete fatto l’abitudine: il mio blog è divenuto il diario di questo mio viaggio in Belgio che terminerà il 31 ottobre. Viaggio che, sottolineo, è di dovere, di lavoro. Ma devo pur svagarmi nei weekend, no? E così ogni sabato e domenica ho deciso di prendere il treno e immeggermi in questo piccolo Paese.

Oggi la scelta è andata su Bruges. Scelta che dire azzeccata è ben poco. Sì, perchè Bruges è meravigliosamente stupenda!!! Oltre allo splendido sole che ha accompagnato tutta la gita. Appena arrivata alla stazione (il treno impiega un’ora da Bruxelles), mi sono munita di mappa e sono partita alla scoperta della città.

Bruges non è molto grande, è visitabile in un solo giorno. Ma vi lascia senza fiato. Tutta la cittadina è fatta da casette in stile fiammingo, una diversa dall’altra. Ed è sovrastata dalla bellissima cattedrale di Notre Dame, visitabile gratuitamente, in stile gotico con aggiunte posteriori.

Attraversando la strada commerciale Steenstrat (dove è davvero caratteristico vedere insegne come “United Colors of Benetton” e “Zara” su palazzi del 1600) si giunge ad uno dei gioielli della città: il Markt, la piazza principale di Bruges. Affianco al Markt c’è il Burg, un’altra piazza con imponenti palazzi caratteristici.

Ma una delle cose più belle da fare a Bruges è camminare lungo i canali che attraversano la città: la vista è davvero mozzafiato.

Ovviamente anche la gola vuole la sua parte. Io ho pranzato da Jan Van Eyck, in Jan Van Eyckplein 12, nel quartiere anseatico: 1/2 pollo, patatine fritte e una coca cola a 14€… cifra irrisoria da queste parti e cibo di buona qualità e grande quantità. Tornando verso il Markt ho incontrato poi una bellissima pasticceria dove ho mangiato un dolce al limone molto buono: si chiama Patisserie Salon Servaas Van Mullem (in Vlamingstraat).

Ho notato che Bruges ha inoltre una buona tradizione natalizia. Ci sono alcuni negozi che tutto l’anno vendono addobbi per l’albero e babbo natali. Io sono letteralmente uscita pazza per uno: De Witte Pelikaan, in Vlamingstraat 23 (quasi di fronte alla pasticceria). Due piani pieni di decorazioni stupende, ed infatti ho comprato delle luci per l’albero a forma di fiocco di neve e una casetta di porcellana.

Di ritorno verso la stazione visito il Begijnhof, un convento fatto di casette carinissime ed immerso in un parco pieno di alberi imponenti.

Piccolo particolare: a Bruges si parla praticamente solo fiammingo e non ci sono le doppie indicazioni anche in francese come a Bruxelles. Addirittura i giornali sono solo in fiammingo, un’ottima scoperta per la mia collezione di riviste straniere 🙂

Poi visitare questi posti in autunno è davvero magico… i colori delle foglie rendono l’atmosfera ancora più particolare!

Che dire? Bruges mi ha davvero entusiasmato e spero che domani Gand mi faccia lo stesso effetto…

Purtroppo ho difficoltà a inserire foto su flickr dall’EEE… ne ho messe qualcuna, magari quando potrò ne inserirò altre… il set di Bruges è qua.

[tags]bruges, belgio, gita, settembre[/tags]

Tags: , , ,

Lascia un Commento