Amsterdam, che divertimento!

Ott
2008
20

scritto da in Questa è la mia Vita

Nessun commento

Vi ho fin troppo rotto le scatole con il fatto che dovevo andare ad Amsterdam: twitter e facebook sono pieni di miei messaggini… ed ecco che il favoloso weekend nella capitale olandese è praticamente finito… ed oggi è già lunedì…

Sono arrivata ad Amsterdam venerdì sera accolta da un intenso odore di “erba bruciata“, odore che mi accompagnerà per tutto il mio soggiorno olandese… quindici minuti a piedi per raggiungere un hotel che però non consiglierei molto, Hotel Gallerij: solo 1 stella, scale ripidissime, stanze piccole con mobili vecchi e rovinati, copertone che sembrano piene di polvere, moquette sporca… la colazione non male, la location perfetta e il personale molto cordiale e disponibile non rendono pessima la sistemazione.

Per la prima serata c’è in programma una passeggiata per il quartiere a luci rosse, il celeberrimo “Red Light District“. Tra una risata e l’altra, guardando le vetrine piene di vibratori, profilattici a forma di elefanti, frustini e manette, arriviamo nelle strada in cui ci sono le ragazze in vetrina: che delusione! Sono bruttissime!! Alcune grossissime, altre magrissime… ma orribili… ma come si fa? Io nn lo so 🙂 E’ roba da disperati!!

Il sabato lo dedichiamo a visitare Amsterdam da cima a fondo: iniziamo dal Museo di Van Gogh e proseguiamo per una passeggiata a piedi via Leidseplein, il Bloemenmarkt, coloratissimo mercato dei fiori, Rembrantplein, torniamo in centro in Piazza Dam, visitiamo il Museo delle Cere, il Madame Tussaud, e infine ci rechiamo al Begjinhof, magnifico convento immerso nel verde con la casa più vecchia di Amsterdam. Sabato sera torniamo in Rembrantplein e passiamo una divertente serata in un disco-pub… abbiamo tentato l’ingresso in un coffee shop ma l’odore di “erba bruciata” è troppo forte e far girar la testa dopo 30 secondi che sei là.

Ieri mattina siamo stati nel nascondiglio segreto di Anna Frank: davvero una bellissima testimonianza e fa un certo effetto pensare che 8 persone possano aver vissuto senza uscire di casa per 2 anni. Impressionanti i pezzi di giornale incollati da Anna Frank e ancora presenti sui muri della casa.

E così back to Bruxelles… con un pò di tristezza ma consapevole di aver passato un meraviglioso weekend olandese 🙂

Tutte le foto di Amsterdam sono qua: http://flickr.com/photos/clarita_it/sets/72157608171792014/show/

Tags: , , , , , ,

Lascia un Commento