Archivio per settembre 2009 | Pagina di archivio mensile

scritto da in Letture & Romanzi

6 commenti

More about Radiografie all'anima Quando Hermansji.:. ha proposto a noi friendfeeder di leggere il suo primo romanzo, io mi sono subito offerta come “cavia” (qui con accezione estremamente positiva). Già il titolo di questa sua pubblicazione “Radiografie all’anima” mi intrigava, quindi gli ho dato il mio indirizzo e me lo sono fatto spedire.

Il libro è composto da 25 lastre, 25 radiografie fatte all’anima. Più che un romanzo lo definirei un flusso di pensieri che descrive in modo attento e minuzioso i “movimenti” di un’anima e tutte le sue sfaccettature.

Scrive l’autore nella prefazione: “È in atto, quotidianamente, uno scontro tra anima e corpo. La prima si comporta in modo invasivo, come una malattia, che ci porta ad approfondire l’impalcatura della vita, a contestarne le fondamenta e rintracciare Dio, non solo perché causa principale o ultima del noi, soprattutto perché portiamo in tasca una lettera di ribellione verso tutte le ingiustizie, le sofferenze che si nascondo nella bellezza della vita.”

L’autore riesce pienamente nel suo intento di far perdere al lettore la guardia e lasciarsi travolgere dalle pagine di questo libro. E i pensieri dell’autore si perdono in quelli del lettore.

Radiografie all’anima è disponibile nei book shop online o ordinandolo in libreria.

scritto da in Fashion & Trends

Nessun commento

Rispondo io: sembra proprio di sì. O meglio esiste il modo per organizzarsi un guardaroba perfetto. Esiste un elenco di must have con i quali il guardaroba è perfetto. Una specie di algoritmo fashion. Lo leggo su SaldiPrivati.

“Un armadio perfetto (accessori esclusi), secondo gli esperti,” – scrive Giulia – “dovrebbe contenere il 60% di capi classici, il 20% di capi basici (come la biancheria) e il 20% di capi trendy.
L’inizio della vostra impresa è quindi separare i vostri vestiti facendo quattro pile: la quarta è riservata agli abiti con macchie indelebili o esigenze di rammendo, da riportare in vita o buttare senza vie di mezzo.
Dopodichè, iniziate le valutazioni su quali saranno i vostri prossimi acquisti compilando un’apposita wish list.

Attenzione: capo classico, ovvero impermeabile alle mode, non è sinonimo di capo noioso, anzi: si tratta di abiti ricchi di personalità e di stile, e che spesso si adattano alle situazioni più diverse.

Ecco i dieci capi classici solitamente considerati imprescindibili:

  1. camicia bianca;
  2. tailleur nero;
  3. decolletèes nere con il tacco alto;
  4. trench scelto nel tradizionale beige o in altro colore classico, come il blu;
  5. little black dress;
  6. maglioni di cashmere da scegliere nelle tinte che più si addicono ai nostri colori naturali;
  7. pencil skirt;
  8. ballerine nere;
  9. jeans dal taglio classico;
  10. stivali al ginocchio neri o marrone scuro.

Altri capi ritenuti fondamentali dagli esperti di moda sono una giacca in pelle, un abito da cocktail, una t-shirt bianca.

|| Read more

Rotolo alla Nutella

Set
2009
27

scritto da in Clarita in Cucina

3 commenti

Giovedì la mia cara amica/collega Stefania ha festeggiato il suo compleanno deliziandoci di un ottimo rotolo alla nutella che ci ha tirato un pò su in una grigia giornata lavorativa.

Non potevo non postarla, qui, lasciandovi al di fuori di questa gustosa esperienza sensoriale, no? Come si prepara?

INGREDIENTI:
250 gr di zucchero
4 uova
250 gr di farina
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:
Sbattere insieme le uova con lo zucchero finchè, alzano le fruste, si riesce a “scrivere” con l’impasto. Aggiungere la farina, passandola al setaccio, ed infine la bustina di lievito e un pizzico di sale. Mettere l’impasto su una leccarda con un bordo molto sottile, coperta di carta da forno. Infornare in forno caldo a 170°C e far cuocere per 15 minuti.
|| Read more

scritto da in C'è Vita a Matera, Cinema & TV

Nessun commento

Ci siamo. Domani inizia la terza edizione del festival degli audiovisivi amatoriali e/o autoprodotti “Fatevi i Corti Vostri“, organizzato dall’associazione culturale ”I Basilischi” onlus in collaborazione con la Mediateca Provinciale di Matera “A. Ribecco”. È un evento interattivo, nuovo, giovane e multimediale in cui emerge appieno il concetto di “festival” e non di “rassegna”, l’idea di “cantiere” e non di “compiuto”, un vero e proprio viaggio alla scoperta e alla valorizzazione dei talenti emergenti, dove il protagonista assoluto è la creatività a 360°.

Oltre 400 cortometraggi candidati alla terza edizione.
135 i selezionati di cui:
58 parteciperanno al concorso
27 le opere fuori concorso che saranno proiettate
50 i corti pubblicati sul sito del festival e sottoposti alla “web-giuria”
Per un totale di 23 ore di proiezioni.

Quest’anno il concorso si articola in sei categorie:

Mediterraneo: raccoglie realizzazioni inerenti storie, problematiche, realtà e relazioni sedimentate nel tempo in un mare, che da sempre è luogo di aggregazione, insieme di esperienze, culture, società diverse.
Urban: opere che esplorano e scoprono gli svariati volti della città, attraverso sguardi di persone che vivono la trasformazione e l’evoluzione urbana, mettendo in risalto nuovi scenari del vivere collettivo.
Storie: racconti di vita, di viaggio, di incontri, di amicizia, storie di straordinaria realtà che ci permettono di dare uno sguardo al lato umano e reale delle persone.
Videoarte: un mezzo alternativo di espressione artistica in cui risalta ancora quel gusto forte di ricerca e sperimentazione che da sempre la contraddistingue.
Videoclip: un incontro fra cinema e musica, fra linguaggio delle immagini e suono, brani musicali commentati con stili e forme artistiche diverse.
Scuola: progetti scolastici che condividono un’attività didattica, pedagogica e formativa ispirata alla realizzazione di una breve storia “Cortometraggio”. || Read more