Archivio per 2009 | Pagina di archivio annuale

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

E’ davvero un po’ che non posto più ricettine su questo spazietto. E’ il momento di rimediare, no? Con una ricetta supercalorica ma anche supergustosa. Il tuo bambino ha appena invitato i suoi amichetti a casa per fare i compiti tutti insieme e vuoi preparare qualcosa che li sazi e li dia la forza di studiare per bene? Ecco a te, le tartine di ciambella alla nutella: pezzi di ciambella marmorizzata su cui viene spalmata una buona dose di nutella.

INGREDIENTI:
500 gr di farina
220 gr di zucchero
200 gr di latte
150 gr di burro
3 uova
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito
20 gr di cacao amaro in polvere
un pizzico di sale
nutella q.b.

PREPARAZIONE:
Innanzitutto bisogna preparare la ciambella marmorizzata. Per fare ciò io utilizzo il Bimby. Inserire nel boccale lo zucchero per 15 sec a velocità Turbo. Unire uova, burro, vanillina e latte e far lavorare per 40 sec a velocità 5. Aggiungere la farina e il sale: 1 min a velocità 6. Infine inserire il lievito e far lavorare per 10 sec a velocità 6. Versare metà del composto in uno stampo imburrato. Aggiungere nel boccale il cacao: 10 secondi velocità 5. Versare sul resto dell’impasto e cuocere in forno caldo a 160° per 40 minuti.

Una volta che il ciambellone è bello e cotto, bisogna lasciarlo raffreddare. Quando gli amichetti del tuo bambino sono arrivati, taglia il ciambellone a fettine (nè troppo sottili nè troppo spesse) e ricoprile con una bella dose di nutella. Il successo è garantito 🙂

scritto da in C'è Vita a Matera

Nessun commento

La puntata odierna della trasmissione “Sereno Variabile” è stata girata per la maggior parte a Matera.

Osvaldo Bevilacqua apre la puntata dalla splendida chiesa di San Francesco per poi spostarsi su Piazza Vittorio Veneto sotto la loggetta che si affaccia sui Sassi. Poi uno sguardo alla Matera barocca a Corso Ridola e all’ineguagliabile Chiesa del Purgatorio. Matera oltre che per i Sassi viene ricordata anche per le terrazze pensili dei palazzi nobiliari e da una di queste Osvaldo Bevilacqua intervista lo storico De Ruggeri promotore della ristrutturazione di tutte le chiese rupestri. Suggestivo l’incontro con l’arpista Giuliana De Donno la famosissima suonatrice di arpa laureata al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.
Matera anche set di film cinematografici tra tutti The Passion e a questo proposito viene intervistato l’assistente materano di Mel Gibson. Finale con gruppo di danze e musica in un’atmosfera di grande festa. La cucina lucana rivive poi in un piatto tipico di Montescaglioso raccontatoci da Maria Elena Fabi.
” (fonte: Sereno Variabile)

Per chi si fosse perso la puntata, eccola qua (ho montato solo i “pezzi” riguardanti Matera però):

Influenza suina 2.0

Nov
2009
04

scritto da in Cose Serie, Web Area

5 commenti

Ehy, te che sei giunto qui perché cerchi informazioni sull’influenza H1N1, detta anche influenza A o influenza suina, vorrei segnalarti un sito web in cui si sta analizzando la situazione in modo molto obiettivo: www.psichesoma.com. Oggi per esempio si parla del vaccino contro la suddetta influenza: i pro e i contro del vaccinarsi, chi deve farlo, cosa contiene il vaccino.

Il sito è curato dal dott. Daniele Aprile, medico chirurgo.

Daniele ha creato proprio una sezione sull’influenza suina per rispondere a tutte quelle domande che ci poniamo ogni giorno in questo periodo (diciamolo, a causa dell’allarmismo prodotto dai media):

Ora ti senti più tranquillo?

influenza suina di edoardo baraldi

Foto di Edoardo Baraldi

scritto da in Web Area

2 commenti

Quale giorno migliore per parlare del portale Stayinme di oggi 2 novembre, festa dei defunti? Ti stai chiedendo il perchè? Te lo spiego subito.

Stayinme è il social network, creato dalle lucane Isa Grassano e Lucrezia Argentiero, per chi ha il bisogno di “sentire ancora dentro di sé” la persona cara scomparsa. Il luogo per incontrare chi ha vissuto un distacco simile al nostro, confrontarsi, fare amicizia. Uno spazio per parlare anche dei nostri amici animali che non ci sono più. O anche di un personaggio famoso che ci ha lasciato. Fino ai disastri e alle tragedie nel mondo. La morte di un amico, di un parente, di un conoscente o anche di un vip, del resto, non conosce frontiere, genere, razza. E condividerla, sul web, soprattutto con altri utenti che non conosciamo ma che possono capirci perchè hanno vissuto un’esperienza simile, può aiutare a ritrovare un pò il sorriso. E allo stesso tempo può essere un modo per “chiedere” a chi non c’è più di “restare”. Stay in Me, appunto. Stayinme.com vuole essere anche un contenitore di ricordi, legati a chi abbiamo voluto bene.

L’invito è quello di creare un diario di emozioni, con pensieri, immagini e video, di esternare il proprio stato d’animo sul distacco di cui siamo stati protagonisti o comunque testimoni, o semplici spettatori. La condivisione del proprio dolore aiuta a superare le paure, le ansie. Aiuta a non sentirsi soli.

Insomma questo portale si propone come un ulteriore strumento di elaborazione del lutto, ovviamente in chiave 2.0. Permette di confrontarsi con altri utenti che hanno avuto o stanno avendo un’esperienza simile, trovando un’ulteriore spalla su cui sfogarsi e tante braccia confortanti da cui ricevere abbracci virtuali.