Archivio per gennaio 2010 | Pagina di archivio mensile

Just Dance!

Gen
2010
12

scritto da in Questa è la mia Vita, Web Area

3 commenti

Tra i vari regali avuti a Natale, uno è stato un gioco per la Wii che si chiama Just Dance. Tra i miei amici è nota la mia passione per il ballo e per la Wii. Perchè allora non unire entrambe le cose? Detto… fatto.

E così ogni pomeriggio, dopo una giornata lavorativa sempre sedentaria, accendo la mia brava Wii e mi scateno come una pazza su tante bellissime canzoni:

  • Acceptable in the 80’s – Calvin Harris
  • A Little Less Conversation – Elvis Presley
  • Bebe – Divine Brown
  • Can’t Get You Out of My Head – Kylie Minogue
  • Cotton Eye Joe – Rednex
  • Hot n’ Cold – Katy Perry
  • Dare – Gorillaz
  • Eye of the Tiger – Survivor (Rocky)
  • Fame – In the style of Irene Cara (cover)
  • Funplex CSS – The B 52’s
  • Girls and Boys – Blur
  • Girls Just Want to Have Fun – Cindy Lauper
  • Groove is in the Heart – Dee-Lite
  • Heart of Glass – Blondie
  • I Get Around – The Beach Boys
  • I Like to Move it – Reel To Real
  • Jerk it Out – Caesars
  • Jin Go Lo Ba – Fat Boy Slim
  • Kids in America – Kim Wilde
  • Le Freak – Chic
  • Louie Louie – Iggy Pop
  • Lump – The Presidents Of The USA
  • Mashed Potato Time – Dee Dee Sharp
  • Pump up the Jam – Technotronic
  • Ring My Bell – Anita Ward
  • Step by Step – New Kids On The Block
  • Surfin’ Bird – The Trashmen
  • That’s the Way (I Like it) – Kc & The Sunshine Band
  • U Can’t Touch This – MC Hammer
  • Wannabe – The Spice Girls
  • Who Let the Dogs Out? – Baha Men
  • Womanizer – In the style of Britney Spears (cover)

La cosa positiva è che mi diverto un mondo e brucio tante calorie. Ed è divertente sfidare gli amici in una gara di ballo all’ultimo sangue 🙂 Speriamo che ci saranno altri giochi “ballerini” simili a questo, perchè lo adoro.

scritto da in Questa è la mia Vita, Web Area

9 commenti

Stamattina ho trovato tra gli elementi condivisi dai miei amici nel mio Feed Reader un articolo molto interessante che elenca 9 consigli per vivere meglio, più a lungo e più felici (l’originale, in inglese, si intitola Presentation: 9 ways to live better, longer, happier). Nell’articolo originale in inglese c’è una presentazione in cui Dan Buettner, scrittore ed esploratore, elenca quali sono le cose in comune tra gli essere umani più longevi, che hanno aiutato queste persone a vivere più a lungo e che possono essere riassunte in 9 punti.

Vorrei condividere con voi, lettori, questi consigli, non si sa mai servano a qualcuno:

  1. Muoviti! Non c’è bisogno di un piano di esercizi rigido. Qui stiamo parlando di uno stile di vita attivo. Noi siamo stati creati per muoverci. Perciò non dobbiamo prendere la macchina per fare 100 metri, è meglio farli a piedi. In più bisogna fare le attività e gli esercizi che più ci piacciono.
  2. Rallenta! Se vai sempre di fretta e sei stressato potresti avere degli effetti negativi sulla tua salute. Limitare lo stress negativo è una delle cose più salutari che tu possa fare per te stesso.
  3. Nella vita bisogna avere sempre un chiaro obiettivo, una passione, un proposito. Questa dev’essere la ragione per alzarsi ogni mattina.
  4. Bevi un pochino (di vino) ogni giorno.
  5. Mangia soprattutto cibi vegetali. Carne e pesce devono esserci nell’alimentazione quotidiana ma in piccole quantità.
  6. Non mangiare finchè sei totalmente sazio, ma cerca di mangiare finchè sei pieno all’80% delle tue capacità.
  7. Ama e rispetta gli altri per prima cosa.
  8. Fa’ parte di una comunità (anche religiosa).
  9. Frequenta persone con abitudini salutari, sia fisiche che emotive.

Per quanto mi riguarda, il primo cerco di metterlo sempre in pratica, grazie anche al fatto che per me è un po’ scomodo prendere la macchina, faccio prima a fare 500 m a piedi. Il secondo punto è il mio problema, lo so, devo cercare di essere più calma e di eliminare lo stress negativo dalla mia vita. Devo dire che con il terzo punto mi trovo d’accordo: quando non si hanno obiettivi (che possono essere anche stupidi, l’importante è che ci siano), si ha più forza e più volontà. Per il quarto, ecco, io non bevo (quasi) mai. Per il quinto, mi chiedo, allora faccio bene ad adorare i carboidrati? Sono pur sempre di origine vegetale, giusto? Il grano non è un animale :). Il sesto alcune volte lo rispetto, altre no (soprattutto quando si tratta di dolci o di cibi che mi fanno impazzire). Il settimo consiglio credo sia uno dei più importanti e che nessuno segue molto. Io cerco di amare e rispettare gli altri, ma quando non rispettano e non amano me è un po’ difficile farlo. Gli ultimi due consigli sono fondamentali: l’uomo è un animale sociale e il fatto di sentirsi parte di un gruppo (sano) gli rende la vita più felice.

E tu, segui già questi consigli?

scritto da in Web Area

Nessun commento

Il 2010 è iniziato ma non hai ancora un calendario cartaceo da consultare, imbrattare, dove appuntare date e avvenimenti o solamente da tenere “a vista” per ogni evenienza?

Come dice il detto: “Chi fa da sè fa per tre“. Perchè non te lo crei da solo?

Ho trovato un elenco di siti su Dynamick sul quale puoi trovare tante idee da stampare: ci sono calendari a biglietti da visita, calendari più grandi da stampare, calendari su un’unica pagina, planner, calendari suddivisi per mesi… Utile, no?

scritto da in C'è Vita a Matera

Nessun commento

Dal 1° ottobre anche Matera ha la sua condotta Slow Food anche se l’inaugurazione ufficiale avverrà domani sera, 8 gennaio, alle ore 20,00 presso l’Hotel San Domenico.

Ma cosa significa Slow Food?

“Fondata da Carlo Petrini nel 1986, Slow Food è diventata nel 1989 una associazione internazionale. Nata a Bra, oggi conta 100 000 iscritti, con sedi in Italia, Germania, Svizzera, Stati Uniti, Francia, Giappone, Regno Unito (in ordine di costituzione) e aderenti in 130 Paesi.

Slow Food significa dare la giusta importanza al piacere legato al cibo, imparando a godere della diversità delle ricette e dei sapori, a riconoscere la varietà dei luoghi di produzione e degli artefici, a rispettare i ritmi delle stagioni e del convivio.

Slow Food afferma la necessità dell’educazione del gusto come migliore difesa contro la cattiva qualità e le frodi e come strada maestra contro l’omologazione dei nostri pasti; opera per la salvaguardia delle cucine locali, delle produzioni tradizionali, delle specie vegetali e animali a rischio di estinzione; sostiene un nuovo modello di agricoltura, meno intensivo e più pulito.

Slow Food, attraverso progetti (Presìdi), pubblicazioni (Slow Food Editore), eventi (Terra Madre) e manifestazioni (Salone del Gusto, Cheese, Slow Fish) difende la biodiversità e i diritti dei popoli alla sovranità alimentare.

La rete dei 100 000 associati di Slow Food è suddivisa in sedi locali – dette Condotte in Italia e Convivium nel mondo, coordinate da Convivium leader che si occupano di organizzare corsi, degustazioni, cene, viaggi, di promuovere a livello locale le campagne lanciate dall’associazione, di attivare progetti diffusi come gli orti scolastici e di partecipare ai grandi eventi organizzati da Slow Food a livello internazionale. Sono attivi piùq di 1000 Convivium Slow Food in 130 Paesi, comprese le 410 Condotte in Italia”. (fonte: Slow Food)

Il primo evento firmato dalla condotta Slow Food di Matera è in programma martedì 19 gennaio presso l’Hotel Hilton Garden Inn: “A cena con Gherardo Colombo“, noto magistrato impegnato anche nelle vicessitudini di Mani Pulite, con la presentazione dei libri “Sulle regole” e “Sono stato io” accompagnata da un menù degustazione con vini offerti dalle tenute Iacovazzo. Per partecipare bisogna prenotarsi (leggi sul manifesto qui sotto come fare).