10 idee curiose per trascorrere l’ultimo giorno prima dell’apocalisse dei Maya

Dic
2012
20

scritto da in Momenti di Delirio, Web Area

Nessun commento

Ogni tanto mi arriva per posta qualcosa di carino. Manca un giorno alla presunta fine del mondo? Trivago.it propone 10 idee curiose per trascorrere l’ultimo giorno prima dell’apocalisse dei Maya.

Milano, 20 dicembre 2012 –Mancano meno di 24 ore alfatidico 21 dicembre, giorno nel quale si concluderà il tredicesimo Baktun, ciclo del calendario Maya, che molti hanno identificato come la fine del mondo. Nonostante le rassicurazioni di studiosi ed esperti della cultura Maya, sono in molti a credere che la terra abbia i giorni contati. Per questo motivo il motore di ricerca hotel trivago.it ha selezionato dieci location dove trascorrere in maniera del tutto speciale l’ultima nottein giro per il pianeta. Dalla suite più costosa al mondo a Ginevra al paradiso di Bora Bora per i più spensierati fino all’hotel con rifugio atomico per i più pavidi. Dieci occasioni alternative per trascorrere l’ultima notte della propria vita decisamente sopra le righe.

Giocarsi tutto al Casinò l’ultima notte – Bellagio (Las Vegas)

Giocatori di tutto il mondo e non, cosa c’è di meglio che avere la possibilità di sfidare la sorte l’ultima notte sulla terra? Las Vegas è la meta ideale per giocare d’azzardo e tentare di sbancare il jackpot almeno una volta nella vita. Il Bellagio è un lussuoso hotel che oltre a camere lussuose e un servizio di elevata qualità offre ai propri ospiti la possibilità di usufruire del Casinò interno. Un’occasione unica per giocarsi tutto senza alcuna preoccupazione, nessuno verrà a chiedere il conto il 22 dicembre.

Salvarsi grazie al Santo Graal – La Chaumière (Quillan)

La leggenda vuole che il Santo Graal fosse conservato nei dintorni di Rennes-le-Château. Per secoli avventurieri e personaggi storici, tra cui Hitler, hanno cercato nella cittadina francese la coppa dalla quale Cristo sembra abbia bevuto durante l’ultimo cena. Il 21 dicembre sono previsti migliaia di turisti nell’area di Bugarach, considerata l’unica area al mondo nella quale poter sopravvivere all’apocalisse. L’hotel La Chaumière, che si trova nei pressi della misteriosa cittadina transalpina, è il luogo ideale nel quale riposarsi dopo l’estenuante attesa con gli altri turisti apocalittici.

Pronunciare il fatidico sì – Kruisherenhotel (Maastricht)

Se qualche coppia vorrà legarsi indissolubilmente l‘ultimo giorno della propria vita, il Kruisherenhotel è il luogo ideale. Situato all’interno di una ex chiesa sconsacrata, l’albergo offre tra i vari servizi anche la possibilità di celebrare matrimoni. Design moderno e funzionale, gli interni sono stati curati da due grandi artisti: Henk Vos e Ingo Maurer.

Vincere le paure e scegliete uno sport estremo –  Hilton Whistler Resort & Spa (Whistler)

Obiettivo senzazioni estreme. Mettete da parte le vostre paure e lasciatevi guidare dall’istinto. Per gli amanti degli sport invernali l’Eliski rapppresenta il non plus ultra degli appassionati delle discese su piste in condizioni perfette. Gli appassionati di questa disciplina si spostano di volta in volta grazie a un elicottero alla ricerca della pista con l’innevamento ottimale. Whistler in Canada è assai noto dai praticanti di questo sport che, una volta trascorsa una giornata alquanto movimentata, hanno la possibilità di rilassarsi nel lussuoso Hilton e scaricare l’adrenalina nella Spa dell’hotel.

Deliziare il palato nella patria della buona cucina – Rome Cavalieri (Roma)

Perchè non lasciarsi deliziare da uno dei migliori chef al mondo l’ultimo giorno della propria esistenza? Heink Beck, Chef de La Pergola, è pronto a sorprendere gli ospiti del Rome Cavalieri, l’albergo nel quale il ristorante pluristellato si trova. L’hotel, immerso in uno splendido parco in stile mediterraneo, è un’istituzione di Roma al pari di Piazza Navona a il Colosseo. Situato nella tranquilla e prestigiosa Monte Mario, il Cavalieri offre ai propri visitatori tra l’altro una collezione d’arte pari a quelle di prestigiosi musei. Nel caso in cui il 21 dicembre dovesse filare tutto liscio, gli ospiti potranno godersi un soggiorno unico in un hotel da sogno.

Sperduti nel Pacifico – Le Méridien (Bora Bora)

Lontano da tutto e da tutti in un bungalow sul mare cristallino del pacifico; un modo rilassato e spensierato per aspettare la fine del mondo senza troppi patemi. Le Meridièn è un hotel situato nell’idilliaco arcipelago di Bora Bora. La camere recentemente rinnovate offrono tutti i comfort per un soggiorno perfetto. Alcuni dei bungalow dispongono anche di una spiaggia privata, nella quale poter godersi un drink e vedere se i Maya avevano ragione senza alcuna fretta.

Rifugiarsi in  un bunker atomico – Jalta (Praga)

La paura che tutto finisca improvvisamente potrebbe portare qualcuno a cercare un rifugio sicuro. Nulla di meglio di un bunker atomico per i piú pavidi, che nell’hotel Jalta di Praga possono trovare la soluzione ai propri timori. Situato in uno storico palazzo nel centro di Praga, l’elegante albergo dispone di un bunker antiatomico costruito quando la struttura era utilizzata con altri fini. Unico consiglio, non gettare le chiavi, nel caso in cui i Maya non avessero poi ragione.

Ritrovare l’amore nella città più romantica del mondo  – Edouard VII (Parigi)

Non c’è niente di meglio di Parigi per chi vuole trascorrere l’ultimo giorno della propria vita con il proprio partner. Passeggiando per le stradine Monte Martre o immergendosi nelle altre meraviglie della Ville Lumiere, le coppie possono così celebrare il loro amore nella città più romantica del mondo. L’Eduard VII, che di affaccia suplace de l’Opéra, è l’ideale per coloro che vogliono stare al centro dei maggiori punti di interesse della capitale francese.

Soggiornare nella suite più cara del mondo – Président Wilson (Genève)

Trascorrere una notte nella suite più costosa del mondo è un lusso che ci si può concedere nell’ultima notte del pianeta. La Royal Penthouse dispone di 12 camere da letto e altrettanti bagni, biliardo, pianoforte, palestra, ascensore privato e una terrazza di 1680 metri quadrati pronta a lasciare senza respiro i suoi facoltosi ospiti. Non a caso celebrità come Tony Blair e Bill Clinton hanno soggiornato in questa prestigiosa suite. Sconsigliato agli scettici della profezia maya; il risveglio con conto salato annesso potrebbe causare senso.

Aspettare l’apocalisse nella patria della cultura Maya – Be Hotel (Tulum)

Coloro che vogliono vivere il 21 dicembre nel cuore delle celebrazioni, Tulum è sicuramente una delle mete più gettonate. Qui, come a Chichen Itza,Teotihuacane Palenque sempre in Messico e Tikal in Guatemala, sono previsti milioni di curiosi pronti a vivere di persona il passaggio al nuovo ciclo maya. Il Be Tulum, struttura elegante e minimal, si trova nella riserva naturale di Sian Ka’an, patrimonio dell’umanità dell’Unesco dal 1987.

E poi, si sa, domani non succederà nulla.

Tags: , , , ,

Lascia un Commento