Archivio per marzo 2014 | Pagina di archivio mensile

Danubio salato

Mar
2014
17

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Da tanto tanto tempo volevo provare a preparare il celeberrimo Danubio. Un annetto fa l’avevo assaggiato ad una festa delle grandissime MOM preparato dalle mani di fata di Laura. Era buonissimo. Davvero ottimo. Un po’ mi scocciava il fatto di farlo lievitare in così tanto tempo. Ma poi questa si è rivelata una seccatura infondata perché lui lievita ed io faccio altro, me ne dimentico proprio. Basta non far conciliare i momenti di “lavoro” con quelli più “operativi” con Paola (momento sonnellino, momento sveglia…).

Dopo aver consultato diversi siti per la ricetta ho deciso di seguire la ricetta della Treccia di Pan Brioche che si trova nel libro base del Bimby e adottare la lavorazione del Danubio trovata su Giallo Zafferano. Un connubio perfetto.

INGREDIENTI:
550 gr di farina 0
250 gr di latte parzialmente scremato
1 cucchiaino di zucchero
1 cubetto di lievito di birra
1 uovo
50 gr di olio EVO
10 gr di sale fino
1 tuorlo d’uovo da spennellare
per il ripieno: 150 gr di prosciutto cotto e 120 gr di provola

PREPARAZIONE:
Ho preparato, dunque, l’impasto col Bimby. Versare nel boccale il latte: 30 sec., 37°C, vel. 1. Versare tutti gli altri ingredienti per la pasta: 3 min., vel. Spiga.
Metti l’impasto in una ciotola coperta con la pellicola trasparente. Mettila a lievitare in forno con la luce accesa per 2 ore. Intanto prepara il ripieno tagliando a pezzettini il prosciutto e la provola.
Al termine delle 2 ore prendi l’impasto e dividilo in 30 palline. Stendi ogni pallina con l’aiuto di un matterello. Metti al centro un po’ di ripieno e richiudi il disco riformando la pallina. Mettila quindi in una teglia dal diametro di 28 cm rivestita con carta da forno. Ripeti lo stesso procedimento con le altre 29 palline. Una volta che tutte le palline sono nel tegame, spennellale con il tuorlo d’uovo.

Copri quindi la teglia e lascia lievitare un’altra ora nel forno con la luce accesa.
Al termine dell’ora, riscalda il forno a 180°C ed inforna, quando avrà raggiunto la temperatura, per 30-35 minuti. Controlla che la superficie spennellata non diventi troppo scura, se no abbassa la temperatura del forno.

Et voilà

Il Danubio  è ottimo sia caldo che freddo. La sua comodità è che è già “porzionato” e non necessita di coltello per essere tagliato.

Inoltre puoi utilizzare il ripieno che vuoi, potresti anche riempire le palline con tanti ripieni diversi creando un effetto “sorpresa”: speck e scamorza affumicata, ricotta e spinaci, gorgonzola e prosciutto, tonno e philadelphia…

Infine la ricetta del pan brioche si presta a numerose ricette e forme. Se non hai il tempo o la pazienza di creare le palline per il Danubio, basta stendere l’impasto, metterci il ripieno, chiuderlo, creando un filone ripieno, e adagiarlo in uno stampo per ciambella. Il risultato sarà un ottimo ciambellone rustico.

scritto da in Cronache casalinghe, Io mamma?

Nessun commento

Ad inizio 2014 sono stata contattata dalla ditta Quercetti per ricevere dei campioni di giochi da far provare a mia figlia. Proprio a Natale la mia piccola aveva ricevuto i celeberrimi chiodini, uno dei cavalli di battaglia della ditta, apprezzati anche dai genitori che a loro volta ci giocavano quando erano piccoli (tipo me!). Pensate che l’origine di questo diffusissimo giocattolo è francese. L’idea di base era semplicissima: realizzare disegni ed immagini fantastiche su una tavoletta traforata di cartone utilizzando tanti fiammiferi in legno con capocchia in cera colorata. Alessandro Quercetti ne intuisce le potenzialità e lo brevetta in Italia. Grazie a Quercetti questo semplicissimo gioco diventerà un successo planetario.

La Quercetti è poi oggi una delle pochissime realtà del settore a poter vantare un controllo diretto dell’intera filiera produttiva. Infatti tutto il lavoro, a partire dalla progettazione del giocattolo fino al confezionamento del prodotto finito è interamente realizzato nell’unica sede di Corso Vigevano, a Torino. L’intero ciclo di produzione, concept, prototipazione, sviluppo, costruzione stampi, stampaggio, confezionamento, spedizione è svolto in Italia con manodopera residente, sviluppando un indotto sul territorio.

Ecco qui il primo gioco che mi hanno inviato, il bellissimo Tablet Creativo: un originale gioco magnetico che permette ai bimbi di crearsi da soli bellissime calamite magnetiche da attaccare sulla lavagna double-face. Una faccia della lavagna è allestita con uno scenario coloratissimo dove ambientare infinite storie con gli animali sulle ali della fantasia di ciascun bambino. I colorati animaletti che animano il gioco possono essere realizzati dai bambini grazie alla pasta panna, una particolare pasta di cellulosa che permette loro di giocare in tutta sicurezza.

Questo è il lato della lavagna che Paola apprezza di più perché può scarabocchiarci sopra.

Questo è invece il lato con il bosco, gli animaletti che si creano con una particolare pasta “panna” e gli stampini:

Tablet Creativo

E questo è Link. Le barrette hanno una forma senza spigoli ma doppiamente forata che stimola l’immaginazione del bambino a cercare possibili soluzioni per collegarle e incastrarle, in modi sempre diversi, fino a formare strutture sempre più complesse.

|| Read more