Risultati della Ricerca per: kinsella

scritto da in Letture & Romanzi

7 commenti

Qualche giorno fa, mentre passeggiavo per le vie del centro di Matera, ho dato un’occhiata, come faccio sempre, alla vetrina di un negozio di libri. Con grande sopresa (non ero aggiornata, maledetta estate!) ho scorto, tra le altre, la copertina del nuovo romanzo di una delle mie scrittrici preferite: Sophie Kinsella. Già il titolo mi è parso di per sè intrigante: La ragazza fantasma. Così sono entrata nel negozio e l’ho acquistato senza alcuna esitazione.

L’ho letto in soli 3 giorni. O meglio in sole 3 sere, visto che il tempo che dedico alla lettura cartacea è costituito da circa 30 minuti prima di addormentarmi.

Di cosa parla questo librone di ben 400 pagine circa?
A 27 anni niente funziona nella vita di Lara. Il fidanzato storico l’ha lasciata (e lei lo perseguita con sms e non si arrende), la sua nuova società di headhunting aperta con un’amica non decolla, è piena di debiti e la sua famiglia la considera un po’ picchiatella… Quando si trova costretta dai genitori ad andare al funerale di una vecchia prozia di 105 anni che oltretutto non ha mai conosciuto, Lara sente di aver toccato il fondo. Ma è proprio durante la funzione che le appare una ragazza, bellissima, diafana, originale, vestita incredibilmente come negli anni Venti, che le chiede con insistenza: “Dov’è la mia collana? Voglio la mia collana!” Chi è questa ragazza? E di quale collana parla? E com’è che solo Lara e nessuno dei presenti la vede? Insomma, va bene lo stress, ma addirittura avere le visioni! In effetti l’immaginazione di Lara è sempre stata molto fervida, ma quello che da questo momento le accadrà sorprenderà anche lei. Ciò che ancora non sa è che la misteriosa ragazza comparsa dal nulla, capricciosa, pungente e stravagante, vestita con meravigliosi abiti vintage, diventerà la sua guida, la sua amica più cara, la confidente perfetta, e che la ricerca dell’agognata collana si trasformerà per entrambe in una sorprendente avventura.

|| Read more

Sbornia da Kinsella

Gen
2008
18

scritto da in Cose Serie

7 commenti

Tutto è iniziato quando ho scritto la letterina a Babbo Natale con alcuni regali che volevo ricevere lo scorso Natale, cioè i libri di Sophie Kinsella… e su 7 titoli proposti ne ho ricevuti 2: “Sai tenere un segreto?“, regalatomi da Stefania, e “I love shopping con mia sorella“, regalatomi dalla mamma per la Befana.

Il primo libro è stato un pò la prova del 9, per capire se io e la Kinsella fossimo compatibili… Il libro mi ha preso ed entusiasmato come pochi: la frivolezza del linguaggio, gli aspetti in comune con la protagonista… Voto 10/10!!! Insomma, ne sono rimasta colpita e ho deciso così di iniziare la Kinsella Collection.

Ho acquistato da Bol alcuni pezzi della serie “I love shopping”, e cioè “I love shopping“, “I love shopping a New York“, “I love shopping in bianco” e “La regina della casa“, romanzo indipendente dalla serie come “Sai tenere un segreto?”. || Read more

scritto da in Fashion & Trends, Questa è la mia Vita

1 commento

No, non parliamo di uno dei best seller di Sophie Kinsella, che ho già recensito in questo blog. Parliamo di shopping. Oh, yeah! Da quando è nata mia figlia la mia passione per lo shopping, assopitasi durante la gravidanza, è rinata a nuova vita, e che vita! Il povero portafoglio e la povera carta di credito stanno sempre a piangere. Invece io e mia figlia siamo felici. Insomma, stavo dicendo, voi non sapete quanto sia bello ed appagante fare shopping per un mini minuscolo, e soprattutto per una mini minuscola: cappellini, maglioncini, scarpette, bavette, tutine, pigiamini e chi più ne ha più ne metta.

Uno dei miei shop più frequentati e preferiti è di sicuro la Prenatal. La frequento da quando ero gestante sia per i primi acquisti per mia figlia sia perchè i miei pochi abiti premaman li ho presi là. Nell’universo della bruttezza degli abiti per le donne in attesa, la Prenatal si salva perchè i vestiti che vende sono piuttosto fashion e non ti fanno sentire così triste e panciona. Ci sono anche capi più eleganti per le feste, che sono introvabili negli altri negozi, almeno qui nella mia città.

Poi è il negozio che vende articoli per bambini più vicino a casa mia, e questo è anche bello. Una delle cose che mi piace di questa catena è il rapporto qualità/prezzo: gli indumenti hanno un giusto prezzo per una buona qualità. Considerate che i bambini, oggigiorno, sono davvero costosi: tra pannolini, pappine, latte, vestitini se ne vanno davvero tanti soldini. E con la crisi che c’è trovare degli abiti che non costino eccessivamente ma che siano di buona qualità è cosa buona e giusta.

Si trovano delle cose davvero carine per i nostri bambini. La collezione 2011-2012, per esempio, si ispira a un lungo viaggio tra i paesi nordici: volumi, colori e tessuti evocano montagne innevate, misteriosi fiordi e boschi verdi. Per le femminucce, come la mia piccola Paola, il tricot con fantasia jacquard è il protagonista per scamiciati, abitini, maglie e shorts. E poi caldi piumini e gonne scozzesi o in morbido velluto. Immancabili i leggings, ora in tricot per affrontare la stagione più fredda. Comunque ce n’è per tutti i gusti, anche per quelle a cui non piace lo stile nordico. La collezione Prénatal infatti offre un’infinità di stili e colori, capi divertenti e accattivanti per il neonato e modelli allegri e grintosi per il baby, tutti da mixare per un look originale: l’attenzione e la cura nel dettaglio trendy sono protagonisti. || Read more

scritto da in Letture & Romanzi

3 commenti

Potevo non acquistare (e recensire) l’ultimo (per ora) capitolo della saga “I love shopping” di Sophie Kinsella? No, vero? Eccomi qua. Ho acquistato I love mini shopping pochi giorni dopo la sua “uscita” nelle librerie, ma l’ho iniziato solo qualche settimana fa.

Devo dirvi la “vera” verità: ero in fermento per questa nuova uscita ma un pochino pochino sono rimasta delusa. Becky è sempre irresistibilmente pazza e ora ha un’alleata in più nel suo hobby preferito: sua figlia Minnie, che a soli 2 anni è capace di superare la maestra-mamma negli acquisti. Quasi tutto il libro è incentrato sulle peripezie della nostra protagonista nell’organizzare una mega-super-fashionissima festa di compleanno a sorpresa per suo marito Luke. Il tutto in tempo di crisi economica, con tagli e risparmi. Ci riuscirà la nostra eroina?

Perchè sono rimasta un pochino pochino delusa? Il ritmo del libro è un po’ meno veloce del solito. Il coinvolgimento, secondo me, si fa più forte solo nel finale. Insomma, di solito i libri della Kinsella me li sbranavo in 2 giorni, per questo ci ho messo, invece, circa 2 settimane. Però è comunque un libro molto carino, adatto per rilassarsi e passare qualche momento con il sorriso sulle labbra.