Archivio Autore

scritto da in C'è Vita a Matera, Previsioni del Tempo, Web Area

1 commento

E’ nato un nuovo portale meteo nella mia città. Si chiama Meteo Materiamo e ha anche provveduto ad installare due webcam da cui guardare la mia Matera.

Eccole!

La prima ci mostra la nostra Cattedrale ed uno scorcio dei Sassi:

Webcam in tempo reale

La seconda invece è più una meteo webcam e ci mostra il cielo sul quartiere di Villa Longo:

Ho aggiornato la pagina riassuntiva delle webcam materane così possiamo vederle tutte insieme.

 

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Amber Katz for The Style Glossy

I 5 migliori consigli di bellezza

Ecco i miei 5 segreti di bellezza più importanti, che fanno parte della mia vita e che voglio condividere con voi.

Trucco
Il trucco in polvere invecchia. Con gli anni, la pelle diventa disidratata. Quindi perché scegliere di applicare trucco in polvere? Fondotinta, fard e autoabbronzanti in crema interagiscono meglio e non fanno seccare la pelle.

Capelli
Una spazzola termica con ghiera in ceramica produce molto più volume rispetto a una spazzola con setole di cinghiale. Una veloce applicazione con una spazzola termica rende i capelli simili a quelli delle modelle nelle pubblicità degli shampoo. Che in fondo è ciò a cui aspiriamo.

Unghie
La forma migliore per le unghie è quella che imita la forma con cui crescono dalle cuticole. L’estremità esterna dovrebbe rispecchiare tale forma.

Corpo
Quando fate la doccia utilizzate sempre un esfoliante per eliminare le cellule morte.

Amber Katz è la curatrice di Beauty Blogging Junkie, un blog di bellezza che spazia dall’ombretto alla lacca per capelli.

|| Read more

scritto da in Clarita in Cucina

1 commento

Era da tempo che volevo fare questo dolce. Ho comprato il cremor tartaro forse a giugno ma non avevo lo stampo. Questo l’ho preso a luglio. Ma poi tra estate e mancanza di tempo ho sempre rimandato. Ieri avevo due bicchieroni di albumi da smaltire. E così mi sono decisa, sono andata su Cookaround e ho trovato la ricetta di Cozza che ho seguito alla lettera.

20121007-153227.jpg

INGREDIENTI:
285 gr di farina 00
300 gr di zucchero
1 bustina di lievito
1 bustina di cremor tartaro
6 uova
4 albumi
200 gr di acqua
125 gr di olio di mais
un pizzico di sale
una fiala di aroma vaniglia

PREPARAZIONE:
Innanzitutto accendiamo il forno a 160ºC. Mettiamo in un recipiente in questo ordine: farina, zucchero, lievito e sale. Facciamo un buco al centro e mettiamo olio, tuorli, acqua e vaniglia. Non amalgamiamo nulla. Mettiamo in un altro recipiente i bianchi e il cremor tartaro e li montiamo a neve fermissima. Mettiamo il recipiente in frigo e intanto amalgamiamo gli altri ingredienti con le fruste elettriche. Ritiriamo gli albumi e li incorporiamo al resto degli ingredienti in 2-3 volte, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno. Mettiamo il composto nello stampo per ciambellone americano senza imburrarlo nè infarinarlo. Cuociamo nella parte più bassa del forno, per 55 min a 160ºC e 10 min a 175ºC. Dopo la prova stecchino, tiriamo fuori il ciambellone e capovolgiamo la teglia appoggiando la parte centrale su un supporto (io ho utilizzato il porta rotolone da cucina). Lasciamola là finchè non si raffredda. Poi stacchiamo delicatamente i bordi del ciambellone con una spatola morbida e facciamo lo stesso con la base. Ed eccolo in tutta la sua bontà.

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Sonia Fossi for The Style Glossy

Bio Beauty - I Pro e i Contro della Tendenza del Momento

Alimentazione, moda, bellezza: oggi il “naturale” è di attualità in ogni campo. Eppure, al contrario di abiti in fibre naturali e menù culinari bio, finora l’eco beauty non aveva mai suscitato troppo interesse. Del resto i prodotti di origine vegetale erano stati sempre poco competitivi con quelli chimici più all’avanguardia.

Almeno fino ad ora. Il progressivo aumento d’interesse verso le tematiche ambientali ha determinato una richiesta sempre maggiore di prodotti eco-sostenibili nel tempi e oggi l’offerta di prodotti e’ più ampia, e sono molto più efficaci e sofisticati di allora.

Seguendo le orme di persone come Stella McCartney che ci ha fatto desiderare borse e scarpe in pvc tanto quanto quelle in pelle, così adesso sono sempre più le celebrity che si assurgono a paladine del green nel beauty, con un mix di etica, stile e eleganza. Perché se la sostanza è quella che conta e’ pur vero che anche l’occhio vuole la sua parte.

Come Nude di Ali Hewson, la moglie di Bono degli U2, oppure Raw di Carol Alt, questi marchi eco-friendly puntano a un’immagine senza fronzoli e immediata, basti pensare solo al significato del nome dei brand, ovvero “nudo” e “crudo”, rispettivamente. Ma qual e’ la differenza tra naturale e bio?

Naturale o Biologico?
“La differenza tra prodotti naturali e prodotti biologici è che i primi non contengono -almeno non in quantità rilevanti- ingredienti di certificazione biologica,” dice Marius Morariu, co-fondatore e direttore della Tracie Martyn Beauty, la eco-spa di New York preferita da celebrity del calibro di Madonna, Brad Pitt, Kate Winslett e Linda Evangelista. Morariu spiega che per creare i prodotti che usano presso la spa impiegano sempre e solo estratti botanici bio anche quando questi sono disponibili non bio, a un prezzo inferiore.

“In ogni caso, qualsiasi prodotto naturale per definirsi tale deve essere libero di qualsiasi elemento di origine petrolchimica: questo è quello che conta in termini di purezza.” Per spiegarsi meglio, Marius fa un interessante parallelo sui cosmetici: “Molti prodotti che si trovano in commercio sono come le caramelle, con tanti zuccheri e coloranti sintetici. I prodotti naturali sono come la frutta e quando sono biologici vuol dire che quel frutto, o nel caso di una macedonia la maggior parte dei frutti, è stata coltivata biologicamente.”

Leggi l’Etichetta
Come diceva prima Marius, quello che contraddistingue un prodotto naturale sono gli ingredienti. Se per molto tempo quei nomi scritti sull’etichetta erano oscuri ai più, oggi i consumatori sono decisamente più consapevoli e non di rado, insieme allo slogan “naturale”, cercano anche quello “paraben-free.”

Nonostante non esista per il momento un’indagine scientifica che dimostri che la maggior parte di questi agenti chimici facciano male alla salute dell’uomo, secondo Morariu, in ogni caso e’ meglio evitarli. “I benefici di usare prodotti naturali al posto di quelli sintetici è che con quest’ulttimi e’ come giocare d’azzardo: non sai mai cosa potrebbe capitarti. Alcuni ingredienti petrolchimici come Paraben e Phtalate possono avere attivita’ ormonale, quindi non ha senso correre il rischio,” dice. “Non prenderesti nemmeno in considerazione l’idea di berti un po’ di silicone e petrolato per colazione, no? La tua pelle è il tuo organo più grande, perché la vorresti nutrire cosi’?” || Read more