Archivio per la Categoria ‘C’è Vita a Matera’

scritto da in C'è Vita a Matera

3 commenti

Da circa una settimana è iniziata nella mia città la raccolta differenziata (finalmente!). Fortunatamente il Comune di Matera ci ha fornito opuscoli e calendari in cui trovare tutte le istruzioni su come effettuarla. Il problema è che non c’è un elenco completo con tutti i rifiuti domestici e la loro collocazione. Cosicchè spesso le domande sorgono spontanee: dove vanno i bastoncini di cotone? E la scatoletta del tonno?

Foto di MicroCosmi

Ho fatto una piccola ricerca sul web e ho trovato un’utile guida alla raccolta differenziata in cui sono elencati in ordine alfabetico tutti i rifiuti domestici più comuni con il loro “bidone” di appartenenza. Finalmente molte mie domande hanno delle risposte inconfutabili. Questa guida è stata creata dalla Città di Aversa e ovviamente i numeri del Call Center sono validi solo per quella città.

SCARICA LA GUIDA (.pdf)

Spero di averti dato un’utile indicazione, in caso di problemi con la differenziazione dei rifiuti. Sono contenta che finalmente nella mia città ci si è attivati in tal senso. E’ importante per l’ambiente e per il nostro futuro.

scritto da in C'è Vita a Matera, MateraCamp, Questa è la mia Vita

5 commenti

Qualche giorno fa ho ricevuto un messaggio che desidero condividere con voi:

Ciao Clara,

Sta succedendo una cosa bellissima. Non so se sai che uno degli alberghi che rappresento sta a Matera, si chiama Palazzo Gattini. Ho parlato ai miei clienti in modo così entusiasta della città, oltre che della struttura, che adesso iniziano a prenotare eventi ed escursioni alla scoperta del territorio. GRAZIE ANCHE AL MATERACAMP!!! Lo cito sempre come grande esempio. Mando questo messaggio anche a Caterina. Bacio Matera Girl!!! ib

Ho conosciuto Irene al Materacamp, dove ha presentato il suo blog, e ci siamo subito aggiunte sui vari social network, in modo da non perderci di vista. Ricevere questo messaggio è stato davvero gratificante perchè vedo, dopo tante fatiche, che i nostri sforzi non sono stati vani e che, grazie al Materacamp, la nostra Matera è sempre più conosciuta nel mondo. Tutto questo passaparola sulla mia città è qualcosa di fantastico. Mi sento utile al mio territorio e ricevere questi feedback mi incoraggia a non mollare ma, anzi, a continuare nel mio intento.

Quest’anno non so se ci sarà un Materacamp: alcuni di noi dell’organizzazione sono presi da avvenimenti importatissimi della propria vita (me too, visto che mi sposo) e quindi dobbiamo vedere se riusciremo ad organizzare qualcosa magari dopo l’estate. Anche perchè se dobbiamo fare una cosa o la facciamo bene o non la facciamo proprio, vero?

Grazie, Irene, e grazie a tutti quelli che sono stati qui a Matera per condividere con noi quei giorni meravigliosi.

Foto di alibabaoglan

Foto di alibabaoglan

scritto da in C'è Vita a Matera, Web Area

Nessun commento

Apprendo da Donato che finalmente anche Matera è visibile in modalità street view su Google Map.

Non appena l’ho letto, mi sono subito fiondata sul sito per vedere come si vede casa mia con lo street view. Ebbene, la Google Street Car, che ha passato in rassegna tutte le strade della mia città (quelle percorribili con la macchina, perchè nelle straduzze nei Sassi è un po’ difficile farlo), non è passato davanti a casa mia. Ho capito, si trova in ZTL (Zona a Traffico Limitato) ma ciò non vuol dire che la strada in cui abito non sia percorribile. E poi anche se è ZTL, visto che sono decine e decine gli abusivi che ogni giorno occupano impropriamente la strada (vigili, quando vi svegliate un pochino? dovete passare in continuazione da queste parti) causando tantissimi disagi ai residenti (soprattutto quando occupano i pochi parcheggi per noi disponibili e così siamo costretti a mettere la macchina “in capo al mondo” e a portare la spesa a piedi), almeno la Google Street Car avrebbe avuto un buon motivo per percorrerla, no?

Insomma, sono rimasta delusa. Google Street Car, la prossima volta che passi da queste parti (se ci sarà una prossima volta), non dimenticarti di passare davanti a casa mia, ok?

Comunque l’automobile di Google ha anche beccato un matrimonio 🙂

scritto da in C'è Vita a Matera

Nessun commento

Dal 1° ottobre anche Matera ha la sua condotta Slow Food anche se l’inaugurazione ufficiale avverrà domani sera, 8 gennaio, alle ore 20,00 presso l’Hotel San Domenico.

Ma cosa significa Slow Food?

“Fondata da Carlo Petrini nel 1986, Slow Food è diventata nel 1989 una associazione internazionale. Nata a Bra, oggi conta 100 000 iscritti, con sedi in Italia, Germania, Svizzera, Stati Uniti, Francia, Giappone, Regno Unito (in ordine di costituzione) e aderenti in 130 Paesi.

Slow Food significa dare la giusta importanza al piacere legato al cibo, imparando a godere della diversità delle ricette e dei sapori, a riconoscere la varietà dei luoghi di produzione e degli artefici, a rispettare i ritmi delle stagioni e del convivio.

Slow Food afferma la necessità dell’educazione del gusto come migliore difesa contro la cattiva qualità e le frodi e come strada maestra contro l’omologazione dei nostri pasti; opera per la salvaguardia delle cucine locali, delle produzioni tradizionali, delle specie vegetali e animali a rischio di estinzione; sostiene un nuovo modello di agricoltura, meno intensivo e più pulito.

Slow Food, attraverso progetti (Presìdi), pubblicazioni (Slow Food Editore), eventi (Terra Madre) e manifestazioni (Salone del Gusto, Cheese, Slow Fish) difende la biodiversità e i diritti dei popoli alla sovranità alimentare.

La rete dei 100 000 associati di Slow Food è suddivisa in sedi locali – dette Condotte in Italia e Convivium nel mondo, coordinate da Convivium leader che si occupano di organizzare corsi, degustazioni, cene, viaggi, di promuovere a livello locale le campagne lanciate dall’associazione, di attivare progetti diffusi come gli orti scolastici e di partecipare ai grandi eventi organizzati da Slow Food a livello internazionale. Sono attivi piùq di 1000 Convivium Slow Food in 130 Paesi, comprese le 410 Condotte in Italia”. (fonte: Slow Food)

Il primo evento firmato dalla condotta Slow Food di Matera è in programma martedì 19 gennaio presso l’Hotel Hilton Garden Inn: “A cena con Gherardo Colombo“, noto magistrato impegnato anche nelle vicessitudini di Mani Pulite, con la presentazione dei libri “Sulle regole” e “Sono stato io” accompagnata da un menù degustazione con vini offerti dalle tenute Iacovazzo. Per partecipare bisogna prenotarsi (leggi sul manifesto qui sotto come fare).