Archivio per la Categoria ‘Clarita in Cucina’

Brodo di tacchino

Gen
2010
17

scritto da in Clarita in Cucina

3 commenti

Qual è il piatto invernale per definizione secondo voi? Secondo me è lui, il brodo che riscalda le fredde giornate invernali e dà sollievo ai malanni stagionali. Esiste di carne e vegetale.

C’è a chi piace e a chi non piace. A me piace. E pure tanto. Soprattutto quello vegetale, quello di pollo e di tacchino, un po’ meno quello di vitello. Ma come si prepara? Vediamo come si prepara il brodo di tacchino ma lo stesso procedimento è valido anche per quello di pollo e di vitello, ovviamente.

INGREDIENTI (per 4 persone):
400 gr di carne di tacchino (coscia e sopracoscia)
1 cipolla
100 gr di pomodori (pelati o freschi)
1 gambo di sedano
sale e acqua q.b.

PREPARAZIONE:
Lavare la carne in abbondante acqua tiepida. Metterla in una pentola e coprirla con acqua fredda fino a riempire la pentola stessa. Far riscaldare l’acqua e prima che bollisca, abbassare la fiamma e con una schiumarola eliminare la schiuma che si forma in superficie. Dopo averla eliminata, alzare la fiamma e portare l’acqua all’ebollizione aggiungendo la cipolla, il sedano a pezzi grandi, i pomodori e il sale. Lasciare cucinare per circa 2 ore. Quando il brodo è cotto, si può filtrarlo in un altra pentola e in esso può essere cotta la pasta (di piccolo formato o i tortellini) o il riso. Ottima è anche la stracciatella in brodo che consiste nel versare sul brodo bollente un uovo sbattuto e una spolverata di parmigiano. Ottima è anche la carne di tacchino utilizzata per cucinare il brodo. Può essere servita come secondo piatto accompagnata ad una salsa agrodolce o a dei sott’oli o sott’aceti.

Gli struffoli

Dic
2009
27

scritto da in Clarita in Cucina

5 commenti

Gli struffoli sono il tipico dolce natalizio della cucina napoletana ma anche della cucina di Clarita. Ci vuole un po’ di tempo per prepararli ma ne vale la pena perchè sono buoni e perchè sono anche belli da vedere.

Come si preparano?

INGREDIENTI:
200 gr di farina 00,
3 tuorli d’uovo
un bicchierino di vino bianco
50 gr di burro
50 gr di zucchero
olio q.b. (per friggere)
4 cucchiai da tavola di miele e un cucchiaio di vin cotto
200 gr di mandorle
confettini zuccherati colorati

PREPARAZIONE:
Mettere la farina, i tuorli, il burro, lo zucchero e il vino in una terrina e amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo

Lasciar riposare l’impasto nel frigorifero per circa trenta minuti, mettendolo tra due piatti fondi. Prendere l’impasto dai piatti e tagliarne un pezzetto creando un lungo cilindro di impasto che va tagliato a tocchetti di 1-1,5 cm.

Mettere in una padella alta abbondante olio e farlo diventare bollente. Calare i tocchetti di impasto e farli cuocere finchè non diventano dorati (se utilizzate olio extravergine di oliva per friggerli allora saranno un po’ più scuri). Mettere gli struffoli appena fritti su della carta assorbente e lasciarli raffreddare per bene. || Read more

Rollè di tacchino

Dic
2009
13

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Oggi ti presento un ottimo secondo, facile da realizzare, che piace a tutti, grandi e piccini. Perchè non inserirlo nel menù delle feste che stanno per iniziare?

INGREDIENTI (per 4 persone):
500 gr di petto di tacchino tagliato in una sola fetta
100 gr di prosciutto cotto
200 gr di spinaci
1 uovo
un cucchiaio di parmigiano
due bicchieri di vino bianco
un rametto di rosmarino
olio e sale q.b.

PREPARAZIONE:
Preparare dapprima la frittatina di spinaci: sbattere un uovo e aggiungerci gli spinaci, precedentemente lessati e tritati, e un cucchiaio di parmigiano. Far scaldare l’olio in una padella e cuocere la frittata. Far raffreddare la frittata.
Ora bisogna preparare il rotolo. Stendere la fetta di petto di tacchino e metterci al centro la frittata intera e le fette di prosciutto cotto. Ravvolgerere la carne su se stessa e legarla con uno spago da cucina.
In un tegame far intiepidire un po’ di olio e metterci su il rollè, facendolo rosolare in modo uniforme su tutta la superficie. Non appena è rosolato, bisogna spegnere la carne con il vino bianco, versandolo un poco per volta. Ora si può aggiungere il rosmarino e il sale. Coprire il tegame e far cuocere a fuoco lento per circa un’ora. Se necessario, durante la cottura si può aggiungere un altro po’ di vino bianco.
A cottura ultimata, bisogna far raffreddare il rollè, tagliare lo spago e affettarlo a fette non molto grosse. Buon appetito!

Polpette al sugo

Dic
2009
06

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Io adoro la carne tritata. E un modo in cui adoro mangiarla è sottoforma di polpette. Ti piacciono le polpette al sugo? A me sì.

Come si preparano?

INGREDIENTI (per circa 10 polpette):
350 gr di carne tritata
500 gr di salsa di pomodoro
1 uovo
50 gr di parmigiano grattugiato
50 gr di mollica di pane raffermo
mezza cipolla
mezzo bicchiere di vino rosso
sale, olio, prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE:
Mettere in una ciotola la carne tritata insieme all’uovo sbattuto, al parmigiano, alla mollica di pane raffermo precedentemente tritata, al sale e al prezzemolo tritato (se vuoi, puoi aggiungerci anche uno spicchio di aglio tritato). Impastare energicamente il tutto e, quando il composto è ben amalgamato, creare delle palline di carne. Mettere in una padella un filo d’olio e, non appena si riscalda, versare le polpette e farle rosolare per bene. Mettere in una pentola un filo d’olio e mezza cipolla tagliata in modo sottile. Far imbiondire la cipolla e poi versare le polpette rosolate, sfumando con un mezzo bicchiere di vino rosso. Dopo che il vino è evaporato, coprire il tutto con la salsa di pomodoro,  aggiungere un pizzico di sale e lasciare cuocere per circa mezz’ora.

Se vuoi, puoi utilizzare il sugo delle polpette per condire la pasta e preparare così anche un buon primo piatto.