Archivio per la Categoria ‘Cronache casalinghe’

scritto da in Cronache casalinghe, Io mamma?

Nessun commento

Ad inizio 2014 sono stata contattata dalla ditta Quercetti per ricevere dei campioni di giochi da far provare a mia figlia. Proprio a Natale la mia piccola aveva ricevuto i celeberrimi chiodini, uno dei cavalli di battaglia della ditta, apprezzati anche dai genitori che a loro volta ci giocavano quando erano piccoli (tipo me!). Pensate che l’origine di questo diffusissimo giocattolo è francese. L’idea di base era semplicissima: realizzare disegni ed immagini fantastiche su una tavoletta traforata di cartone utilizzando tanti fiammiferi in legno con capocchia in cera colorata. Alessandro Quercetti ne intuisce le potenzialità e lo brevetta in Italia. Grazie a Quercetti questo semplicissimo gioco diventerà un successo planetario.

La Quercetti è poi oggi una delle pochissime realtà del settore a poter vantare un controllo diretto dell’intera filiera produttiva. Infatti tutto il lavoro, a partire dalla progettazione del giocattolo fino al confezionamento del prodotto finito è interamente realizzato nell’unica sede di Corso Vigevano, a Torino. L’intero ciclo di produzione, concept, prototipazione, sviluppo, costruzione stampi, stampaggio, confezionamento, spedizione è svolto in Italia con manodopera residente, sviluppando un indotto sul territorio.

Ecco qui il primo gioco che mi hanno inviato, il bellissimo Tablet Creativo: un originale gioco magnetico che permette ai bimbi di crearsi da soli bellissime calamite magnetiche da attaccare sulla lavagna double-face. Una faccia della lavagna è allestita con uno scenario coloratissimo dove ambientare infinite storie con gli animali sulle ali della fantasia di ciascun bambino. I colorati animaletti che animano il gioco possono essere realizzati dai bambini grazie alla pasta panna, una particolare pasta di cellulosa che permette loro di giocare in tutta sicurezza.

Questo è il lato della lavagna che Paola apprezza di più perché può scarabocchiarci sopra.

Questo è invece il lato con il bosco, gli animaletti che si creano con una particolare pasta “panna” e gli stampini:

Tablet Creativo

E questo è Link. Le barrette hanno una forma senza spigoli ma doppiamente forata che stimola l’immaginazione del bambino a cercare possibili soluzioni per collegarle e incastrarle, in modi sempre diversi, fino a formare strutture sempre più complesse.

|| Read more

scritto da in Cronache casalinghe, Io mamma?, Questa è la mia Vita

2 commenti

Non aggiorno il blog dal 31 marzo. Un record per me! Neanche quando ho partorito è successa una cosa simile. Vi dico la verità: ho davvero un calo di ispirazione. Ho così tante cose da fare che non ho più il tempo di cercare notizie carine sul blog e postarle in questo posto. Dovrei raccontarvi delle mie faccende casalinghe, o di mia figlia, o del mio lavoro? Forse, un blog è anche questo.

Dunque, facciamo il riassunto delle puntate precedenti, cercando d’ora in poi di aggiornare il blog un po’ più spesso:

  1. Sono a dieta, ho perso più di 6 kg e dunque ricettine super buone non ce ne ho. Volete le ricettine light? Diciamo che più o meno le trovate già qui dentro;
  2. Mia figlia ha compiuto 1 anno: festicciola tra i parenti con palloncini, rustici, pan brioche e torta fantastica con decorazioni fatte a mano (non da me). E sudore per organizzare il tutto nei minimi particolari e soprattutto nei minimi tempi;
  3. Ho smesso di allattare. Magari su questo posso scriverci un post, sì, su come allattare e smettere di allattare senza troppi traumi #bookmark;
  4. Ho festeggiato la mia seconda festa della mamma… emoZZZione!!!
  5. Non frequento più molto i social network. Non c’ho proprio tempo, ohibò!
  6. Ho perso 2 taglie, ho l’armadio che non capisce più chi è la sua padrona (visto che prima della gravidanza ero una 42-44 e poi sono passata, dopo il parto ad una 50, poi 48, poi 46 e ora sono tornata alla 44, dunque ho vestiti di ogni taglia) ma io almeno sono felice che ho fatto un po’ di shopping;
  7. Scrivo sempre su Detto fra noi. Di sicuro molto più di là che di qua;
  8. Nei momenti liberi cerco di fare un po’ di pulizie di primavera dentro casa. Sono a metà casa. Si vede che di tempo ne ho proprio poco;
  9. In studio abbiamo iniziato il periodo clou che terminerà a fine luglio. In sostanza, non ho il tempo neanche di fare “dlin dlin”;
  10. Cos’è la televisione? Cos’è il cinema? Cos’è il relax? Parole sconosciutissime, ormai, nel mio nuovo vocabolario.

E ora devo correre a stirare, aiutooooooooooooo!!!! Mamme (lavoratrici) di tutto il mondo, una piccola parola di conforto, please!

scritto da in Cronache casalinghe, Io mamma?

Nessun commento

Oggi festeggiamo la prima festa del papà di Paola e di mio marito Gianfranco.

Il regalo del giorno: esimere il papy dall’ingrato compito di pulire il culetto di questa monella da un cagottone mostruoso. Ovviamente questo compito è toccato alla mamma. Il papy era al lavoro quando è successo il fattaccio.

Comunque la splendida, qui sopra raffigurata, appena sveglia ha inviato al papy un’email con tanto di foto ricordo tutta cicici-cococo.

Ah, questi bimbi moderni… a 10 mesi e mezzo hanno già la casella email… 🙂 🙂 🙂

scritto da in Cronache casalinghe

Nessun commento

I bambini del 2011 sono così fortunati da avere nella loro stanzetta un parcheggio riservato ai loro mezzi di spostamento.

Non è da meno mia figlia Paola, 8 mesi e mezzo di pannolini e ruttini, che dispone di ben due mezzi che adora: la macchinina e il girello. E io divento la sua parcheggiatrice di fiducia, visto che ho il compito di metterli al proprio posto quando la pupa non li usa.

Eccoli lì, ben allineati al box e al pavimento, in perfetta sintonia con l’ambiente babylandia. Questa casa non è un parcheggio?