Archivio per la Categoria ‘Da “The Style Glossy”’

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Sonia Fossi for The Style Glossy

Effetto Capelli Bagnati: Come Ottenere il Look in Quattro Passi

Tutte noi ci siamo passate almeno una volta: cimentarsi in quel famoso look effetto bagnato, stile Romy Schneider nel celebre film ‘La Piscina’. Subito dopo lo styling i capelli sembrano perfetti, ma poi, complice l’umidità estiva, le ciocche rischiano di incollarsi, appiattirsi, arruffarsi e chi più ne ha più ne metta. Il risultato? Una chioma tutto fuorché attraente.

Il motivo è semplice. Questa pettinatura richiede l’attenta esecuzione di piccoli passaggi importanti che spesso tendiamo a sottovalutare per via dell’aspetto naturale e nonchalant che comunica il cappello bagnato.

Ecco alcuni trucchi per apparire come appena uscite da una spiaggia tropicale o da una nuotata in piscina sotto il sole, prendendo spunto dalle passerelle di stagione che hanno lanciato il trend in varie declinazioni estive di successo.

  • Tutto inizia dalla doccia: dopo aver deterso i capelli con uno shampoo volumizzante, nutrite le ciocche con il balsamo, sciacquate e tamponate con gentilezza per evitare qualsiasi attrito che possa favorire l’effetto crespo.
  • Questa pettinatura rischia di far sembrare i capelli più fini di quanto non siano. Un prodotto volumizzante donerà consistenza e vitalità alla chioma: distribuite una mousse ad hoc su tutti i capelli e lasciate asciugare naturalmente. Le ciocche appariranno immediatamente già molto più definite.
  • Adesso è il momento del gel. Applicatelo solo dove volete che l’effetto bagnato sia più evidente. Per un effetto selvaggio come visto in sfilata da Alexander Wang, distribuitelo su tutta la capigliatura, iniziando dalle punte fino ad arrivare alle radici, usando solo le dita e mai il pettine. Quest’ultimo sarà necessario se invece si punta su un look più composto come quello “all’indietro” visto da Bottega Veneta. Se si hanno i capelli corti, tra le varie possibilità è consigliata la riga di lato.
  • Qualunque sia la variante prescelta il tocco finale consiste nel passare un serum lisciante su tutti i capelli: questo regalerà un senso di uniformità e completezza al tutto.

E’ una buona idea controbilanciare questo look di grande impatto con un trucco sobrio, che metterà in risalto la pettinatura. Stessa cosa vale per l’abbigliamento, dove si consigliano mise romantiche dai colori tenui o pastello.

Sonia Fossi scrive da anni per le più importanti riviste di moda, bellezza, arte e design.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Lee Shen Embuscado Gee for The Style Glossy

BasMetti Fine alle Doppie Punte Adesso!

Stanca di doppie punte che non vanno mai via? E capelli elettrici incontrollabili? Ecco alcuni consigli che trasformeranno i tuoi capelli.

1. Fine al Frizz
Un trattamento nutritivo intensivo settimanale diminuirà la secchezza dei capelli. Usa il trattamento subito dopo il tuo normale shampoo. Concentrati sulle punte e massaggia gentilmente il prodotto per ottenere un’applicazione uniforme. Avvolgi i capelli stretti in una velina di plastica, copri con una cuffia per la doccia e lascia in posa per un’ora o due. Quando usi un prodotto intensivo, fai attenzione a seguire attentamente le istruzioni.

2. Taglia Via Tutto
Una volte che le doppie punte si sono formate, la cosa migliore è un buon taglio, consiglia l’hairstylist Jeave Gabiana. Qualche centimetro dovrebbe essere sufficiente, a meno che i tuoi capelli non siano severamente danneggiati e sfibrati da altri trattamenti chimici. Gabiani spinge verso tagli geometrici ottenuti usando le forbici invece che il rasoio, perché in questo modo le punte saranno più quadrate. Troppa texture e ciocche scalte renderanno le punte dei tuoi capelli appuntite e più prone a distruggersi. Se cresci i tuoi capelli, frequenti tagli geometrici aiuteranno a mantenere le punte in buona forma, il che si tradurrà in ciocche più forti che saranno meno predisposte a spezzarsi.

3. Calore a Gogò
Cerca ferri per capelli fatti di ceramica che sono meno dannosi per i capelli, grazie a una superficie più liscia. Ricordati che una volta che il ferro mostra segni di usura o strane macchie, è arrivata l’ora di buttarlo via; altrimenti sarà veramente dannoso per i tuoi capelli e il gioco non vale la candela.

“Se i capelli vengono stirati frequentemente, occorrerà usare una grande quantità di trattamento idratante regolarmente per far fronte alla mancanza di nutrimento,” dice Gabiana. A casa, applica un serum protettivo prima di usare qualsiasi strumento di styling.

Gabiana inoltre consiglia i seguenti trucchi:

  • Cotonare i capelli e spazzolarli troppo può renderli suscettibili alle doppie punte: in alternativa usare un prodotto volumizzante può donare alla tua chioma un aspetto più importante ma senza stressarla.
  • Scegli degli elastici morbidi o in tessuti quando li leghi in una coda di cavallo. Una semplice gomma rischia di attorcigliarsi e spezzare i capelli.

Lee Shen Embuscado Gee è dipendente dal tutto quello che è il mondo del beauty. Le sue cronache di bellezza, cura del viso, cosmetici e altro sono raccolte quotidianamente nel suo blog chiamato non a caso, Shen’s Addiction.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Sonia Fossi for The Style Glossy

Rimedi e consigli per i capelli fini

Acconciature che non reggono la piega, pettinature piatte, chiome stressate. I capelli fini sono tendenzialmente più fragili e predisposti ai danni di quelli normali e grossi perché la fibra capillare ha un diametro inferiore al normale. Questo li rende più delicati e vulnerabili e all’apparenza devitalizzati: doppie punte, cuticole alzate e capelli spezzati sono all’ordine del giorno se non ci si reca dal parrucchiere con costanza per spuntare i capelli, e se non si dedicano le attenzioni necessarie per mantenerli in salute.

Eppure oggi grazie alle nuove tecnologie bastano pochi accorgimenti per trasformare capelli sottili e fragili in una chioma voluminosa e splendente.

Tutto parte dal lavaggio
Se per ottenere un trucco perfetto occorre partire da una pelle curata e idratata, per ottenere l’acconciatura ideale è fondamentale che i capelli siano in salute e nutriti. Il momento della detersione è un passaggio fondamentale nella cura della propria chioma, da non sottovalutare assolutamente.

Tanto per cominciare, non tutti gli shampoo sono uguali. Un prodotto specifico per i capelli fini, con proprietà micro-fortificanti agirà rinforzando i capelli senza appesantirli: basta applicare il prodotto partendo dalle radici distribuendolo su tutta la chioma. Spesso e volentieri chi ha i capelli fini evita di usare il balsamo per contrastare l’effetto “piatto”. Niente di più sbagliato! Non bisogna puntare ad avere capelli secchi, quanto a comprare un balsamo ultra-leggero che nutra le ciocche senza lasciare residui. Applicando il balsamo solo sulle punte e sulle lunghezze, senza toccare le radici (tranne sul retro della nuca dove i capelli tendono a ingarbugliarsi), la pettinatura sarà più leggera e folta.

Trattamenti nutritivi ad hoc
Come per il balsamo, è importante non trascurare anche i trattamenti nutritivi.

Quello da tenere presente è che questi si dividono in due tipi: quelli con risciacquo e quelli senza risciacquo. I primi servono a nutrire e riparare i capelli dal danneggiamento causato dallo styling e l’inquinamento, i secondi invece prevengono il danno e aiutano a modellare i capelli durante la messa in piega. Carlos Vera, hair-stylist preferito da celebrity come Eva Mendez, consiglia di applicare sui capelli ancora umidi due prodotti: una mousse volumizzante sulle punte e un gel specifico sulle radici, che agisca alzando il capello. “Dividete la capigliatura in sezioni e procedete con la messa in piega con una piccola spazzola tonda fermando ogni sezione con un fermaglio”, spiega. “A questo punto vaporizzate uno spray volumizzante, lasciate agire per cinque minuti, rimuovete i fermagli e pettinate con una spazzola piatta per ammorbidire le onde”. Scegliendo una lacca con polimeri luminosi e uno spray con polimeri termo protettivi si proteggeranno i capelli donandogli lucentezza allo stesso tempo.

Trucchi Fai-da-Te
I capelli fini preferiscono tagli corti: chiedi al tuo hair stylist di fiducia un taglio che valorizzi il tuo viso. Giocare con il colore ed effettuare una permanente dal parrucchiere sono entrambi stratagemmi che aiutano i capelli a sembrare più voluminosi. Se non puoi rinunciare ai capelli lunghi, ricordati di spuntarli con frequenza e di usare un integratore proteico per tenerli in salute. Prima di andare a dormire lega i capelli in una coda di cavallo e coricati cosi; il giorno dopo, appena li scioglierai, vedrai che avranno acquistato tanto volume, e l’effetto durerà per tutto il giorno. Puoi provare anche con le trecce per ottenere un look più mosso.

Invecchiando i capelli tendono ad assottigliarsi e può capitare che dall’avere capelli normali e grossi all’improvviso ci si trovi con una chioma fine. Gli esperti dicono che perdiamo dai 50 ai 100 capelli al giorno, ma se la fibra del capello si assottiglia anche solo del 5% potrebbe sembrare come se si fossero persi oltre 5000 capelli.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Yasemin Turker for The Style Glossy

Capelli più Sani da Oggi

Non si può assolutamente negare che una vita senza i nostri strumenti di styling preferiti sarebbe molto triste. Sono assolutamente di grande importanza per qualsiasi donna e senza di essi saremmo tutte afflitte da capelli in uno stato pietoso costante. Ma come la maggior parte delle cose che ci piacciono e ci fanno sentire bene – dai dessert al prendere il sole sdraiate in spiaggia – la messa in piega quotidiana in realtà ci fa del male.

Non è solo il phon o ferro per i capelli a danneggiare la nostra chioma. Altri fattori come l’ambiente, il modo di lavare i capelli e i colori chimici che usiamo possono farci odiare dai capelli stessi. Ma non disperare: c’e’ una soluzione, basta seguire le giuste istruzioni.

Ecco un elenco dei problemi più comuni e di come combatterli:

Problema n.1: Il Phon
La soluzione qui è molto semplice: abbassa la temperatura. Più il getto d’aria è caldo, più i capelli si danneggiano. Basta passare da un caldo rovente a un piacevole tepore e ricordarsi di applicare sempre uno spray protettivo prima di ogni messa in piega. Inoltre, ricordati di non asciugare i capelli quando sono bagnati. Piuttosto tampona con un asciugamano finché non diventano umidi prima e poi passa il phon sopra.

Problema n.2: L’ambiente
Non è solo la tua pelle a essere influenzata da sole, sale e vento – anche i tuoi capelli ne subiscono gli effetti. I raggi UV del sole sono in realtà molto dannosi per i follicoli dei capelli e possono causare fragilità, secchezza e opacità. Se ami il sole, cerca una gamma di prodotti per la cura dei capelli che fornisca anche protezione dal sole, soprattutto se tingi i capelli.

Problema n.3: Prodotto residuo sui capelli
Se scopri di avere capelli grassi o fini, sarà necessario lavare la chioma più delle tre volte la settimana che generalmente si raccomandano. Quindi al posto di andare in giro con i capelli sporchi, oppure di sentirti in colpa per lavare i capelli con maggior regolarità rispetto agli altri, cerca uno shampoo e un balsamo concepiti ad hoc per capelli fini o grassi e assicurati che la formula scelta sia rafforzante o anti-rottura. Una volta scelto il prodotto giusto, prima di applicarlo bagna i capelli totalmente con l’acqua fredda, dopodiché inizia a distribuirlo solo sulle radici. Quando hai finito, sciacqua con acqua fredda per lisciare ancora di più la cuticola dei capelli e sarai a posto. Fai attenzione a non usare troppi prodotti in una volta sola. Punta invece su pochi prodotti essenziali come spray protettivi e mousse invece di sovraccaricare i capelli ricoprendoli con mille cose diverse. I tuoi capelli ti ringrazieranno per questo.

Problema n.4: La tinta
In particolar modo, stiamo parlando del perossido. L’acqua ossigenata avrà reso famosa Blondie, ma di certo non sta facendo nessun favore ai tuoi capelli. Non sono solo le bionde a dover fare attenzione al perossido: la maggior parte delle tinte permanenti e semipermanenti di tutti i colori lo contengono. Per questo motivo, invece di tingere ogni volta tutta la chioma, cerca di far riposare le punte e ritoccare solo le radici quando iniziano i segni della ricrescita. In caso contrario, salta questo passaggio del tutto e opta invece per una tinta naturale priva di ammoniaca.

Photo: @iStockphoto.com/YouraPechkin

|| Read more