Archivio per la Categoria ‘Il giorno più bello’

scritto da in Cronache appanzate, Il giorno più bello, Questa è la mia Vita

2 commenti

Il 07 gennaio dello scorso anno è stato uno dei giorni più belli del 2010: nel primo pomeriggio, insieme a mia madre, mia suocera e mia cognata, sono stata nell’atelier in cui ho scelto il mio meraviglioso abito da sposa. Dopo aver provato alcuni vestiti è stato il “suo” turno e quando l’ho indossato ho subito sentito che era “lui” l’abito che avrei portato nel giorno più bello della mia vita. Ricordo la felicità negli occhi di chi era là con me e mi vedeva vestita di bianco. E ricordo la gioia che avvertivo nella voce di colui che ora è mio marito che, non appena gli ho comunicato che avevo scelto l’abito da sposa, l’ha gridato in tutto il suo ufficio.

Foto di brezzadilago

Il 7 gennaio di quest’anno, cioè oggi, è stato altrettanto emozionante, anzi di più. Stamattina io e mio marito ci siamo recati in un centro medico per fare l’ecografia morfologica al mio pancione. Oramai sono a 21 settimane e mezzo di gravidanza ed è il momento di fare questo esame. Paola (oggi confermato al 99,9%) inizialmente era in una posizione altamente acrobatica: tutta ripiegata su se stessa, si toccava i piedi con le manine. Stava facendo yoga o stretching mattutino? Il medico ha iniziato a fare l’ecografia ma aveva bisogno di una posizione più favorevole per vedere alcuni particolari. Dunque mi ha invitato a camminare per un po’ per farle cambiare posizione.

Io e mio marito siamo tornati in sala d’attesa e qui abbiamo pianificato la nostra strategia di disturbo: siamo partiti con Bad di Michael Jackson, siamo passati agli Europe con la batteria e il ritmo rock della loro The Final Countdown e abbiamo terminato con gli Eurythmics e la loro Sweet Dreams. Il tutto mentre saltellavo, tamburellavo sulla pancia (e minacciavo la bimba di non comprarle più la casa delle bambole che le ho promesso se faceva la brava) per svegliarla.

Per fortuna quando sono tornata sul lettino per concludere l’ecografia, Paola si era spostata. Anche se non era nella posizione perfetta, il medico è riuscito a fare tutti i controlli, abbiamo visto che tutti gli organi stanno bene, gli arti sono apposto e abbiamo sbirciato anche la sua patatina. E’ lunga 25 cm e pesa 480 gr!

Alla fine ci ha anche detto che ha dei bei lineamenti delicati… Insomma da due genitori così 🙂 🙂 🙂 🙂 L’importante è che sia sana!!!

Eccola qui di profilo, con la sua manina:

Non è bellissima? 🙂

scritto da in Il giorno più bello, Questa è la mia Vita

6 commenti

No, scherzavo, è che abbiamo ricevuto il trailer del nostro filmino del matrimonio da quei grandi di BluVideo e, siccome è troppo bello, vorrei condividerlo con voi! 🙂

E ora non vediamo l’ora di vedere il filmino integrale!!!

scritto da in Fashion & Trends, Il giorno più bello

1 commento

Oggi sono 4 mesi che io e Gianfranco siamo sposati. Mamma mia, sembrava che quel fatidico 25 giugno non arrivasse più ed invece è arrivato e sono già passati 4 mesi da quel giorno.

Proprio ieri, imbattendomi nel sito che ha fatto da padrone del periodo dei preparativi, Matrimonio.it, ho trovato un articolo che parla dei 10 must have che una moglie deve avere nel suo armadio. Vediamo un po’ quali sono (e se ce li ho).

Foto di .Michi.

  1. il cappotto di cammello: quest’anno va anche di moda ed è uno degli indumenti più classici che vanno sempre di moda. Io ce l’ho, anche se credo che ha un modello troppo avvitato (ed è troppo lungo) per essere di moda in questo inverno. Da ricomprare?
  2. il filo di perle: è indubbiamente tra i gioielli più femminili che esistono. Se non vi potete permettere un giro di perle vere, c’è sempre la bigiotteria, mooolto più economica. Io ce l’ho e ho anche bracciale e orecchini abbinati.
  3. il tubino nero: “secondo una statistica del quotidiano inglese The Indipendent il 96% delle donne possiede almeno un tubino nero, fin dai tempi (1961) in cui Audrey Hepburn portò al successo il little black dress creato per lei da Givenchy per il film Colazione da Tiffany”. Non ce l’ho, ahiahiahiahiahi!
  4. le Décolleté: “due i punti fermi per un paio di décolleté che si possa classificare basic: devono avere tacco da 7.5 cm in poi ed essere assolutamente nude, quindi niente fiocchi, nastri, fibbie.” Anche queste ce le ho. E ho anche quelle con le applicazioni e con il plateau.
  5. il trench: su questo sono imbattibile, ne ho addirittura 2, uno beige e uno nero. Adoro il look da Ispettore Gadget, da “maniaco del parco”. Super classico e sempre alla moda.
  6. la borsa: vabbè, dai, questa è un’offesa ad un’amante delle borse come la sottoscritta. Una borsa? Ma io ne ho tante! E’ il mio accessorio preferito. Ma una “brava moglie” deve comunque prediligere modelli da “signora”, classici. Io faccio così: ho sia quelle classiche, che quelle più “stravaganti”. Non ci facciamo mancare nulla!
  7. la camicia bianca: il classico dei classici. Dai, chi non ha una camicia bianca nel proprio guardaroba? Io ne ho più di una, fanno sempre comodo!
  8. la pochette: “una volta era a bustina e si chiamava pochette, oggi è a scatolina e si chiama clutch. E’ la borsina da sera adatta a contenere le chiavi di casa, un fazzoletto, il rossetto, il telefonino. E basta.” Questa mi manca…
  9. la lingerie: ovviamente qui non si parla dei mutandoni di Bridget Jones o della nonna. Qua parliamo di “cose serie”. Ovviamente ce l’ho 🙂 Occhio agli abbinamenti, eh!!!
  10. il profumo: “una donna che si distingue per il suo profumo è sempre molto affascinante”, sì, certamente, basta non si fa il bagno dentro e non è disgustoso. Da usare con parsimonia perchè a noi può piacere ma agli altri no. Io uso Very Irresistible di Givenchy, ma sta per finire quindi vedrò se trovo di meglio.

Insomma, dai, non vado così male, vero? E poi l’importante è che per mio marito io sia la sua moglie perfetta!

scritto da in Cose Serie, Il giorno più bello, Questa è la mia Vita

1 commento

Quasi una settimana fa è finito il mio viaggio di nozze in Sardegna. Siamo andati un po’ contro corrente, scegliendo di rimanere in Italia ma lo abbiamo fatto soprattutto per una questione di clima. Volevamo andare al mare e a luglio il luogo migliore per farlo è il Mediterraneo, mentre ai tropici c’è la stagione delle pioggie. E qual è il miglior posto di mare del Mediterraneo? Per noi è la Sardegna. Avevamo in mente una vacanza piena di relax ed è andato tutto come nelle nostre aspettative. Abbiamo scelto Stintino per il mare turchese, caraibico, così bello da meritarsi un posto tra le spiaggie più belle del mondo.

Siamo arrivati ad Alghero con un volo proveniente da Bari della compagnia Meridiana Fly: aerei non nuovissimi ma che fan bene il loro dovere, volo puntualissimo, bagagli arrivati a destinazione, prezzo conveniente (circa 200€ per me e mio marito, andata e ritorno). Insomma, in 1 ora e 1\2 siamo arrivati in Sardegna. Ad Alghero abbiamo preso un autobus che ci ha portato dritti a Stintino (€ 7 a persona per 1 ora di viaggio circa).

E’ stata una settimana letteralmente hotel-mare-hotel: abbiamo soggiornato in un hotel con un ottimo rapporto qualità/prezzo (l’Hotel Cala Reale ***) che ha il servizio navetta che ti porta direttamente sulla Spiaggia La Pelosa, la più bella, e che è situato a soli 10 minuti a piedi dal centro del paese (eravamo senza automobile). Insomma, in una posizione strategica. Abbiamo mangiato bene, le camere sono piccole ma pulite e dotate di tutti i confort (frigobar, cassaforte, asciugacapelli), il personale è molto cortese. Il servizio navetta, comunque, è fondamentale perchè il parcheggio in spiaggia costa ben €2 all’ora! Un salasso! Ed è una spiaggia molto affollata quindi bisognerebbe andarci presto per trovare un posto per l’auto.

La spiaggia… che spiaggia! Mare turchese, spiaggia bianca e sottile, era così bello che non sembrava vero! E poi pace e tranquillità. Abbiamo scelto il lido La Pelosetta, con gli ombrelloni sul prato inglese. Che figata! Il lido La Pelosa è troppo affollato, mentre quest’altro è più riservato. Il prezzo è più o meno quello: dai 20 ai 30€ al giorno per 1 ombrellone + 2 lettini. E’ molto, vero? Ma siamo in Sardegna…

Se ti trovi da quelle parti, ti consiglio l’escursione all’Isola Asinara: una bellissima giornata passata in un luogo incontamitato e misterioso. Noi siamo andati in catamarano con il Windsurfing Center di Stintino, con Laura e Vittorio. Ci siamo trovati benissimo. Abbiamo speso 70€ a testa per una giornata intera in mare, pranzo compreso (bruschette, penne con cozze e scampi, dolci e liquori sardi). || Read more