Archivio per la Categoria ‘Il giorno più bello’

scritto da in Cinema & TV, Il giorno più bello, Questa è la mia Vita

2 commenti

Sarà che siamo in tema, sarà che ogni tanto sono pervasa da ondate adolescenziali tardive, sarà che ogni tanto ci vuole e dobbiamo pur concederci un momento di leggerezza, sarà che adoro il protagonista, sarà quel che sarà, ma ho detto al mio fidanzato che questo weekend deve accompagnarmi al cinema a vedere Scusa ma ti voglio sposare. E sì, perchè qua si fa così: io vengo a vedere con te i film che non mi piacciono (più che altro che non sono il mio genere), e tu accontenti me, no? E meno male che lui mi accontenta sempre. 🙂

Scusa ma ti voglio sposare è il seguito della storia d’amore tra Alex (Raoul Bova), pubblicitario trentanovenne di successo, e Niki (Michela Quattrociocche), ora ventenne, conosciuta in un incidente stradale. Al faro si sono promessi amore eterno, e adesso, dopo 3 anni, Alex capisce che nonostante la differenza di età, lei è la donna che vuole sposare. Ritroviamo i loro amici di sempre, ognuno con le proprie storie, ognuno con le proprie attività, ognuno a confronto con la propria crescita,  i propri sogni e progetti per il futuro. Alex chiede a Niki di sposarlo, e lei, all’inizio felice, con l’avvicinarsi della data, sente una paura crescente che le fa fare un passo sbagliato: manda a monte il matrimonio. Sono molte le cose che accadranno in questa romanticissima e divertentissima commedia sentimentale.

Il nuovo film ha una trama molto più matura e destinata ad un pubblico più adulto rispetto al precedente “Scusa se ti chiamo amore”. Gli amici di sempre vivono le stesse difficoltà dei due protagonisti, ma non riescono a superare gli ostacoli che impediscono la sopravvivenza di un amore, facendo così fallire i loro matrimoni. Una cosa è certa, questo film farà riflettere sulla concezione di “amore”. La frase “Perché la felicità non è un punto d’arrivo…ma uno stile di vita”  potrebbe essere il sottotitolo per questo nuovo film. E voi cosa ne pensate? La differenza di età tra due persone potrebbe essere un ostacolo per un eventuale matrimonio? Esiste il vero amore che dura tutta la vita?

Io prevedo solo che aumenteranno le relazioni tra 40enni e 20enni 🙂 Comunque, come si dice, al cuor non si comanda, giusto?

P.S.: questo post è sponsorizzato da Promodigital

scritto da in Il giorno più bello, Web Area

2 commenti

Grazie a Catepol ho scoperto che esiste una guida al colore nel matrimonio dettata niente poco di meno che dal mitico Pantone grazie al quale possiamo ispirarci e capire quale sia il colore ideale per il nostro matrimonio. Sì perchè ormai il matrimonio non è più solo bianco, ma si arricchisce di altre tonalità che rendono l’atmosfera ancora più festosa.

Come funziona? Si acquista la “mazzetta” Pantone creata per il matrimonio e la si utilizza per coordinare i fiori con il tovagliato e con l’abito delle damigelle, per fare un esempio.

Se non si sa proprio da dove iniziare e non si sa ancora quale sarà il colore del proprio matrimonio, c’è una galleria di immagini da dove si può prendere spunto, abbinamenti inclusi. E me per che sono una fissata in abbinamenti è una mano santa. Ecco qui qualche esempio:

Utile, no?

Ovviamente ogni stagione c’è una nuova mazzetta Pantone, sempre aggiornata con i colori più trendy.

scritto da in Fashion & Trends, Il giorno più bello

7 commenti

Su Oggi Sposi ho trovato un interessante articolo che elenca 22 consigli su cosa indossare quando si è invitati ad un matrimonio, senza tralasciare le regole del bon ton. Vediamoli insieme (e commentiamoli):

Foto di efeunodos

  1. Assolutamente banditi il bianco, colore esclusivo della sposa, ed il nero.
    Purtroppo questa regola viene spesso disattesa, e sto parlando soprattutto del fatto che spesso e volentieri gli invitati (specie le donne) indossano vestiti tutti neri. Io cerco di evitarlo. O almeno di indossare un capo nero ed uno colorato.
  2. Ricordare che è la sposa la sola protagonista per quel giorno (anche lo sposo, anche se è inutile negarlo: tutti gli occhi saranno puntati su di lei!). Assolutamente vietati quindi tutto ciò che può dare nell’occhio.
    Capito, invitati? Sarò io la protagonista e quindi lasciatemi la scena 🙂
  3. Meglio evitare anche il rosso, oggi tanto di moda, un colore troppo acceso e non facile da indossare.
    Su questo non sarei d’accordo anche perchè mi piace molto il rosso (e mi sta anche bene)
  4. Le tinte pastello, nelle loro varianti, sono le più appropriate.
    Su questo non ci piove 🙂 Sono sobrie ed eleganti.
  5. Le signore che proprio non si vedono con un colore vivace possono proporsi in sabbia, beige, marroni chiari e ecru.
    … che su di me stanno malissimo… Meglio un rosa o un celeste.
  6. Mai indossare di sera abiti di color oro, rosso, nero e viola.
    Questa non la sapevo… chissà qual è il perchè…
  7. Il cappello è indicato per le cerimonie di tipo formale. Ricordate però che se lo sceglierete dovrete portarlo per l’intera durata dei festeggiamenti.
    Quindi, soprattutto per i nostri matrimoni “giornalieri” (nel senso che durano un giorno intero), non conviene indossarli
  8. Se la sposa intende proporsi con il tradizionale abito lungo e desidera le invitate in lungo, deve avvisarle a voce. Se decide invece per il corto, comunicherà la propria decisione in modo che nessuna invitata si presenti in lungo.
    Il mio abito è lungo, quindi, invitate, sbizzarritevi come volete: lungo, corto, a voi la scelta!
  9. Secondo il galateo: la cerimonia formale diurna richiede il vestito lungo o l’abito da sera, la cerimonia semiformale diurna la gonna o l’abito da cocktail medio lungo, la cerimonia informale diurna il vestito semplice medio lungo, la cerimonia formale serale l’abito da sera lungo, la cerimonia semiformale serale e quella informale invece l’abito da cocktail.
    Lungo o da cocktail? A me piace più il secondo.
  10. La lunghezza delle gonne dovrebbe essere ragionevole, bandite minigonne e look aggressivi, più adatti a serate in discoteca.
    …ovviamente
  11. Necessarie le calze, sempre e comunque, sinonimo di vera eleganza, anche se fa molto caldo. Esistono infatti modelli velatissimi e quasi impalpabili perfetti per climi torridi.
    Nooo, questo non lo dovevo leggere. Io odio indossare i collant d’estate! Non li sopporto proprio!
  12. Meglio optare per scarpe decolleté, con tacco alto solo per chi non può farne a meno, da preferire comunque ai sandali.
    Io preferirei i sandali e non le decolletè… ma per il MIO matrimonio farò un’eccezione (perchè questa regola vale anche per la sposa, no?)
  13. Gioielli e accessori sempre discreti, trucco e acconciature idem.
    Io in questo sono una garanzia (fin troppo)
  14. I signori avranno meno possibilità di sbagliare, indossando un abito scuro, grigio, o blu, camicia bianca, calze scure e scarpe scure. In quanto alla cravatta, è lecito azzardare.
    Questi maschi, sempre fortunati. || Read more

scritto da in Il giorno più bello

6 commenti

Ho già scritto su questo blog che il 2010 sarà l’anno del nostro Sì. E così mi sono abbonata ai feed di alcuni siti che parlano di matrimonio, preparativi, dispensando suggerimenti e proposte. Sul sito Oggi Sposi, oggi ho trovato un articolo interessante in cui Gaia Lunard elenca alcuni suggerimenti su come arrivare all’altare senza stress, quindi su cosa bisogna fare e cosa non bisogna fare per  al preparare meglio il matrimonio. Vediamoli insieme (con l’aggiunta di qualche nota personale).

Foto di Andrea Balducci

Cosa NON fare:

  1. Vi capiterà di entrare in dei negozi per provare l’abito da sposa e che la venditrice sia antipaticissima, scortese e vi irriti. A me è capitato e ho deciso di non andare li a comperare il mio abito…volevo che tutto quello che circondava il mio matrimonio fosse il più sereno e rilassante possibile. Nota: Con questo non voglio dire che bisogna testare la pazienza e la cortesia delle commesse ma solo scegliere tra i marchi che ci fanno sentire bene e a nostro agio.
    Per fortuna io ho già scelto il mio abito. E la commessa è stata paziente e disponibile. Praticamente ho “occupato” l’atelier per più di due ore. Ma l’ho trovato 🙂
  2. Non seguire alla lettera quello che una rivista vi dice di comperare. Non tutto è necessario e non tutto deve per forza essere come te lo descrivono. Per esempio non è necessario avere il profumo ‘speciale matrimonio ‘ se il vostro vi piace e lo usate da anni andrà benissimo anche per quel giorno.
    Personalmente io uso riviste e libri come spunto per il mio matrimonio e non come legge. Poi tutto dev’essere personalizzato. Il mio matrimonio dev’essere diverso dagli altri, se no non è più mio.
  3. Non bisogna aver paura delle riviste sui matrimoni. Anche se fai parte di quelle ragazze che già hanno tutto in testa e sanno cosa vogliono, può sempre essere d’aiuto per trovare un’idea originale per la torta, i fiori o i welcome bags. Le riviste che preferisco e vi consiglio sono White, Instyle wedding Elle sposa e come libri il più bello ineccepibilmente è “Il matrimonio che vorrei” (Mondadori)
    Ecco, le riviste, io ne ho comprate davvero tante e credo ne comprerò ancora.
  4. Non comprare un vestito di una taglia inferiore alla tua, è vero che di solito uno dimagrisce durante l’organizzazione del matrimonio ma si è sempre in tempo a farlo stringere ma non a farlo allargare….e per informazione anche se perdi peso durante il matrimonio di solito lo recuperi subito …(ps : anche i maritini di solito aumentano post wedding…) Prendete un abito che vi dona cosi come siete, e poi prendete cura della vostra pelle, fate attenzione all’alimentazione e non dimagrire non vuol dire che dovete ingrassare….
    Il mio vestito è perfetto, mi calza a pennello. E comunque sia credo che i 2 mesi prima del matrimonio li passerò a pane e acqua… non si sa mai 🙂
  5. Non vi vergognate a chiedere nel giorno del matrimonio al vostro parrucchiere di mettervi le canzoni che vi rilassano o che volete sentire. Ascoltare la musica preferita il giorno del matrimonio aiuta a rilassarsi e sprigiona l’energia.
    Il parrucchiere dovrebbe venire a casa mia. Quindi la musica la deciso io. Anche se spesso il silenzio è più rilassante.
  6. Non abbiate paura a commentare o a dire che non vi piace qualcosa nella pettinatura o nel trucco. Se preferite una sfumatura rosa invece di quella marrone ditelo senza problemi o discutetene per lo meno e vedete facendo una prova. Siete voi la reginetta della festa e dovete sentirvi e vedervi bellissima !
    Diciamo che se non lo direi sarei sciocca…
  7. Vietato mangiare o bere una volta che avete indossato l’abito da sposa. (un sorso d’acqua al limite sperando che non si bagni l’abito e se si bagna sperare che si asciughi prima dell’arrivo in chiesa)
    Dai, anche l’acqua. No, dai, l’acqua non me la potete togliere. Anche perchè d’estate fa caldo…
  8. Bisogna pianificare ma non troppo. (Dopo il taglio torta è importante divertirsi ! … passa tutto cosi in fretta…)
    Questo è un mio punto debole. Tendo a pianificare troppo. Ma credo che quel giorno non ci penserò. Sarò presa da altro. || Read more