Archivio per la Categoria ‘Io mamma?’

scritto da in Io mamma?, Letture & Romanzi

4 commenti

Prima dell’entrata in vigore della legge Levi, per la quale dal 1° settembre non possono essere applicati sui libri sconti superiori al 15%, ho fatto scorta di libri “mammeschi”. E questo l’avevo già scritto. Da dove ho iniziato? Dalle “Confessioni di una mamma pigra” di Muffy Mead-Ferro. Credevo di non riuscirlo mai a finire e invece ce l’ho fatta. Forse con un po’ di fantasia (ma mica tanta!) potete immaginare dove l’ho letto… 🙂 🙂 🙂

Il libro è stato molto carino. Si legge molto velocemente ed è interessante perchè ci fa capire che non ci vogliono chissà quali complicate teorie pedagogiche per educare i nostri figli ma basta il nostro buonsenso per crescerli al meglio. Senza diavolerie moderne, senza riempirli di giochi, di TV. Sono molto d’accordo con la maggior parte delle cose scritte nel libro. Soprattutto quando si parla del fatto che oggi come oggi i bambini più hanno e più vogliono e meno apprezzano ciò che hanno. E così non imparano ad arrangiarsi da soli ma a volere volere e volere. Spero di riuscire a crescere mia figlia senza viziarla. Anzi, togliamo lo “spero”… ci riuscirò 🙂 Sperando che il papà ed i nonni collaborino…

I genitori che non vogliono trasformare i loro figli in «superfigli» hanno finalmente un’alternativa: il mondo delle mamme «pigre», dove i bambini imparano ad arrangiarsi da soli e i genitori sono più equilibrati. Le mamme pigre dicono «no» a tutte le filosofie che compromettono la capacità dei bambini di pensare autonomamente. Dicono «sì» a risparmiare tempo e denaro non mettendosi in competizione con genitori che impongono ai propri figli di eccellere a scuola, come nello sport e nel tempo libero. E dicono assolutamente «sì» ad avere una vita propria, sapendo che ciò li renderà dei genitori migliori. Questo libro spiritoso e provocatorio in realtà è un invito serissimo a considerare i bisogni effettivi dei propri figli, che non risiedono né nelle troppe cose che possiedono, né nelle mille attività che svolgono, bensì nella loro capacità di pensare e agire autonomamente, per diventare adulti consapevoli e dotati di autostima. (Fonte TEA)

scritto da in Io mamma?, Questa è la mia Vita

5 commenti

Mi avevano detto che con l’allattamento si dimagriva. E io tutta contenta ci ho creduto. Ma non è proprio vero. O meglio, per qualcuna funziona e per altre no. Indovinate un po’ io in quale categoria rientro? Ovviamente sono tra quelle per cui non funziona. Che culo, eh?

In gravidanza ho messo circa 16-17 kg. Come ho fatto? Ho mangiato come al solito. Magari un pochino pochino di più. Ma niente da giustificare un tale aumento di peso. Infatti nei primi 5 mesi ho messo 5 kg. Il botto l’ho fatto negli ultimi 4 mesi. Tutta colpa di quei dannati, dannatissimi ormoni succhia grassi a tradimento. Maledetti che mi state facendo perdere anche un sacco di capelli e meno male che ne ho tantissimi. Però grazie ai quali qui accanto a me c’è una meravigliosa e stupendissima Ranocchietta.

Insomma, torniamo a noi. Dopo il parto ho perso circa 9 kg e me ne sono rimasti altri 7-8 per tornare al peso pre gravidico, una decina per tornare a quello pre matrimoniale, una dozzina per quello che avevo 2-3 anni fa. Immaginate la mia disperazione, no?

Per consolarmi tutti mi dicono che ci vuole un anno per tornare alle forme di prima. Ma io non ci credo. Lo so che dopo di aver fatto da mucca a mia figlia andrò da un bravo nutrizionista e cercherò di dimagrire. E so anche che poi rimarrò di nuovo incinta e punto e da capo. Così finchè il mio utero deciderà di non voler più ingrossarsi e finirò di diventare una mucca vivente. Considerate che ne vorrei 3, eh, quindi la storia è lunga, siamo ancora a meno 2.

Oltre alle sessioni di “cammina veloce col passeggino” e “facciamo un po’ di zoomba fitness mentre la ranocchia dorme”, oltre a “3 bucati al giorno”, “su e giù per le scale” e “corri di qua, corri di là”, ho deciso di mettermi d’impegno per dare una svegliata al mio metabolismo. Non pretendo di mangiare di meno, perchè appena lo faccio mi diminuisce il latte quindi faccio del male a mia figlia e anche a mio marito che mi sopporta nervosa e musona per la fame.

Allora, cosa farò? Io, Clarita, prometto solennemente di:

  • Mangiare 5 volte al giorno e non di più ma neanche di meno;
  • Limitare i carboidrati, soprattutto di sera;
  • Privilegiare le proteine a tavola e anche le verdure;
  • Fare una colazione abbondante;
  • Fare una cena leggera e non consumarla troppo tardi;
  • Bere tanta acqua;
  • Muovermi il più possibile;
  • Aumentare la massa muscolare;
  • Dormire di più.
Più o meno queste cose le faccio già ma forse le faccio male? Fatto sta che la bilancia è la mia peggiore nemica… Aiutoooooooooooo!!!!

scritto da in Io mamma?, Web Area

3 commenti

Segnalazione “mammesca”: è appena approdato in rete un nuovo sito molto utile per noi genitori. Si chiama Mums Up ed è un sito che raccoglie le recensioni dei genitori sui prodotti per bambini. Insomma, chi, soprattutto alla prima esperienza, non ha dei plateali dubbi su quale marca acquistare? Chicco o Stokke? Concord o Peg Perego? Incerta sulla marca del lettino da acquistare? Vuoi saperne di più sull’esperienza d’uso di pannolini, pappine e giochini? Corri su Mums Up e leggi quello che le altre mamme hanno scritto a proposito. Figo, no?

Ovviamente mi sono subito iscritta! E lo consiglio a tutte voi, mamme o quasi mamme.

Le “genie” che hanno ideato questo portale sono Chiara e Jolanda, che già seguivo sui loro siti. Che dire, fantastica idea, ragazze!!! Congratulations!!!

scritto da in Io mamma?, Web Area

6 commenti

Ciao, mi chiamo Clara e sto rosicando alla grande. Perchè? Perchè sabato a Milano c’è il MomCamp e io abito a centinaia di km di distanza da questo fantastico evento. Uffa, la prima volta che avrei potuto parteciparvi da mamma… Triste io!!!

Per le non addette ai lavori:

Il MomCamp nasce per far incontrare tutte le mamme online e, soprattutto, le mille comunità su Internet che riuniscono mamme, neomamme e future mamme. Un momento di incontro nel mondo “reale” è utile per conoscersi, confrontarsi, scambiarsi opinioni e magari trovare forme di collaborazione.

Insomma, là ci saranno le mamme più geek d’Italia… ed io no!!! Buuuuuu

Se sei a Milano o dintorni, non perdertelo, fallo per me… e magari mi ci mandi una cartolina per farmi rosicare di più… Triste iooo 🙁

UPDATE – UPDATE!! Grazie a Bismama è possibile seguire il MomCamp ovunque tu sia. Leggi sul suo blog come fare!