scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Sonia Fossi for The Style Glossy

L’efficacia dei trattamenti professionali a casa tua

E’ inutile negarlo: spesso e volentieri per eliminare lo stress quotidiano abbiamo bisogno di coccolarci un po’ e prenderci cura del nostro corpo. Poche cose battono una giornata in un centro benessere, ma se possiamo fare un lungo elenco degli innumerevoli benefici psico-fisici, quelli al conto in banca lasciano un po’ a desiderare.

Adesso però ci sono buone notizie. Se fino a poco tempo fa era impensabile, oggi possiamo abbattere i costi facendo gli stessi trattamenti professionali di un istituto di bellezza a casa nostra. Risultati eccellenti a un ventesimo del costo: com’è possibile? Se si considera che il costo dell’accessorio o del prodotto (che useremo più volte) sarà inferiore o pari a quello di una sola seduta di bellezza, la matematica è una semplice operazione.

Prendersi cura del proprio corpo è un gesto di amore che ci farà sentire meglio con noi stesse senza sensi di colpi. Ecco come:

1. Addio punti neri
Un piccolo investimento iniziale e la vostra pelle e il vostro portafogli vi ringrazieranno. Comprate una spazzolina elettrica di nuova generazione e usatela con il vostro detergente preferito una volta al giorno (il mattino o la sera), quando volete pulire il viso dalle impurità. Grazie alla nuova tecnologia rotante delle spazzoline in commercio, il prodotto penetrerà più in profondità rispetto alla classica detersione manuale e i risultati saranno tali che non sentirete quasi più il bisogno di recarvi dall’estetista per la famosa pulizia del viso periodica.

2. Microdermoabrasione
La microdermoabrasione è un trattamento non invasivo che raffina la grana della pelle e rimuove le imperfezioni. Al posto del lettino del dermatologo o dell’estetista ora si può fare nella comodità della propria doccia, come? Usando la stessa spazzolina elettrica menzionata sopra ma sostituendo la testina in dotazione con il dischetto rotante disegnato appositamente: avete capito bene, due funzioni in una. Ricordate: per non irritare la pelle non eseguite il trattamento più di due volte alla settimana.

3. Peeling
Il peeling cutaneo è uno di quei trattamenti dai risultati strabilianti, la cui controindicazione è che, per essere efficace, richiede un’applicazione regolare e continuativa. Al posto di una visita in istituto ogni due settimane, comprare prodotti da applicare a casa è una soluzione certamente più economica. Trattandosi di sostanze chimiche però il rischio sempre incombente è quello di strafare, mentre bisogna tassativamente avere cautela nella sperimentazione di questi prodotti. Un peel all’acido glicolico o agli alfa-idrossi potrà essere un buon inizio per far abituare la pelle prima di passare a soluzioni più forti come l’acido tricloroacetico.

4. Sauna fai-da-te
Piccoli accorgimenti possono trasformare il bagno più banale in una vera e propria esperienza relax da non dimenticare. Prima di entrare nella doccia, apri l’acqua al massimo della temperatura, accendi delle candele aromatiche e metti una crema per il corpo sul termosifone. Quando il vapore nella cabina avrà raggiunto un livello ottimale spruzza un olio essenziale su un panno, spegni la luce e appena entrata nella doccia accosta il tessuto al viso: mente e corpo ti ringrazieranno. Dopo la doccia, la crema si sarà riscaldata e il massaggio sarà termico oltre che idratante.

Sonia Fossi scrive da anni per le più importanti riviste di moda, bellezza, arte e design.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Shelley Levitt for The Style Glossy

Prodotti per Capelli: Da Uomo e da Donna?

Prima o poi è un problema che ogni coppia deve affrontare. Prevenire è meglio che curare, altrimenti corri il rischio di avere capelli sciupati o discussioni interminabili che inizieranno con “Hai finito di nuovo il mio shampoo senza dirmi niente?”

Stiamo chiaramente parlando di se sia il caso che tu e il tuo compagno condividiate shampoo, balsamo e phon, oppure che ognuno si tenga il proprio. Usare gli stessi prodotti potrebbe essere una soluzione economica e sostenibile, ma quando inizi a usare il doppio dell’elettricità per domare i tuoi capelli ribelli perché hai usato uno shampoo e un balsamo sbagliato, allora non è più il caso.

Ecco cosa bisogna prendere in considerazione:

1. Shampoo e Balsamo. Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che a capelli diversi corrispondono strutture capillari decisamente diverse. I capelli fini ad esempio contengono il 50% di proteine in meno dei capelli più spessi e i capelli ricci hanno un modello di crescita particolare che crea un naturale attrito tra le ciocche. Colorare i capelli o stirarli indebolisce lo stato protettivo della fibra capillare che può risultare ruvida e opaca. Infine i capelli lunghi vengono esposti a più lavaggi, trattamenti di styling e danni dal sole rispetto ai capelli corti e questo li rende più predisposti alle doppie punte, all’effetto crespo e alla rottura.

Questo vuol dire che per avere capelli sani e più belli occorre scegliere prodotti creati appositamente per il proprio tipo di capelli. E a meno che tu e il tuo partner non abbiate lo stesso tipo di capelli, ognuno vorrà scegliere il prodotto più adatto alla propria chioma.

Consiglio: se vuoi ridurre il numero di prodotti nella doccia, prendi in considerazione uno shampoo 2-in-1.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Joanna Vargas for The Style Glossy

Come evitare gli errori più comuni nella cura della pelle

Tutti mi fanno sempre la stessa domanda: come ottenere una pelle luminosa? Non è così difficile come sembra, anche se si ha una pelle “problematica”. Evitando un po’ di errori che si commettono quotidianamente il tuo incarnato si trasformerà completamente!

Cattiva Alimentazione: Spesso molti dei nuovi clienti arrivano con un incarnato giallo e borse nere sotto gli occhi. Molti non sono contenti dell’aspetto della propria pelle, ma non pensano che le abitudini alimentari possano esserne la causa. Quando mangiamo alimenti con un basso contenuto nutritivo, il corpo reagisce buttando via le tossine dalla pelle. Se soffri di eruzioni cutanee, mangia verdure a ogni pasto e se noti che la tua pelle è spenta riduci il numero dei carboidrati come il pane.

Esfoliare Troppo: L’esfoliazione è uno step necessario per una pelle luminosa e in salute. Come tutte le cose però, “il troppo stroppia”. Sia gli scrub che gli acidi glicolici rimuovono lo strato superficiale di cellule morte e lo sporco dalla pelle, restituendole un aspetto giovane. Se si usa un peeling più di due volte alla settimana, questo eliminerà strati di pelle più velocemente di quanti il corpo sarà in grado di produrre collagene per sostituirli. Il risultato sarà una pelle sottile come la carta che rivelerà ogni difetto. Non esfoliare più di una volta alla settimana.

Saltare la Crema Antisolare: L’esposizione a troppo sole è la sorgente di molte problematiche cutanee, come macchie solari e rughe, quindi l’uso quotidiano di un solare è di vitale importanza. Per evitare eruzioni cutanee, scegliete un antisolare che contenga diossido di titanio e ossido di zinco, degli anti-solari fisici – non chimici – che aiuteranno a controllare l’olio che la vostra pelle produce.

Siamo sicuri? Quesat informazione è errata,dovremmo dire Lava il viso prima di andare a dormire: È necessario prendersi cura della pelle anche di sera, non dimenticare mai di lavare il visto.

Joanna Vargas è la fondatrice del Joanna Vargas Salon/Skin Care Sanctuary, i cui clienti includono star e supermodel.

|| Read more

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Metti un 31 ottobre immensamente piovoso. Metti che nessuno vuol portarti la pizza a domicilio perchè piove. Metti che hai il frigo quasi del tutto vuoto. Metti un marito creativo e affamato, una moglie che ci sa fare ai fornelli (e che muore di fame). Ed ecco la nostra ricetta salva cena che ci ha reso questa serata meno “spettrale”.

INGREDIENTI (per 2 persone):
150 gr di penne rigate
300 gr di gamberetti surgelati
1 bustina di zafferano
2 cucchiaini di dado Bimby (o mezzo dado tradizionale)
4 cucchiai di olio EVO
1 noce di burro
1 panetto di Philadelphia
vino bianco, sale e prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE:
Metti in una pentola l’acqua per preparare la pasta. Mentre si cuoce, prepara la salsa ai gamberetti. Innanzitutto sbollenta per un paio di minuti i gamberetti. Intanto metti in una padella l’olio e il burro. Amalgamali, aggiungi il dado e qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Versa i gamberetti e dopo un paio di minuti spegni il tutto con il vino bianco. Unisci quindi il sale, lo zafferano e il Philadelphia, amalgamando il tutto. Appena la pasta è pronta, scolala e falla saltare in padella con il sugo ai gamberetti. Termina il tutto con una manciata di prezzemolo tritato e servi ben caldo.