scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Shelley Levitt for The Style Glossy

Capelli Danneggiati: Dietrofront.

Capelli morbidi, lucenti e in salute sono il punto forte di qualsiasi bella donna. Ma tanto quanto teniamo ai nostri capelli, tanto li esponiamo a torture quotidiane costanti: phon, piastre, tinture e decolorazioni, stirature chimiche e code di cavallo troppo strette possono lasciare i tuoi capelli secchi, bruciati e incapaci di mantenere una messa in piega. L’esperto di capelli John Gray, autore del libro The World of Hair, spiega che tutto questo maltrattamento intacca lo strato protettivo dei capelli – chiamato lo strato “F”- portando a una progressiva degradazione della corteccia e del nucleo centrale del capello.

Anche se la situazione può sembrare disastrosa, introducendo solo alcuni piccoli accorgimenti nella tua routine quotidiana di bellezza potrai avere una chioma che appare ed è sana, prevenendo allo stesso tempo ulteriori danni alla fibra capillare. “La tecnologia per i capelli ha fatto enormi passi avanti, spiega Jeni Thomas, scienziato numero uno di Pantene. “Oggi puoi continuare a colorare i capelli, usare strumenti per lo styling e passare il tempo fuori per ottenere acconciature fantastiche – basta che fai i passi giusti per proteggerli.”

Ecco come porre rimedio ai danni alla tua chioma a seconda delle causa del danneggiamento.

Troppi Trattamenti

Se schiarisci o colori i capelli trattati, non superare il rango di due tonalità dal tuo colore naturale: sarà molto meno stressante per la tua chioma che passare dal castano scuro al biondo o viceversa. Quando ritocchi i capelli a casa con un colore permanente o semi-permanente, focalizzati sulle radici così da non trattare di nuovo le punte porose.

Fai attenzione a esporre la tua chioma a trattamenti chimici liscianti o a permanenti. Se ami i risultati che ottieni lisciando chimicamente i capelli, parla con il tuo parrucchiere su come passare a un trattamento meno invasivo per migliorare la texture dei tuoi capelli – lasciandoli morbidi, lucenti e maneggevoli, invece che piatti e lisci.

Usa shampoo e balsamo formulati specificamente per i capelli colorati. I trattamenti chimici alterano la struttura capillare e questi prodotti contengono ingredienti, come alcuni polimeri, che enfatizzeranno la nuova struttura.

Calore Eccessivo

La temperatura più alta del tuo ferro arriccia capelli, piastra, o phon potrebbe essere superiore all’acqua bollente. Invece di “lessare” i capelli, applica uno spray protettivo e usa la temperatura più bassa possibile che ti consente di ottenere il risultato di styling che vuoi ottenere. Non fare la messa in piega quando i capelli sono bagnati; aspetta che siano almeno per due terzi asciutti, o almeno tamponali con un asciugamano per assorbire l’acqua in eccesso. Quando usi la piastra, continua a muoverla: prova ad andare su ogni sezione di capelli almeno una volta.

Cerca shampoo e balsamo che contengano le parole “idratante” o “nutriente” sull’etichetta; questi daranno alle tue ciocche tutti gli ingredienti di cui hanno bisogno per rimettersi in salute.

Capelli Stressati

Per sciogliere i capelli bagnati usa solo un pettine a denti larghi. Diminuisci il numero di volte e la frequenza con cui spazzoli i capelli in modo energico e aggressivo. Dimentica i “100 colpi di spazzola” e usa il minor numero di spazzolate possibili necessarie per ottenere o rinfrescare il tuo stile. Se porti la coda di cavallo, sii sicura di usare elastici senza cuciture e fai attenzione a quando li rimuovi: slegare distrattamente l’elastico potrebbe causare la rottura dei capelli. Se hai già segni di rottura, come capelli svolazzanti intorno alla corona, usa un gel lisciante. Strofina una nocciolina di prodotto tra i palmi delle mani e applica delicatamente sui capelli svolazzanti.

Esposizione Solare

Così come i raggi solari danneggiano la tua pelle, così distruggono anche la tua chioma, indebolendo la struttura proteica che mantiene i capelli forti e in salute. Il modo migliore per proteggere i tuoi capelli dal danneggiamento durante una giornata di sole è l’indossare un cappello; scegline uno dalla tesa larga che proteggerà anche la tua pelle. Se le tue ciocche sono state al sole per più giorni di quanti puoi ricordare, scegli shampoo e balsamo fortificanti, e scegli la formula adatta alla tipologia di capello (fini/fragili, medio/normali).



scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Per fortuna è arrivata Beatrice con il suo freschetto a togliere via quella dannata afa che non mi faceva più respirare. Ma siamo ancora in estate, dunque è ancora tempo di insalata di riso, no?

Eccovi qui, oggi, una ricetta di insalata di riso light. La preparo almeno una volta alla settimana per mio marito che la gradisce molto. A me non piace l’insalata di riso ma lui dice che è buonissima. Meglio così.

INGREDIENTI (per 2 persone):
140 gr di riso
2 pugni di piselli surgelati
100 gr di Philadelphia light
4 pomodori piccoli
2 uova
cipolla, olio e sale q.b.

PROCEDIMENTO:
Per risparmiare tempo, metto insieme sui fornelli una pentolina con l’acqua per cuocere il riso, una per lessare le uova ed una in cui preparare i piselli. Mentre l’acqua del riso si riscalda e le uova si lessano, metto nell’altra pentolina prima un po’ d’olio e qualche pezzetto di cipolla. Lascio imbiondire la cipolla e ci verso i piselli ancora surgelati. Dopo un minuto ci verso dell’acqua calda, fino a coprire i piselli, un pizzico di sale e copro il tutto con un coperchio. Intanto metto il sale anche nell’acqua del riso e, appena bolle, lo verso dentro. Mentre riso e piselli cuociono, metto in due piatti i pomodori a pezzettini e la Philadelphia, salando appena. Intanto le uova saranno pronte. Le scolo e le lasci0 raffreddare. Riso e piselli sono cotti praticamente quasi nello stesso momento. Scolo il riso e lo metto nei piatti insieme ai piselli e mescolo tutto per bene. Aggiungo quindi le uova sode, sgusciate, a pezzettini, mescolando ulteriormente. E’ più lungo a dirsi che a farsi. 🙂

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Shelley Levitt for The Style Glossy

Trasformazione Estrema: Sei Pronta?

Dopo aver avuto lo stesso colore e lo stesso taglio per anni, non resisti dalla voglia di cambiare il tuo look completamente? Invece di cambiare radicalmente look, la maggior parte degli esperti conviene che è meglio iniziare con piccoli passi ben calibrati: in questo modo sarai più libera e aperta a sperimentare con accorgimenti inaspettati che troverai per la strada.

“Amo eliminare quando le donne sono pronte a sperimentare,” dice l’hair stylist e colorista Jon Patrick, “ma voglio sempre che calcolino bene i rischi.”

Ecco alcuni consigli consigli degli esperti per capelli da sballo senza colpi di testa.

Crescere i Capelli
Se vuoi far crescere il tuo caschetto fino alle spalle di addio al parrucchiere per un annetto. Ricordati che i capelli crescono dalle radici, non dalle punte – dice Michael Shaun Corby, il guru dei capelli che prepara le modelle durante la settimana della moda newyorkese. “Se lasciati crescere senza alcuna supervisione, i potrebbero diventare ingestibili,” ci spiega.

Il modo più intelligente per far crescere i capelli è pianificare un “taglio pulito”, come lo definisce Corby, ovvero un caschetto della stessa lunghezza che cade a metà strada tra mascella e metà collo. Vai dal il parrucchiere ogni sei settimane per spuntare i capelli e mantenere la giusta lunghezza così che anche le ciocche sottostanti abbiano il tempo di crescere. Se hai deciso di far crescere la frangia, continua a tenerne un quarto come frangetta, mentre il tuo stylist incorporerà il resto delle ciocche nel caschetto.

Mentre fai crescere i capelli, ricordati di usare un regime di shampoo e balsamo specifici per i tuoi capelli (sottili o spessi) e incorpora un trattamento idratante e protettivo una volta la settimana per avere ciocche forti e morbide.

Tagliare i Capelli
Chiedi a te stessa quale sia veramente il look che vuoi davvero. “A volte le donne non vogliono veramente dei capelli corti,” dice Patrick. “ Quello che vogliono è l’effetto capelli corti una volta ogni tanto. Se questo è il tuo caso chiedi al tuo parrucchiere di mostrarti come raccogliere i capelli o legarli in uno chignon.” Se vuoi tagliare i capelli per fattori di praticità, ricordati che un taglio corto potrebbe essere in realtà una soluzione più impegnativa visto che non avrai più l’alternativa di poterli raccogliere velocemente facendo una coda di cavallo. Avrai anche bisogno di spuntarli ogni quattro o sei settimane per mantenere la forma.

Porta delle foto al tuo parrucchiere per mostrargli cosa intendi per “un po’ piu’ corto” oppure per “solo qualche centimetro”. E prima di decidere per uno stile specifico, “chiedi al tuo parrucchiere di cosa avrai bisogno per replicare da sola i risultati ottenuti in salone,” dice lo stylist Damien Miano. Se i tuoi capelli sono grossi e mossi, per esempio, avrai bisogno di una lunga sessione con phon e ferro stirante per piegarli in un caschetto.

Trasforma il Tuo Colore Senza Rimpianti
Una trasformazione repentina non consente di sperimentare con piccoli accorgimenti che potrebbero invece fare la differenza. Invece di passare direttamente dal biondo al marrone scuro alcune ciocche color caramello potrebbero cambiare la tua immagine completamente. Lo stesso vale per capelli mori da trasformare in platino: magari la soluzione perfetta sarebbe il rosso. Quando le donne dicono che vogliono cambiare radicalmente il colore dei loro capelli, generalmente è perché vogliono solo schiarire la proprio chioma. A volte la soluzione potrebbe essere davvero semplicissima, come ad esempio aggiungere contrasti di colore su una chioma troppo schiarita con le meches.

Prendi appuntamento con il parrucchiere per parlare quali sono le tonalità di colore più adatte al tuo incarnato. Se vuoi avere una chioma più chiara, chiedi di quante tonalità puoi schiarire i capelli senza danneggiarli e quante visite al salone richiederà l’intera operazione. Ricordati di chiedere informazioni anche per quanto riguarda il mantenimento. “Ogni cambiamento che richiede una trasformazione di più di due o tre tonalità, sia nel più chiaro che scuro, richiederà in seguito molta attenzione,” avverte Viel. “I capelli lisci avranno bisogno di maggiori ritocchi rispetto a quelli ricci perché la linea di demarcazione della ricrescita sarà molto più ovvia.”

Dopo qualsiasi trattamento colorante ai capelli, ricordati di usare uno shampoo e un balsamo formulati specificamente per capelli colorati, ma anche una maschera riparatrice e protettiva per evitare qualsiasi danno alla fibra capillare.



scritto da in Da "The Style Glossy"

1 commento

By Valli Herman for The Style Glossy

Come Creare il Guardaroba Perfetto per Tutto l’Anno

Per apparire sempre al meglio, non hai bisogno di riempire armadi e cassetti di abiti diversi ogni stagione. Pianificando con un certo anticipo, puoi costruire un guardaroba che è di moda in primavera, estate, autunno e persino inverno. I vantaggi? Puoi indossare quello che ami dodici mesi l’anno, spendi di meno, e puoi investire quello che risparmi in tessuti versatili e lussuosi.

Consiglio n.1: Pensa a strati.
Vai in negozio tenendo tre cose bene in mente: canotte, magliette e calze. “Il segreto di ogni guardaroba perfetto è nel layering,” dice sempre Shane Cisneros, stylist di moda per star come Zoe Saldana e Vanessa Minnillo. La prima cosa da tener presente è che possiamo indossare strati sia sotto che sopra. Ad esempio, sotto un abito colorato estivo basta mettere un golfino di cashmere a maniche lunghe oppure una T-shirt in jersey di cotone per donargli immediatamente un aspetto primaverile.

Consiglio n.2: Scegli una palette di colori lineari.
Ogni stagione la designer di moda Jacqueline Krafka disegna la sua collezione partendo da un insieme di colori base (nero, bianco, carne e grigio chiaro) a cui poi aggiunge via via tocchi di colore (arancio, viola o turchese) con indumenti come top e magliette basiche. Segui l’esempio di Krafka scegliendo cardigan, gonne e giacche in colori neutri intercambiabili, mentre le tonalità più forti le riserverai per accessori come sciarpe e borse, oppure per t-shirts dal prezzo più abbordabile.

Consiglio n.3: Punta sulle fibre naturali.
Sono davvero pochi i tessuti che non conoscono stagioni, ma tra questi di certo spiccano quelli a base di fibre naturali come la seta e la lana. Nuove tecniche di tessitura e filatura hanno consentito nel corso degli anni di creare materiali leggeri dalla consistenza lussuosa resistenti alle pieghe. Krafka spiega che i tessuti naturali, specialmente nelle declinazioni più lussuose come il cashmere finissimo oppure la georgette in seta, donano un aspetto impeccabile con un comfort pari a quello di indossare una T-Shirt. Trattandosi poi di pezzi intercambiabili, possono facilmente diventare più eleganti o più sportivi a seconda di con cosa li si abbini.

Consiglio n.4: Investi nel classico.
Ci sono alcuni indumenti che possiamo considerare “usa e getta” come canotte bianche, T-shirts nei colori di stagione o altri pezzi di tendenza comprati nei negozi low-cost. Altri indumenti sono invece essenziali e senza-tempo, ma resteranno con te stagione dopo stagione mantenendo sempre un aspetto impeccabile e piacevole al tatto solo se avrai cura di sceglierli dal taglio sapiente e in tessuti di qualità. “Ogni donna dovrebbe avere nell’armadio un piccolo tubino nero,” dice Nicole Chavez, la celebrity fashion stylist che ha vestito tutti da Catherine Zeta-Jones a Scarlett Johansson. “Deve essere speciale, quindi investi in un abito che abbia uno scollo, manica o decoro importante.”

Consiglio n.5: Divertiti con gli accessori.
Gli accessori femminili sono la ciliegina sulla torta di qualsiasi guardaroba funzionale e alla moda che si rispetti. Che stia facendo shopping per una serata red carpet per conto di uno dei suoi clienti famosi o che stia pensando a cosa mettersi per il weekend, Chavez seleziona alcuni pezzi importanti che potrà coordinare con ogni tessuto, stagione e stile. “La cosa migliore da avere nell’armadio è un paio di scarpe o un foulard a stampa leopardata,” dice. “Il leopardato è da considerarsi quasi come un colore classico, e sta bene con qualsiasi altro colore.” Krafka invece tiene sempre una selezione di cinture a portata di mano per trasformare una tunica estiva in un piccolo ensemble canotta-blusa.

Consiglio n.6: Studia bene ogni capo.
Con quello che c’e’ oggi in commercio tra maglie ultra-leggere, canotte dai giromanica ampissimi e leggings che mettono in mostra ogni curva possibile e immaginabile, è sempre più difficile indossare qualcosa che non richieda un preciso abbinamento con altri 15 indumenti. “Bisogna fare attenzione nello scegliere capi che funzionino benissimo sia da soli che come strati,” dice Krafka, che consiglia di puntare su tessuti di alta qualità e tagli dalle fatture più modeste che diano una copertura sufficiente.