Articoli Taggati ‘basilicata’

scritto da in C'è Vita a Matera, Cose Serie

1 commento

Mentre questo post viene pubblicato io sono in viaggio per Bruxelles…

Che bello quando istituiscono qualcosa di utile allo sviluppo della propria realtà territoriale!!! E bisogna ringraziare gli amministratori locali ed in particolar modo la Fondazione Zetema per essere stati determinanti per l’apertura della nuova sede della Scuola di alta formazione dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro.


(foto di Nicolino2008)

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal 2006, nell’ambito del più vasto e complesso progetto di riassetto degli Istituti centrali e scuole di restauro, ha avviato il progetto di creazione di una sede distaccata della Scuola dell’allora Istituto Centrale per il Restauro da realizzarsi in una zona baricentrica del sud Italia. E’ stata individuata la città di Matera, “Città dei Sassi”, sia per il ruolo culturale nazionale e internazionale rivestito (nel 1993 ha ottenuto dall’ UNESCO il riconoscimento di patrimonio dell’umanità), nonché per avere nel suo territorio e nella contigua regione Puglia una serie di Istituzioni culturali (universitarie e private) impegnate in vari settori di ricerca relativi alla conservazione e restauro dei beni culturali. Sono stati così avviati incontri con gli enti Locali Lucani (Regione, provincia di Matera e Comune di Matera) e la Fondazione Zetema (Centro per la Valorizzazione e Gestione delle Risorse Storico-Ambientali) di Matera, al fine di valutare le volontà politiche e le possibilità tecnico-amministrative di pervenire a forme di accordi che coinvolgessero i vari soggetti a sostegno della creazione e avvio di una nuova struttura dedicata alla formazione nel campo del restauro. Attraverso tappe successive nel marzo di quest’anno è stata sottoscritta la “Convenzione per la realizzazione e il funzionamento della Sezione distaccata di Matera della Scuola di Alta Formazione e Studio dell’Istituto Centrale per il Restauro”.
(fonte: ISCR)

|| Read more

Denuncia precaria

Lug
2008
29

scritto da in Cose Serie

4 commenti


(foto di ibmphoto24)

Per la nostra categoria di precari questo periodo non è il migliore… e ovviamente c’è precario e precario… la mia situazione di precarietà non è sicuramente negativa (praticamente l’unico punto nero è la tipologia contrattuale, per il resto mi trovo benissimo) come invece è quella degli ex-precari dell’APT Basilicata che hanno lasciato nei commenti di un mio post la loro denuncia che, a mio parere, merita la dedica di un intero post per far capire a tutti la dura vita del precario e per esprimere la mia solidarietà nei loro riguardi.

La storia degli ex precari dell’Apt Basilicata

11 luglio 2008. L’Apt Basilicata pubblica un bando per la formulazione di una long list di esperti ai quali affidare consulenze e collaborazioni varie. Niente di nuovo. Si ripropone per l’Ente un vecchio problema: come rinnovare, poiché scaduti, gli incarichi a pseudo esperti e consulenti che lautamente remunerati, negli ultimi due anni, hanno fatto della Basilicata una regione “da mettere in scena perché ancora inedita”.
Pare, infatti, che prima della gestione commissariale dell’Apt, la Basilicata la conoscessero in pochi anche a causa di una promozione basata non su forme innovative di marketing ma su provoloni e tarantelle. Ora, invece, si è passati da una Basilicata ignorata ai più, a una regione ricca di fascino, con attrattive varie (anzi ultimamente solo una, che incentra l’asse del turismo regionale sulle sole Pietrapertosa e Castelmezzano: il Volo dell’Angelo), ma pur sempre da scoprire. E, mentre, la Basilicata sbarca su Second Life, senza provoloni, che lì son sciapiti, forse, di questo passo, fra qualche anno, questa regione si passerà a conoscerla per davvero, e probabilmente si smetterà anche di pagare profumatamente esperti in marketing e comunicazione, nostrani e d’oltralpe.

Questo, carissimi lettori, è solo un modo per iniziare a raccontare una storia lunga diversi anni, la nostra, all’interno di un Ente, quale l’Apt Basilicata, che ci ha elegantemente accompagnati verso la porta.
Una storia da denunciare con rabbia, perché tutti sappiano e ci si possa almeno illudere che davvero a vincere sulla giustizia non sia sempre la politica, come qualcuno, in questa, storia ebbe a dirci. || Read more

scritto da in Cose Serie

8 commenti

Vorresti tanto scoprire le belezze culturali, territoriali e gastronomiche della mia Regione ma sei impossibilitato nel raggiungerla? Sei curioso di scoprire i tesori della Basilicata? Come si dice… se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna… a questo ci pensa Basilicata in Tir “evento promozionale itinerante” organizzato dall’associazione Identità Lucana, “che vede la Basilicata raccontarsi, in modo inedito, nelle piazze delle città. Giunti nelle piazze, il TIR diventa un museo multimediale e l’esterno si trasforma in un piccolo villaggio-Basilicata con distribuzione di pubblicazioni relative a itinerari lucani, degustazioni di prodotti tipici ed eventi dedicati alla cultura lucana.” E degustazioni di prodotti tipici vuol dire anche peperone crusco, I think!!!

Basilicata in Tir organizza gli itinerari secondo i sensi dell’essere umano:

|| Read more

scritto da in C'è Vita a Matera, Cose Serie, Questa è la mia Vita

3 commenti

Ieri si è tenuta, presso il Comune di Matera, la presentazione della 14esima edizione del Trend Expo, il salone dell’orientamento e del lavoro organizzato dalla cooperativa Educational Service, che avrà luogo qui a Matera dal 14 al 17 maggio prossimi.

 

“Il Trend Expo si pone come una vetrina per l’orientamento ai giovani in una città, Matera, riconosciuta come la porta d’ingresso per il turismo lucano”, dice l’ing. Saverio Acito, Vice-Sindaco e Assessore ai Sassi e al Turismo del Comune di Matera in un’intervista realizzata da Donato Mastrangelo e pubblicata oggi sulla Gazzetta di Matera.

|| Read more