Articoli Taggati ‘beauty-case’

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Nicole Pearl for The Style Glossy

4 Prodotti di Bellezza da Tenere nel tuo Beauty Case

Ogni estate cambio un po’ di prodotti nel mio beauty case. Ecco quattro prodotti che faccio in modo di avere sempre a portata di mano:

Lucida labbra con filtro solare: il rossetto mantiene la bocca idratata durante il freddo invernale, ma le tonalità scure possono sembrare troppo dure durante una luminosa giornata di sole. Quando inizi a eliminare maglioni e cappotti, pensa anche alle labbra e inizia a giocare con formule più delicate come gloss e lucidalabbra. Sono il complemento perfetto alla spensieratezza estiva, perché offrono un tocco di colore e una lucentezza sexy che è ulteriormente enfatizzata dalla luce del sole. Quando scegli il tuo prodotto, assicurati che abbia un fattore protettivo di almeno 15. Il cancro può svilupparsi anche sulle labbra, quindi sempre più aziende stanno creando lucidalabbra con filtri solari.

Terra abbronzante: Il modo più veloce per donare al viso un colorito sano? Tieni una terra abbronzante a portata di mano. Scegli una tonalità un po’ iridescente da applicare dove il sole colpirebbe naturalmente la tua pelle. Un buon consiglio è quello di iniziare sugli zigomi e continuare formando una “C”, passando una spolverata sulle tempie e finendo sulla fronte.

Mattifier: Spesso vengono sottovalutati, eppure i mattifier, ovvero i trattamenti opacizzanti, sono la chiave per risolvere uno dei problemi più comuni che affligge le donne durante i mesi estivi: la pelle lucida. Lo scopo di un prodotto opacizzante è quello di fare esattamente quello che dice la parola stessa: dare una finitura opaca alla pelle del viso. I mattifier sono fatti con ingredienti in grado di assorbire gli oli che producono i pori prima che una chiazza di grasso percorra tutto il vostro viso. I miei prodotti opacizzanti preferiti sono quelli con una doppia o tripla funzione. Alcuni idratano e forniscono protezione contro il sole, altri agiscono come primer o fondotinta.

Ombretto luminoso: Sottolinea gli occhi con nuance vivaci come il giallo canarino e il verde erba, colori che hanno dato vita alle passerelle primaverili. Se usare un ombretto troppo intenso vi spaventa, un modo più facile per interpretare questo trend e’ quello di applicare un eyeliner luminoso sulle ciglia superiori o inferiori.

Photo: @iStockphoto.com/dachimage

Nicole Pearl scrive di bellezza per una serie di pubblicazione ed è la fondatrice di TheBeautyGirl.com, un sito web che vi offre notizie rubate dietro le quinte, ma anche consigli e tendenze su tutto quello che e’ il mondo beauty.



scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Wendy Schmid for The Style Glossy

Trasforma il tuo Beauty Case

Con tutti i cosmetici che ci sono sul mercato, è molto facile accumulare un bel numero di prodotti. Quando li conserviamo per troppo tempo però, i cosmetici invece di migliorare la tua carnagione possono comprometterla con colori e profumi strani. In più possono anche diffondere batteri.

Col tempo i conservanti smettono di funzionare in modo efficace ed è possibile che stafilococchi, funghi e lieviti contaminino il trucco che è stato conservato dopo la sua scadenza,” dice la dermatologa Francesca Fusco. Quindi ricordati di tenere il tuo arsenale di accessori beauty ben curati e aggiornati quest’anno!

Ma iniziamo dall’ABC. Pat McGrath, direttore creativo di Procter & Gamble dice che sono questi i prodotti di bellezza fondamentali per un beauty case perfetto: fondotinta, correttore, cipria, fard e terra abbronzante, ombretto, eyeliner, rossetti dai colori più “sicuri” e più “temerari”, e infine il mascara. Ora puoi usare la seguente scheda per capire quando è arrivato il momento di buttare i prodotti di bellezza. Il conto alla rovescia inizia quando si apre il prodotto.

Fondotinta: da 6 a 18 mesi
Se vivi in un clima caldo e/o umido, il fondotinta liquido o in crema può rovinarsi dopo appena sei mesi. “Butta via il fondotinta se noti delle separazioni nel prodotto oppure se il liquido inizia a diventare granuloso o troppo spesso,” dice la make up artist delle celebrity Sue Devitt. Se conservato in un luogo fresco (che non sia sotto le luci del tuo armadietto dei medicinali), il fondotinta liquido può rimanere fresco fino a un anno. Le formulazioni in polvere invece dureranno altri sei mesi, basta che ci si ricorda di lavare l’applicatore in spugna ogni settimana.

Consiglio: Annusa il fondotinta al momento dell’acquisto. “Se noti dei cambiamenti, buttalo via,” consiglia la make up artist Joanna Schlip che ha lavorato con celebrity come Sandra Bullock e Sarah Jessica Parker. “Non vale la pena conservare il prodotto e rischiare così problemi alla pelle.”

Correttore: da 6 mesi a 1 anno
I correttori in stick e in polvere durano circa un anno, ma le formule liquide durano la metà del tempo. Anche qui fai attenzione ai cambiamenti di colore, consistenza e odore.

Cipria in Polvere: fino a 2 anni
Mentre usi la cipria per uniformare la carnagione, l’umidità e il sebo possono trasferirsi dalla pelle alla polvere del prodotto. Per prolungare la vita della tua cipria pulisci il pennello settimanalmente con shampoo e un detergente delicato, o sostituisci la spugnetta e gli applicatori quando sono troppo usati. Se è vero che la cipria può durare fino a due anni, bisogna buttarla nel caso si formi una pellicola superficiale prima di allora.

Fard e Terra Abbronzante: da 6 mesi a 2 anni
Una terra abbronzante regalerà un colorito puro e intenso per circa due anni. Ma considerate bronzer e fard liquidi scaduti dopo 12 mesi. Fard e bronzer in crema spesso sono disponibili in barattolo oppure compatti da applicare con le punta delle dita, quindi fai attenzione a eventuali cambiamenti di texture dopo 6 mesi e getta via tutto dopo un anno.

Ombretto in Polvere: fino a 2 anni
Come la cipria, anche l’ombretto può vedere ben due compleanni. Ricordati di pulire il pennello applicatore periodicamente, dice Fusco, in modo che i batteri intorno alla zona degli occhi non si depositi nel contenitore dell’ombretto.

Eyeliner Liquido: 3 mesi a 1 anno
Se l’eyeliner si sta seccando e non puoi più realizzare degli occhi di gatto stile Brigitte Bardot, potrebbe essere necessario dirgli addio dopo solo tre mesi. Altrimenti l’eyeliner può essere usato per ben un anno. “Sai che è ancora buono se si applica senza problemi,” dice Schlips.

Matita per gli Occhi: da 1 a 2 anni
Per fortuna, puoi tenere la tua scorta di matite colorate per ancora un altro po’ di tempo. Questo perché la maggior parte ha una base in cera e i batteri non possono crescere sulla cera, osserva Devitt. Consiglio: tempera le matite una volta alla settimana per tenerle al fresco.

Mascara: da 3 a 6 mesi
Appena l’odore si fa strano oppure vedi che la bacchetta è quasi asciutta quando la tiri fuori, è il momento di dire addio al mascara. “Il mascara è il prodotto dove i batteri possono crescere più facilmente,” spiega Fusco, “perché lo passiamo ogni volta vicino alla membrana mucosa sotto la base delle ciglia.”

Rossetto: fino a 2 anni
Quei rossi audaci e quei viola profondi che tieni in serbo per le serate importanti dureranno un paio d’anni perché i rossetti generalmente contengono cera nella loro formulazione.

Lucidalabbra: 1 anno
Dodici mesi…. anche se applicandoli spesso è probabile che finirai tutti i tuoi gloss preferiti prima del tempo!

Photo: Corbis Images



scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Shelley Levitt for The Style Glossy

Il vostro beauty case

Quale donna non ama provare i nuovi colori e le nuove formule stagionali per il make-up? E chi può resistere alle ultime novità in termini di shampoo, balsamo, pomate e gel che potrebbero aiutarvi a ottenere ricci perfetti o le tanto agognate chiome ondulate? Assecondate pure i vostri desideri, ma non sottovalutate un elemento essenziale della vostra artiglieria di bellezza: i pennelli. I pennelli giusti per i capelli e il make-up possono aiutarvi a ottenere un look da urlo!

Make-up

“Se non avete gli strumenti giusti per l’applicazione del trucco”, afferma l’artista del make-up Tasha Reiko Brown, “neanche i prodotti più cari funzioneranno”. Scegliete pennelli con setole morbide, comodi da maneggiare e che non perdono facilmente le setole. Brown preferisce le setole sintetiche per il pennello correttore, per le labbra e fondotinta, mentre predilige le setole naturali (ad esempio di zibellino, visone o capra) per i pennelli da fard e cipria. “Le setole troppo rigide possono graffiare la pelle”, aggiunge. Se non amate i prodotti di origine animale, scegliete pennelli realizzati con fibre sintetiche di alta qualità come il taklon.

Ecco quello che vi serve:

· Viso Pennello per fondotinta, pennello per cipria grande, pennello per fard/autoabbronzante (potete usare un solo pennello per il fard e l’autoabbronzante, basta eliminare un prodotto prima di applicare l’altro), pennello correttore

· Occhi Pennello morbido per applicare l’ombretto sulle palpebre, pennello piatto per eyeliner per applicare il colore lungo la linea delle ciglia

· Facoltativo Un pennello per ombretto da sfumatura per applicare l’ombretto sulla palpebra mobile o per mescolare l’eyeliner e l’ombretto per creare l’effetto smoky eye, un pennello a spirale o una bacchetta da mascara monouso per spazzolare le sopracciglia e pettinare le ciglia, rimuovendo il mascara in eccesso, un pennello angolato per sopracciglia per applicare la cipria sulle sopracciglia e un pennello per le labbra

I make up artist ci tengono molto alla pulizia degli strumenti che usano. “Un’applicazione perfetta richiede strumenti sempre puliti”, sostiene lo specialista della bellezza Robert Jones. “I pennelli per il fard e la cipria devono essere puliti almeno una volta al mese, mentre i pennelli per gli occhi una volta a settimana”. Il prodotto preferito di Brown per la pulizia? Lo shampoo. “Versate un po’ di shampoo sulle mani bagnate, passatele tra le setole e lasciate asciugare il pennello su un asciugamano”. Secondo gli esperti, se curati e puliti adeguatamente, i pennelli possono durate più di dieci anni.

Capelli

Secondo gli esperti, la maggior parte delle donne ha bisogno di due pettini:

· Un pettine a denti larghi da lasciare nella doccia per distribuire il balsamo in maniera uniforme sui capelli ed eliminare i nodi con delicatezza.

· Un pettine a denti stretti da usare per cotonare o pettinare i capelli. “Alle 4 del pomeriggio, quando i capelli iniziano ad appiattirsi, potete cotonare i capelli per creare volume”, suggerisce Kenneth Darrell, parrucchiere e formatore. “Partendo dalla sommità della testa, afferrate delle ciocche di capelli dello spessore di un centimetro e mezzo circa e pettinatele delicatamente. Quindi, lisciate solo la superficie dei capelli. Non è necessario usare spray o prodotti di altro tipo, poiché la leggera sporcizia accumulata nei capelli nel corso della giornata è sufficiente a mantenere il volume”.

Le spazzole da usare dipendono dal tipo di capello e dall’uso previsto:

· Spazzola rotonda Se usate il phon per asciugare i capelli, questo prodotto è indispensabile. Cercate una spazzola con setole miste, sintetiche e naturali, di cinghiale: le setole di nylon assicurano una buona presa dei capelli, mentre quelle naturali donano lucentezza.

· Spazzola piatta “Usate una spazzola piatta a fine giornata per conferire morbidezza e lucentezza ai capelli dall’aspetto opaco e arruffato”, suggerisce Darrel.

Spazzolino da denti con setole di cinghiale Accessorio facoltativo. “Tenetene sempre uno in
borsa”, suggerisce Michael Shaun Corby, un esperto del capello che lavora
spesso nel backstage delle sfilate di moda. “Se aggiungete un po’ di
brillantina o lacca sulle setole, riuscirete a domare le parti ribelli sulla
superficie dei capelli senza rovinare l’acconciatura”. Se avete capelli
molto sottili, eseguite dei movimenti circolari con lo spazzolino sul cuoio
capelluto per pettinare i capelli sottili che la spazzola non riesce a
raccogliere. Quando si tratta di creare volume, anche i millimetri
contano!”



scritto da in Fashion & Trends, Questa è la mia Vita

Nessun commento

La mia amica Gabriella ha messo su da qualche tempo un blog davvero interessante. Si parla di moda, di make up, di bellezza e si chiama FashionLife.

Questa settimana io e il mio beauty-case siamo ospiti della sua rubrica “Cosa c’è nel beauty di…” che si propone di radiografare alcuni beauty-case per scoprire quali sono i prodotti utilizzati dalle amiche di Gabriella.

Sei curiosa si sapere cosa c’è nel mio beauty? Scoprilo su FashionLife.