Articoli Taggati ‘cibo’

scritto da in C'è Vita a Matera

Nessun commento

Dal 1° ottobre anche Matera ha la sua condotta Slow Food anche se l’inaugurazione ufficiale avverrà domani sera, 8 gennaio, alle ore 20,00 presso l’Hotel San Domenico.

Ma cosa significa Slow Food?

“Fondata da Carlo Petrini nel 1986, Slow Food è diventata nel 1989 una associazione internazionale. Nata a Bra, oggi conta 100 000 iscritti, con sedi in Italia, Germania, Svizzera, Stati Uniti, Francia, Giappone, Regno Unito (in ordine di costituzione) e aderenti in 130 Paesi.

Slow Food significa dare la giusta importanza al piacere legato al cibo, imparando a godere della diversità delle ricette e dei sapori, a riconoscere la varietà dei luoghi di produzione e degli artefici, a rispettare i ritmi delle stagioni e del convivio.

Slow Food afferma la necessità dell’educazione del gusto come migliore difesa contro la cattiva qualità e le frodi e come strada maestra contro l’omologazione dei nostri pasti; opera per la salvaguardia delle cucine locali, delle produzioni tradizionali, delle specie vegetali e animali a rischio di estinzione; sostiene un nuovo modello di agricoltura, meno intensivo e più pulito.

Slow Food, attraverso progetti (Presìdi), pubblicazioni (Slow Food Editore), eventi (Terra Madre) e manifestazioni (Salone del Gusto, Cheese, Slow Fish) difende la biodiversità e i diritti dei popoli alla sovranità alimentare.

La rete dei 100 000 associati di Slow Food è suddivisa in sedi locali – dette Condotte in Italia e Convivium nel mondo, coordinate da Convivium leader che si occupano di organizzare corsi, degustazioni, cene, viaggi, di promuovere a livello locale le campagne lanciate dall’associazione, di attivare progetti diffusi come gli orti scolastici e di partecipare ai grandi eventi organizzati da Slow Food a livello internazionale. Sono attivi piùq di 1000 Convivium Slow Food in 130 Paesi, comprese le 410 Condotte in Italia”. (fonte: Slow Food)

Il primo evento firmato dalla condotta Slow Food di Matera è in programma martedì 19 gennaio presso l’Hotel Hilton Garden Inn: “A cena con Gherardo Colombo“, noto magistrato impegnato anche nelle vicessitudini di Mani Pulite, con la presentazione dei libri “Sulle regole” e “Sono stato io” accompagnata da un menù degustazione con vini offerti dalle tenute Iacovazzo. Per partecipare bisogna prenotarsi (leggi sul manifesto qui sotto come fare).

scritto da in Clarita in Cucina

7 commenti

Finite le feste, dopo pettole e cartellate, bisogna contare i danni… mettersi sulla bilancia e calcolare i kg di troppo… quanti sono? A me per fortuna 1,5… Ma è ora di mettersi d’impegno e di smaltire quei 5 kg che ho accumulato in questi mesi tra viaggi, stress da esame e vacanze natalizie… seguendo queste regole:


(foto by LianeJorge)

(via sottolapietra)

1. Colazione leggera, mangiate tanta frutta e bevete spremute. E’ consigliabile evitare caffè e the almeno fino alle tre del pomeriggio, comunque limitatene l’assunzione. || Read more

Leccornie calabresi

Apr
2008
20

scritto da in Clarita in Cucina, Questa è la mia Vita

4 commenti

Oggi non posto nessuna ricetta, ma voglio omaggiare le terre del Sud ed in particolare la terra di Calabria per gli splendidi doni che ci fa. Doni resi per mano dalla gentilissima Toniella, che saluto e ringrazio pubblicamente visto che ho saputo che è anche una mia assidua lettrice. Insomma, ieri sera, rientrata a casa, ho trovato questo cesto di fantastiche leccornie:

Leccornie Calabresi

|| Read more

A tutta linea!

Gen
2008
26

scritto da in Clarita in Cucina, Fashion & Trends

7 commenti

Oramai le feste di Natale sono passate da 20 giorni e tra i propositi del nuovo anno lampeggia un pò a tutti “perdere i chili di troppo“… Il 7 gennaio chi di voi non ha pensato: “ora basta con i dolciumi, che tra 1 pò arriva l’estate e l’angosciante prova costume“? E in questi 20 giorni vi siete dannati e non avete perso neanche un etto… lo so… è perchè in queste cose non bisogna ricorrere al fai-da-te 🙂


(foto by niceblackdog)

Ho trovato su Style il decalogo d’oro per tornare in forma e ve lo ripropongo qui, cari visitatori. || Read more