Articoli Taggati ‘crisi’

scritto da in Web Area

Nessun commento

Quando si hanno amici brillanti e pieni di iniziative non si possono non pubblicizzare. Soprattutto quando si conoscono da 25 anni.

Giancarlo, 30 anni, laurea in economia e pluri-“masterizzato”, ha deciso, insieme ad alcuni suoi amici, di creare qualcosa che possa aiutare a dare un calcio alla crisi ed insieme a tessere relazioni.

E’ nato ScambioScambio.it il sito su cui è possibile sfruttare gli oggetti che non si utilizzano più e le proprie capacità per fare acquisti senza spendere denaro.

Tramite ScambioScambio.it, infatti, è possibile accedere gratuitamente ad una community dedicata allo scambio di oggetti e competenze.

L’attuale momento socio-economico è particolarmente difficile e complesso, in questo contesto ScambioScambio.it si propone di creare una rete di relazioni incentrate sull’aiuto reciproco e sulla condivisione di “ciò che si ha” o di “ciò che si sa”.

In sintesi, ScambioScambio.it ti permette di: fare acquisti senza spendere denaro, rispettare l’ambiente riducendo i rifiuti, condividere le tue passioni e fare nuove amicizie.

Come funziona?

Dopo una procedura di registrazione rapida e gratuita, tutti gli utenti possono visualizzare le “proposte di scambio” presenti sul sito o pubblicare una nuova proposta. Gli scambi possono essere effettuati attraverso due modalità:

  • “Baratto classico”, un oggetto o un servizio viene scambiato con un altro oggetto o servizio
  • “Scambio indiretto”, un oggetto o un servizio viene scambiato con dei Crediti. Chi riceve Crediti potrà utilizzarli in un secondo momento per realizzare un nuovo scambio ed ottenere quello che desidera

Un esempio?

Francesca è appassionata di grafica e web ed inserisce un annuncio in cui si rende disponibile a realizzare un logo in cambio di 15 crediti…

Matteo risponde all’annuncio ed offre a Francesca i 15 crediti richiesti.

Francesca accetta l’offerta e riceve i 15 crediti. Qualche giorno dopo li utilizza per rispondere all’annuncio di Giulia, insegnante di inglese, che è disponibile per conversazioni in inglese.

Il meccanismo è analogo nel caso in cui lo scambio sia relativo ad un oggetto e non ad un servizio.

Insomma, un baratto di beni e servizi.

Scambioscambio.it è anche su Facebook.

scritto da in Cose Serie

Nessun commento

Secondo l’indagine Vivere Insieme, vivere meglio, elaborata da Censis e Coldiretti e presentata a Roma lo scorso 19 settembre, un trentenne su tre vive ancora con i genitori. Complice la crisi, ovviamente, ma non solo.

Qui al Sud il "problema" dei trentenni che vivono ancora con i genitori è abbastanza radicato. Metto le virgolette perchè io non lo definirei proprio un problema, ma anche uno status vivendi. Diciamo che se hai trent'anni e lavori, bisognerebbe crearsi un'indipendenza anche come vita quotidiana. Ma se non lavori capisco perfettamente il fatto di vivere ancora con i genitori. Come si fa a pagare un affitto o un mutuo se si è disoccupati/inoccupati/precari o simili? Insomma, tutta la mia comprensione per questa seconda categoria!!! Senza dubbio a quell'età viene anche spontaneo essere più indipendenti. Ma chi non ha i mezzi, ovviamente, non può farlo!

Magari per incentivare l'indipendenza di questa categoria di giovani potrebbero dare delle agevolazioni sui fitti e sui mutui, che sono la spesa più gravosa. Ma la vedo molto dura. Il problema è che non c'è lavoro, spesso va avanti solo chi è raccomandato e tutto va a scatafascio.

Per sensibilizzare l'opinione pubblica su questo "problema" sono arrivate le Smammas. Ana Flore, Carla, Benedetta e Gisella hanno deciso di non stare a guardare e hanno scelto un modo davvero insolito per portare all’attenzione dell’opinione pubblica il tema ‘squisitamente Made in Italy’ dei giovani che, seppur meritevoli, rimangono in casa fino a trent’anni.

Il testo della canzone riprende le raccomandazioni tipiche dei genitori e l’iniziativa ha uno scopo semiserio: le Smammas vogliono incoraggiare i propri figli a trovare insieme una soluzione a questo problema. E per farlo hanno bisogno dell’aiuto di tutti i ragazzi e ragazze italiani e, ovviamente, della musica R&B. || Read more

Vacanze low cost

Ago
2010
18

scritto da in Cose Serie, Web Area

Nessun commento

Di questi tempi le vacanze low cost vanno davvero di moda, vero? Chi non vorrebbe visitare – che ne so – Parigi o Vienna con pochi euro?

Cazzeggiando su YouTube ho trovato dei video che potrebbero essere degli ottimi spunti low cost per visitare queste città d’arte.

Parigi

Vienna

E ce ne sono altre… Visita il canale di BonsaiTV

scritto da in Clarita in Cucina, Cose Serie, Web Area

1 commento

Non potevo non dedicare il post culinario di questa settimana ad una mia omonima, la celebre Nonna Clara che sta facendo impazzire gli States con le sue ricette per combattere la crisi economica.

Fonte: www.greatdepressioncooking.com

Fonte: www.greatdepressioncooking.com

Questa nonna di 93 anni, originaria della Sicilia ma nata e residente negli Stati Uniti, registra delle video ricette in cui trasmette a tutto il popolo internettiano ciò che cucinava la sua mamma nei tempi della recessione dello scorso secolo (anni ’30). Si chiama Great Depression Cooking il sito in cui raccoglie le ricette e ha anche un canale su Youtube! Per il popolo non internettiano ha creato anche un DVD con le sue ricette ma è disponibile solo per i residenti in USA.

Clara dà consigli su come cucinare risparmiando, utilizzando gli ingredienti più poveri che la Terra ci dà e che fanno tanto bene alla salute. Le sue ricette? Pasta e piselli, peperoni con le uova, stracciatella (pietanza che adoro e mangio settimanalmente di inverno anche per riscaldarmi)…

|| Read more