Articoli Taggati ‘cura’

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Joanna Vargas for The Style Glossy

Come evitare gli errori più comuni nella cura della pelle

Tutti mi fanno sempre la stessa domanda: come ottenere una pelle luminosa? Non è così difficile come sembra, anche se si ha una pelle “problematica”. Evitando un po’ di errori che si commettono quotidianamente il tuo incarnato si trasformerà completamente!

Cattiva Alimentazione: Spesso molti dei nuovi clienti arrivano con un incarnato giallo e borse nere sotto gli occhi. Molti non sono contenti dell’aspetto della propria pelle, ma non pensano che le abitudini alimentari possano esserne la causa. Quando mangiamo alimenti con un basso contenuto nutritivo, il corpo reagisce buttando via le tossine dalla pelle. Se soffri di eruzioni cutanee, mangia verdure a ogni pasto e se noti che la tua pelle è spenta riduci il numero dei carboidrati come il pane.

Esfoliare Troppo: L’esfoliazione è uno step necessario per una pelle luminosa e in salute. Come tutte le cose però, “il troppo stroppia”. Sia gli scrub che gli acidi glicolici rimuovono lo strato superficiale di cellule morte e lo sporco dalla pelle, restituendole un aspetto giovane. Se si usa un peeling più di due volte alla settimana, questo eliminerà strati di pelle più velocemente di quanti il corpo sarà in grado di produrre collagene per sostituirli. Il risultato sarà una pelle sottile come la carta che rivelerà ogni difetto. Non esfoliare più di una volta alla settimana.

Saltare la Crema Antisolare: L’esposizione a troppo sole è la sorgente di molte problematiche cutanee, come macchie solari e rughe, quindi l’uso quotidiano di un solare è di vitale importanza. Per evitare eruzioni cutanee, scegliete un antisolare che contenga diossido di titanio e ossido di zinco, degli anti-solari fisici – non chimici – che aiuteranno a controllare l’olio che la vostra pelle produce.

Siamo sicuri? Quesat informazione è errata,dovremmo dire Lava il viso prima di andare a dormire: È necessario prendersi cura della pelle anche di sera, non dimenticare mai di lavare il visto.

Joanna Vargas è la fondatrice del Joanna Vargas Salon/Skin Care Sanctuary, i cui clienti includono star e supermodel.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Valli Herman for The Style Glossy

Prenditi cura dei tuoi capelli come ti prendi cura della tua pelle

Da adolescenti tendiamo a dare per scontato che i capelli siano morbidi e setosi tanto quanto la pelle sia senza rughe. A un certo punto, intorno ai trent’anni, ci potrebbe capitare di notare che la nostra chioma non è poi più così giovane. Come una truppa di guerrieri pronti all’assalto inizieranno a spuntare indomabili le ciocche grigie, e quelli che un tempo erano capelli morbidi improvvisamente diventeranno secchi, sfibrati e devitalizzati, e non saranno più recettivi ai soliti prodotti per lo styling.

Non c’e’ bisogno di disperarsi. Gli scienziati stanno studiando come i capelli cambiano mentre invecchiamo, esaminando sia come sono influenzati dagli agenti esterni (come i raggi solari o l’eccessivo calore per via dello styling) e anche fattori interni (come i cambiamenti ormonali) che possono avere effetti sia sulla brillantezza che sulla texture. Il risultato, dice Steven Shiel esperto di cura per capelli Pantene con un dottorato in chimica organometallica, è un complesso di tecniche e prodotti anti-età disegnati per aiutare i nostri capelli a mantenere la propria brillantezza, densità ed elasticità.

Ecco una guida per far apparire i propri capelli al meglio.

Ravviva la luminosità giovanile
L’esposizione a raggi solari, trattamenti chimici e fonti di calore troppo forti, nel corso degli anni possono danneggiare le cuticole dei capelli creando una superficie non uniforme che assorbe la luce senza rifletterla. Allo stesso tempo, dopo i trenta, gli oli naturali del corpo che enfatizzano la lucentezza naturale vanno progressivamente diminuendo. “Invecchiando la produzione di sebo diminuisce,” spiega Shiel, “e questo determina cute e capelli più secchi.”

Si può restituire lucentezza ai capelli a ogni lavaggio utilizzando un regime che include un balsamo. Cerca gli ingredienti cetyl alcohol e dimethicone – che preservano idratazione e luminosità – e un trattamento intensivo nutriente che puoi usare una volta alla settimana. Per un immediato effetto splendente, aggiungi uno spray fissante illuminante alla tua routine quotidiana di styling.

Crea più volume
Se gli uomini tendono a stempiarsi oppure a soffrire di calvizie, nelle donne l’invecchiamento dei capelli si manifesta con un assottigliamento progressivo del fusto il cui diametro si rimpicciolisce progressivamente nel corso del tempo. Potresti notare, ad esempio, che per farti una coda di cavallo che tenga hai bisogno di dover attorcigliare due volte l’elastico.

Anche la texture dei capelli cambia. “Assottigliandosi i capelli possono anche diventare fini e devitalizzati,” spiega Shiel, “con il risultato di una capigliatura piatta se lo shampoo o il balsamo sono troppo pesanti.” I prodotti disegnati specificamente per i capelli fini contengono ingredienti detergenti che rimuovono gentilmente oli accumulati sulla cute, sporco e residui di styling, tutti elementi che potrebbero far afflosciare i capelli.

Per capelli più voluminosi, le mousse non dovrebbero mancare nel kit per lo styling, suggerisce l’esperto di capelli John Gray, autore di The World of Hair. Le mousse contengono la più grande concentrazione di polimeri cationici, elementi che Gray chiama “colpi magici” che aiutano a inspessire le ciocche di capelli fini.

Strano ma vero, colorare i propri capelli di fatto può aiutare i capelli fini a sembrare più spessi, sani e voluminosi. Questo perché i coloranti fanno alzare le cuticole, inspessendo ogni singola fibra capillare. Le meches regalano un’ulteriore densità alla chioma grazie al contrasto tra toni chiari e scuri.

Chiome trattate
Ma se è vero che la colorazione dona ai capelli un aspetto più corposo, allo stesso tempo tingere o schiarire i capelli non vuol dire solo alterarne il colore ma anche la struttura. I capelli trattati assumono una carica negativa, e diventano così predisposte a essere più ruvide, spente e vulnerabili ai danni. La prima mossa di prevenzione è usare gli strumenti di styling caldi con cautela. Prima di fare la messa in piega o di usare il ferro per stirarli, applica un prodotto che protegge i capelli dai danni causati dal calore troppo forte. Seleziona la temperatura più bassa per ottenere lo styling che vuoi senza danneggiare i tuoi capelli.

Un altro modo per prevenire è quello di usare shampoo e balsamo formulati per capelli colorati e trattati. Questi contengono filtri UV per proteggere i capelli dai raggi solari che tendono a sbiadire la colorazione e a trasformare le meches in ruggine, ma anche ingredienti idratanti che proteggono e lisciano le cuticole maltrattate.



scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Laurie Drake for The Style Glossy

Le Cinque Regole d’Oro per la Cura della Pelle

Bisogna sempre detergere, nutrire e proteggere la pelle, ma ci sono anche altri step fondamentali che non sono ancora diffusi. I migliori dermatologi spiegano che ci sono cinque modi diversi per trasformare il proprio regime quotidiano di bellezza per ottenere una pelle ancora più luminosa.

Idratazione Costante
Per combattere l’acne non dimenticare l’idratante: migliora la capacità della pelle di trattenere acqua e respingere i batteri. Ma perché è importante l’acqua? Una pelle disidratata e screpolata è sintomo di una pelle irritata che invia segnali di stress alle nostre cellule immunitarie distraendole dal curare le infiammazioni che di solito accompagnano l’acne. Per peggiorare il tutto, le persone predisposte ai brufoli spesso detergono la propria pelle fin troppo, e raggiungono livelli di secchezza tali che nuove cellule morte si aggiungono a quelle che già ostruiscono i pori.

Per avere una pelle ben idratata, applica un idratante leggero a base di acqua, senza altri oli aggiunti. Scegline uno con un ingrediente anticomedonico come l’acido silicico per enfatizzarne gli effetti.

Fai Scorta di Vitamine
Sulle etichette dei prodotti per la cura della pelle, le vitamine A, B, C ed E sono quasi onnipresenti. Queste vitamine anti-ossidanti sono presenti nella pelle naturalmente, ma hanno bisogno di essere rinnovate per evitare che il collagene venga ostruito dai radicali liberi causati dall’esposizione a raggi UV e all’inquinamento. Ognuna di queste vitamine primeggia in qualcosa: la A costruisce il collagene e termina gli enzimi che lo distruggono; la B (che include B12, B3 -o niacinamide-, acido folico) previene le infiammazioni, la perdita d’idratazione e la pigmentazione non uniforme; la C protegge contro i danni ultravioletti e promuove la texture cutanea; la E è un emolliente che combatte il rossore.

Per agire su ogni fronte, fai in modo che i tuoi prodotti abbiano funzioni diverse, scegliendo un serum con alcune vitamine e un idratante con tutte le altre.

Cerca gli Ingredienti Botanici
Passando a creme e detergenti con alcuni ingredienti botanici chiave, chi ha la pelle sensibile (ovvero una propensione a macchie, rossore e irritazione) potrebbe finalmente dire addio a tutti quei tubi di creme grasse all’idrocortisone usate per calmare eruzioni cutanee improvvise. Ecco alcuni dei migliori ingredienti botanici approvati dai dottori per le loro proprietà anti irritazione e rossore: avena colloidale, partenio, liquirizia, aloe vera, camomilla e turmerico. Non solo sono sicuri per la pelle sensibile e per chi soffre di condizioni croniche come la rosacea, ma il loro uso quotidiano preverrà future fuoriuscite.

Sì alle Ceramidi
Componenti naturale dell’epidermide, le ceramidi sono grassi che agiscono come il cemento sui mattoni (le cellule) formando un muro che trattiene l’acqua nella pelle. Quando questo muro di mattoni viene preservato, il risultato è un incarnato splendente e ben idratato. Durante l’inverno e mentre invecchiamo, i livelli di ceramdi iniziano a diminuire, il cemento si assottiglia e la pelle diventa secca e infiammata. Fortunatamente possiamo rinnovare le ceramidi perse con forme sintetiche o naturali, entrambe le quali sono presenti negli idratanti. Se vuoi essere sicura che stai facendo un buon investimento con la tua nuova crema, cerca le ceramidi nella prima metà della lista degli ingredienti.

Laurie Drake è una ex redattrice di Vogue America. Nel corso degli anni ha scritto di bellezza, salute e fitness per diverse riviste femminili specializzate.