Articoli Taggati ‘guardaroba’

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Holly Crawford for The Style Glossy

Il Guardaroba di Denim Perfetto

Trovare un paio di jeans davvero buoni è alla base di ogni guardaroba che si rispetti, ma preparare una collezione di stili essenziali può essere difficile e demoralizzante. Prima di gettare la spugna, ecco un po’ di consigli dalla stylist Bridget Boggess, fondatrice di Dress Marie fashion consulting, su come costruire il tuo guardaroba di denim perfetto.

Il “Fit” Perfetto
Sia che tu stia cercando nel tuo guardaroba o facendo shopping in un negozio, pensa per prima cosa al “fit”, ovvero l’indossabilita’ del capo. La regola numero uno di Boggess è: un capo troppo grande può essere modificato su misura, uno troppo stretto è da evitare. I jeans possono essere troppo stretti anche quando non impediscono la circolazione; fai attenzione che non tirino da qualche parte o che ci siano troppe grinze sul cavallo dei pantaloni. “I jeans non devono mai essere troppo in tensione, anche se sono stretch,” raccomanda Boggess. Non devi mai apparire come se stessi indossando dei pantaloni da lavoro di spandex.

I 5 Jeans da Possedere

1. Jeans a gamba dritta. Una volta trovato il fit giusto, acquistane due paia diversi. “Compra un jeans adatto a essere indossato con scarpe basse e un altro con i tacchi,” dice Boggess. Per quanto riguarda i colori, un lavaggio scuro dona maggiormente perché crea linee più lunghe e slanciate.

2. Skinny jeans. Uno degli stili più versatili, gli skinny jeans possono essere indossati in tre modi diversi. “Provali con i tacchi per un effetto gambe-lunghe, arrotolati alla caviglia con scarpe basse, oppure infilati negli stivali d’inverno,” dice Boggess. Anche se pensi di non avere il fisico adatto per indossare skinny jeans, pensa a questi pantaloni come un capo da usare per fare layering, come faresti con i legging.

3. Pantaloni di denim. Hanno l’aspetto di pantaloni classici solo che invece di essere fatti in lino o cotone, il materiale usato è il denim. Indossali per un appuntamento romantico oppure un venerdì sera informale. Non li lasciare in giro per casa e tienili sempre stirati.

4. Jeans alla moda. Sono tutti gli stili a vita alta, consumati, strappati, con le toppe oppure i boyfriend-jeans, rubati al guardaroba maschile. “Portali per una stagione, per rinnovare il tuo guardaroba e mixandoli con capi classici,” raccomanda Boggess. Ricorda di non spendere tanti soldi per comprare qualcosa di tendenza che userai solo per una stagione e, soprattutto, non indossare un capo solo perché va di moda. “Se esprime la tua personalità, fai pure,” dice Boggess. “Altrimenti, salta pure il trend.”

5. Jeans di stagione. Prova altri colori come il bianco, il nero oppure il grigio che sta bene con tutto. “Il bianco è perfetto per l’estate e il nero per l’inverno,” dice Boggess.

 

Elimina i Jeans Che Sono….

1. Troppo stretti. Se ti devi sdraiare per chiuderli, vuol dire che sono troppo stretti.

2. Pieghettati. Le pieghe regalano volume dove non vuoi averne: i fianchi.

3. Capri. I pantaloni alla zuava tagliano le gambe facendole sembrare più corte. Tutt’al più scegli dei pantaloni tagliati alla caviglia.

4. Vita troppo bassa. Modelli dalla vita esageratamente bassa vi faranno apparire più bassa, ma potranno anche creare ritenzione addominale, maniglie dell’amore e grasso sulla schiena!



scritto da in Da "The Style Glossy"

1 commento

By Valli Herman for The Style Glossy

Come Creare il Guardaroba Perfetto per Tutto l’Anno

Per apparire sempre al meglio, non hai bisogno di riempire armadi e cassetti di abiti diversi ogni stagione. Pianificando con un certo anticipo, puoi costruire un guardaroba che è di moda in primavera, estate, autunno e persino inverno. I vantaggi? Puoi indossare quello che ami dodici mesi l’anno, spendi di meno, e puoi investire quello che risparmi in tessuti versatili e lussuosi.

Consiglio n.1: Pensa a strati.
Vai in negozio tenendo tre cose bene in mente: canotte, magliette e calze. “Il segreto di ogni guardaroba perfetto è nel layering,” dice sempre Shane Cisneros, stylist di moda per star come Zoe Saldana e Vanessa Minnillo. La prima cosa da tener presente è che possiamo indossare strati sia sotto che sopra. Ad esempio, sotto un abito colorato estivo basta mettere un golfino di cashmere a maniche lunghe oppure una T-shirt in jersey di cotone per donargli immediatamente un aspetto primaverile.

Consiglio n.2: Scegli una palette di colori lineari.
Ogni stagione la designer di moda Jacqueline Krafka disegna la sua collezione partendo da un insieme di colori base (nero, bianco, carne e grigio chiaro) a cui poi aggiunge via via tocchi di colore (arancio, viola o turchese) con indumenti come top e magliette basiche. Segui l’esempio di Krafka scegliendo cardigan, gonne e giacche in colori neutri intercambiabili, mentre le tonalità più forti le riserverai per accessori come sciarpe e borse, oppure per t-shirts dal prezzo più abbordabile.

Consiglio n.3: Punta sulle fibre naturali.
Sono davvero pochi i tessuti che non conoscono stagioni, ma tra questi di certo spiccano quelli a base di fibre naturali come la seta e la lana. Nuove tecniche di tessitura e filatura hanno consentito nel corso degli anni di creare materiali leggeri dalla consistenza lussuosa resistenti alle pieghe. Krafka spiega che i tessuti naturali, specialmente nelle declinazioni più lussuose come il cashmere finissimo oppure la georgette in seta, donano un aspetto impeccabile con un comfort pari a quello di indossare una T-Shirt. Trattandosi poi di pezzi intercambiabili, possono facilmente diventare più eleganti o più sportivi a seconda di con cosa li si abbini.

Consiglio n.4: Investi nel classico.
Ci sono alcuni indumenti che possiamo considerare “usa e getta” come canotte bianche, T-shirts nei colori di stagione o altri pezzi di tendenza comprati nei negozi low-cost. Altri indumenti sono invece essenziali e senza-tempo, ma resteranno con te stagione dopo stagione mantenendo sempre un aspetto impeccabile e piacevole al tatto solo se avrai cura di sceglierli dal taglio sapiente e in tessuti di qualità. “Ogni donna dovrebbe avere nell’armadio un piccolo tubino nero,” dice Nicole Chavez, la celebrity fashion stylist che ha vestito tutti da Catherine Zeta-Jones a Scarlett Johansson. “Deve essere speciale, quindi investi in un abito che abbia uno scollo, manica o decoro importante.”

Consiglio n.5: Divertiti con gli accessori.
Gli accessori femminili sono la ciliegina sulla torta di qualsiasi guardaroba funzionale e alla moda che si rispetti. Che stia facendo shopping per una serata red carpet per conto di uno dei suoi clienti famosi o che stia pensando a cosa mettersi per il weekend, Chavez seleziona alcuni pezzi importanti che potrà coordinare con ogni tessuto, stagione e stile. “La cosa migliore da avere nell’armadio è un paio di scarpe o un foulard a stampa leopardata,” dice. “Il leopardato è da considerarsi quasi come un colore classico, e sta bene con qualsiasi altro colore.” Krafka invece tiene sempre una selezione di cinture a portata di mano per trasformare una tunica estiva in un piccolo ensemble canotta-blusa.

Consiglio n.6: Studia bene ogni capo.
Con quello che c’e’ oggi in commercio tra maglie ultra-leggere, canotte dai giromanica ampissimi e leggings che mettono in mostra ogni curva possibile e immaginabile, è sempre più difficile indossare qualcosa che non richieda un preciso abbinamento con altri 15 indumenti. “Bisogna fare attenzione nello scegliere capi che funzionino benissimo sia da soli che come strati,” dice Krafka, che consiglia di puntare su tessuti di alta qualità e tagli dalle fatture più modeste che diano una copertura sufficiente.



scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Sonia Fossi for The Style Glossy

Il tuo guardaroba in valigia

E’ finalmente arrivato il tempo di programmare le vacanze, ma il segreto di un viaggio ben riuscito inizia da quello che si mette in valigia. Dallo scordarsi oggetti preziosi all’ammassare invece cose inutili, ognuno di noi ricorda bene la frustrazione che un piccolo guardaroba portatile poco efficiente può dare. Saper far bene una valigia è un’arte che si può imparare con un po’ di disciplina e organizzazione. Ecco alcuni consigli per godersi le nostre meritate vacanze senza stress.

Giocare d’anticipo

Preparare la valigia all’ultimo minuto è sempre garanzia di disastro. E’ buona abitudine iniziare qualche giorno prima della partenza, così da avere un po’ di tempo per fare mente locale sulle proprie necessità di viaggio. A volte però può accadere di avere poco preavviso. Dedicare un cassetto o meglio ancora un’anta dell’armadio a oggetti utili in viaggio, è la soluzione migliore. Ecco cosa mettere:

Una lista di oggetti fondamentali da portare con sé: a cosa serve stilarne una nuova ogni anno?

· Passaporto, visti, vaccinazioni: i documenti devono essere sempre a portata di mano

· Convertitori di corrente: è inutile tenerli ammassati con gli accessori elettronici di uso quotidiano, per poi non trovarli nel momento in cui effettivamente servono.

· Guide e mappe turistiche: a meno che non siano d’epoca e quindi abbiano un fascino retrò, sarà meglio riporre manuali e mappe di viaggio nel suddetto cassetto.

Pronte per la partenza, via!

Oltre a dedicare uno spazio del nostro appartamento al viaggiare, è opportuno tenere a mente anche alcune regole universali per progettare la propria valigia:

· Non riempire la valigia Ricordati che molto probabilmente vorrai fare shopping in vacanza, quindi non ammassare tutto l’armadio in valigia, ma lascia un po’ di spazio per gli acquisti.

· Pensa in look Non pensare a magliette, gonne, pantaloni e accessori come a elementi separati da scegliere e mettere in valigia. Ricordati che se nell’armadio di casa le possibilità di abbinamento sono infinite, la stessa cosa non vale se si ha una selezione limitata di abiti in valigia. Come fanno le stylist prima di partire per uno shoot fotografico, scegli capi complementari per colore e stile, disponi tutto sul letto e cambia/sottrai/aggiungi formando tanti look quanti il numero dei giorni in cui sarai via. Privilegia colori solidi e basici come il bianco, il beige, il blu e il nero.

· Beauty Case Oggi possiamo trovare prodotti di bellezza in quasi ogni parte del mondo. Questo però non vuol dire che la marca o la linea specifica che usiamo sarà disponibile ovunque. Per evitare frustrazioni e di spendere ore a cercare invece di rilassarsi e godersi la vacanza porta tutti i tuoi prodotti preferiti con te, magari comprando in anticipo un flacone travel-size.

· Salute prima di tutto Ricordati che in estate, anche se non andrai al mare, il sole ci sarà sempre. Porta con te almeno due buone creme anti-solari (una per il corpo e un’altra con un filtro solare più alto per il viso) e uno spray per i capelli: per evitare un’eccessiva secchezza e invecchiamento della chioma provocata dal sole, porta il flacone con te e vaporizza ogni volta che ne senti la necessità.

Dove si va?

Mare, città o montagna? A meta prescelta corrisponderà un guardaroba specifico. Ecco una piccola guida:

Mare

Inizia con il comprare un costume di buona qualità: un bikini reversibile sarà una soluzione salva-spazio perfetta, perché con un capo avrai due cambi diversi. Un cappello di cotone pieghevole e una sporta di tela saranno gli unici accessori da portare al mare per prendere il sole, mentre per la sera un solo paio di jeans leggeri sarà sufficiente, privilegiando invece caftani, maxi dress, abitini e canotte in jersey di cotone, outfit ideali dalla cena in spiaggia alle passeggiate sul lungomare. Per le serate più eleganti porta con te due abiti neri da accessoriare secondo l’importanza dell’evento.

Montagna

Uno zaino capiente e resistente alle intemperie è fondamentale per le gite e le avventure attraverso i sentieri. Nonostante sia estate prevedi sempre la possibilità di un’escursione termica e ricordati di portare con te almeno una maglia con le maniche lunghe di cotone. Per la sera, quando la temperatura sarà più fresca, l’ideale sarà avere un blazer o una giacca di cotone sartoriale.

Città

Il segreto è portarsi dietro una piccola versione del nostro guardaroba. Non è questo il momento di sperimentare, ma di preferire piuttosto gli abiti con cui ci sentiamo a nostro agio. E’ inutile far fare il viaggio del mondo a quel bel vestito fucsia con le ruche comprato tre anni fa e mai indossato: di sicuro se non c’e’ stata occasione prima, non lo metteremo adesso! La regola da memorizzare è: se si è in dubbio, non mettere il capo in valigia. Un altro consiglio? Scegli una borsa capiente: in viaggio avrai bisogno di spazio per la macchina fotografica, le mappe e la guida turistica.

E’ finalmente arrivato il tempo di programmare le vacanze, ma il segreto di un viaggio ben riuscito inizia da quello che si mette in valigia. Dallo scordarsi oggetti preziosi all’ammassare invece cose inutili, ognuno di noi ricorda bene la frustrazione che un piccolo guardaroba portatile poco efficiente può dare. Saper far bene una valigia è un’arte che si può imparare con un po’ di disciplina e organizzazione. Ecco alcuni consigli per godersi le nostre meritate vacanze senza stress.

Giocare d’anticipo
Preparare la valigia all’ultimo minuto è sempre garanzia di disastro. E’ buona abitudine iniziare qualche giorno prima della partenza, così da avere un po’ di tempo per fare mente locale sulle proprie necessità di viaggio. A volte però può accadere di avere poco preavviso. Dedicare un cassetto o meglio ancora un’anta dell’armadio a oggetti utili in viaggio, è la soluzione migliore. Ecco cosa mettere:

Una lista di oggetti fondamentali da portare con sé: a cosa serve stilarne una nuova ogni anno?

  • Passaporto, visti, vaccinazioni: i documenti devono essere sempre a portata di mano
  • Convertitori di corrente: è inutile tenerli ammassati con gli accessori elettronici di uso quotidiano, per poi non trovarli nel momento in cui effettivamente servono.
  • Guide e mappe turistiche: a meno che non siano d’epoca e quindi abbiano un fascino retrò, sarà meglio riporre manuali e mappe di viaggio nel suddetto cassetto.

Pronte per la partenza, via!
Oltre a dedicare uno spazio del nostro appartamento al viaggiare, è opportuno tenere a mente anche alcune regole universali per progettare la propria valigia:

  • Non riempire la valigia Ricordati che molto probabilmente vorrai fare shopping in vacanza, quindi non ammassare tutto l’armadio in valigia, ma lascia un po’ di spazio per gli acquisti.
  • Pensa in look Non pensare a magliette, gonne, pantaloni e accessori come a elementi separati da scegliere e mettere in valigia. Ricordati che se nell’armadio di casa le possibilità di abbinamento sono infinite, la stessa cosa non vale se si ha una selezione limitata di abiti in valigia. Come fanno le stylist prima di partire per uno shoot fotografico, scegli capi complementari per colore e stile, disponi tutto sul letto e cambia/sottrai/aggiungi formando tanti look quanti il numero dei giorni in cui sarai via. Privilegia colori solidi e basici come il bianco, il beige, il blu e il nero.
  • Beauty Case Oggi possiamo trovare prodotti di bellezza in quasi ogni parte del mondo. Questo però non vuol dire che la marca o la linea specifica che usiamo sarà disponibile ovunque. Per evitare frustrazioni e di spendere ore a cercare invece di rilassarsi e godersi la vacanza porta tutti i tuoi prodotti preferiti con te, magari comprando in anticipo un flacone travel-size.
  • Salute prima di tutto Ricordati che in estate, anche se non andrai al mare, il sole ci sarà sempre. Porta con te almeno due buone creme anti-solari (una per il corpo e un’altra con un filtro solare più alto per il viso) e uno spray per i capelli: per evitare un’eccessiva secchezza e invecchiamento della chioma provocata dal sole, porta il flacone con te e vaporizza ogni volta che ne senti la necessità.

Dove si va?
Mare, città o montagna? A meta prescelta corrisponderà un guardaroba specifico. Ecco una piccola guida:

Mare
Inizia con il comprare un costume di buona qualità: un bikini reversibile sarà una soluzione salva-spazio perfetta, perché con un capo avrai due cambi diversi. Un cappello di cotone pieghevole e una sporta di tela saranno gli unici accessori da portare al mare per prendere il sole, mentre per la sera un solo paio di jeans leggeri sarà sufficiente, privilegiando invece caftani, maxi dress, abitini e canotte in jersey di cotone, outfit ideali dalla cena in spiaggia alle passeggiate sul lungomare. Per le serate più eleganti porta con te due abiti neri da accessoriare secondo l’importanza dell’evento.

Montagna
Uno zaino capiente e resistente alle intemperie è fondamentale per le gite e le avventure attraverso i sentieri. Nonostante sia estate prevedi sempre la possibilità di un’escursione termica e ricordati di portare con te almeno una maglia con le maniche lunghe di cotone. Per la sera, quando la temperatura sarà più fresca, l’ideale sarà avere un blazer o una giacca di cotone sartoriale.

Città
Il segreto è portarsi dietro una piccola versione del nostro guardaroba. Non è questo il momento di sperimentare, ma di preferire piuttosto gli abiti con cui ci sentiamo a nostro agio. E’ inutile far fare il viaggio del mondo a quel bel vestito fucsia con le ruche comprato tre anni fa e mai indossato: di sicuro se non c’e’ stata occasione prima, non lo metteremo adesso! La regola da memorizzare è: se si è in dubbio, non mettere il capo in valigia. Un altro consiglio? Scegli una borsa capiente: in viaggio avrai bisogno di spazio per la macchina fotografica, le mappe e la guida turistica.



scritto da in Fashion & Trends, Il giorno più bello

1 commento

Oggi sono 4 mesi che io e Gianfranco siamo sposati. Mamma mia, sembrava che quel fatidico 25 giugno non arrivasse più ed invece è arrivato e sono già passati 4 mesi da quel giorno.

Proprio ieri, imbattendomi nel sito che ha fatto da padrone del periodo dei preparativi, Matrimonio.it, ho trovato un articolo che parla dei 10 must have che una moglie deve avere nel suo armadio. Vediamo un po’ quali sono (e se ce li ho).

Foto di .Michi.

  1. il cappotto di cammello: quest’anno va anche di moda ed è uno degli indumenti più classici che vanno sempre di moda. Io ce l’ho, anche se credo che ha un modello troppo avvitato (ed è troppo lungo) per essere di moda in questo inverno. Da ricomprare?
  2. il filo di perle: è indubbiamente tra i gioielli più femminili che esistono. Se non vi potete permettere un giro di perle vere, c’è sempre la bigiotteria, mooolto più economica. Io ce l’ho e ho anche bracciale e orecchini abbinati.
  3. il tubino nero: “secondo una statistica del quotidiano inglese The Indipendent il 96% delle donne possiede almeno un tubino nero, fin dai tempi (1961) in cui Audrey Hepburn portò al successo il little black dress creato per lei da Givenchy per il film Colazione da Tiffany”. Non ce l’ho, ahiahiahiahiahi!
  4. le Décolleté: “due i punti fermi per un paio di décolleté che si possa classificare basic: devono avere tacco da 7.5 cm in poi ed essere assolutamente nude, quindi niente fiocchi, nastri, fibbie.” Anche queste ce le ho. E ho anche quelle con le applicazioni e con il plateau.
  5. il trench: su questo sono imbattibile, ne ho addirittura 2, uno beige e uno nero. Adoro il look da Ispettore Gadget, da “maniaco del parco”. Super classico e sempre alla moda.
  6. la borsa: vabbè, dai, questa è un’offesa ad un’amante delle borse come la sottoscritta. Una borsa? Ma io ne ho tante! E’ il mio accessorio preferito. Ma una “brava moglie” deve comunque prediligere modelli da “signora”, classici. Io faccio così: ho sia quelle classiche, che quelle più “stravaganti”. Non ci facciamo mancare nulla!
  7. la camicia bianca: il classico dei classici. Dai, chi non ha una camicia bianca nel proprio guardaroba? Io ne ho più di una, fanno sempre comodo!
  8. la pochette: “una volta era a bustina e si chiamava pochette, oggi è a scatolina e si chiama clutch. E’ la borsina da sera adatta a contenere le chiavi di casa, un fazzoletto, il rossetto, il telefonino. E basta.” Questa mi manca…
  9. la lingerie: ovviamente qui non si parla dei mutandoni di Bridget Jones o della nonna. Qua parliamo di “cose serie”. Ovviamente ce l’ho 🙂 Occhio agli abbinamenti, eh!!!
  10. il profumo: “una donna che si distingue per il suo profumo è sempre molto affascinante”, sì, certamente, basta non si fa il bagno dentro e non è disgustoso. Da usare con parsimonia perchè a noi può piacere ma agli altri no. Io uso Very Irresistible di Givenchy, ma sta per finire quindi vedrò se trovo di meglio.

Insomma, dai, non vado così male, vero? E poi l’importante è che per mio marito io sia la sua moglie perfetta!