Articoli Taggati ‘mamma’

scritto da in Io mamma?, Questa è la mia Vita

Nessun commento

Cara mammina,
Oggi compio un anno e vorrei farti un elenco di regali che vorrei ricevere così mi farete felice. Lo sapete che sono una bambina che non ama cianfrusaglie ma vuole solo cose utili! Iniziamo:
– un bidet. È il mio desiderio più grande. Un bel bidet magari corredato da quei così da girare per far uscire l’acqua. 2, per favore. E non dimenticare il tappo del lavandino. Io adoro metterlo in bocca, lo sai! A questo proposito, ti ringrazio per avermi permesso di buttarlo in quel coso dove vi sedete a fare la cacca. E’ stata un’esperienza inebriante!
– caricabatterie a go go. Adoro i fili e soprattutto il metallo delle prese. Così fresco sulle mie gengive!
– una ciabatta col pulsante. Magari a corredo dei caricabatterie. Quanto mi piace togliere e mettere le prese elettriche. E poi quel bel pulsante che si illumina!
– uno Smartphone funzionante! Non quelli vecchi che mi rifilate. Devo poter spostare le icone col mio ditino, ecco! Se ci sono anche qualche telecomando, preferibilmente con i tasti che si illuminano.
– carta, libri, fazzoletti, tutto ciò che posso ridurre in 1000 pezzi e, se non mi vedi, assaggiare.

Varsha's first birthday balloons

Infine ecco qualche altra richiesta:
– non voglio scarpe e calzini. Voglio essere libera!
– fatemi mangiare TUTTO quello che voglio. Anche la salsiccia piccante e la torta al cioccolato
– voglio uscire tutti i giorni! Lo sai che vado in tranche quando sono fuori casa e non rompo neanche un po’!
Spero che mi ascolterai ed esaudirai le mie richieste.

La tua adorata mattacchiona
Angelica

scritto da in Cose Serie, Momenti di Festa

Nessun commento

Anche quest'anno voglio supportare l'iniziativa della Amref che ha lanciato per questo Natale (sempre che ci arriviamo, visto che il 21 dicembre viene prima!). E poi quando si parla di mamme e bambini, come si può rimanere insensibili a questo tema? Esistono, purtroppo, dei luoghi in cui le donne perdono la vita nel momento in cui la stanno donando al loro figlio. Qui, grazie al Cielo, queste disgrazie ormai avvengono molto raramente. Ma in Africa, no, succedono ogni giorno: oltre 200.000 donne hanno bisogno di un’ostetrica… che molto spesso non c’è! Questo Natale, grazie alle Occasioni del cuore della Amref è possibile regalare a una di queste giovani madri un  kit di assistenza per un “parto sicuro”. Non c'è niente di tangibile, in questo dono. Questo kit è un'offerta figurativa che verrà inoltrata ai centri di nascita africani che ne hanno bisogno.

Questa è davvero una buona "occasione" di fare un regalo e nel frattempo di fare del bene a chi ne ha bisogno davvero. Dove si comprano questi regali? Come funzionano? Va' su www.regalidelcuore.amref.it e scegli il tuo regalo (kit di purificazione dell’acqua, visite pediatriche e vaccini, borse del dottore…): aiuterai AMREF a realizzare progetti di sviluppo sanitario che miglioreranno la vita di migliaia di donne e bambini. Ma tu non rimarrai senza pacchetto da donare: al destinatario del regalo darai  il Pacchetto del Cuore, una simpatica e graziosa scatola trasparente contenente immagine e descrizione del progetto scelto, oppure un Attestato che si potrà inviare via e-mail, stampare e conservare come pergamena arrotolata, o esposto in una bella cornice!

Articolo sponsorizzato

Questa sono io.

Set
2012
03

scritto da in Io mamma?, Questa è la mia Vita

Nessun commento

Da www.nostrofiglio.it

Mia figlia lo dice ancora “mmmmaaaaammmmmaaaaa”. E lo dice solo quando è disperata, quando ha bisogno di qualcosa. Per tutto il resto c’è “Papà”, detto con occhi e voce sognante. Nelle foto c’è papà (quelle di coppia, l’altra sono io), al telefono c’è papà (quando fa finta, ma anche quando ci sono io dall’altra parte del filo), fuori, per strada, c’è papà.

Sì, forse quel masochista ci sta bene là sotto. E oggi sono 16 mesi che faccio questo lavoro.

scritto da in Io mamma?, Questa è la mia Vita

1 commento

Mi piace molto il video che ha creato lo zio Google per rivivere in neanche 3 minuti le emozioni – belle e brutte – di questo 2011 che ci stiamo lasciando alle spalle.

Per me il 2011 è riassumibile in un solo nome: Paola, il dono più grande che Dio ha donato a me e a mio marito. Il 2011 è stato l’anno che ci ha cambiato totalmente la vita. Ora è sicuramente più dura ed impegnativa ma grazie a lei è molto ma molto più bella di prima. Come abbiamo fatto a vivere senza di lei?