Articoli Taggati ‘matera’

scritto da in Previsioni del Tempo

4 commenti

Stamattina, come tutte le mattine, il mio primo pensiero è andato alle previsioni del tempo (anche perchè essendo ancora raffreddata – sgrunt, anche se, per fortuna oggi è il primo giorno che mi sento meglio – ho bisogno di capire come “cappro” mi devo vestire). Così sono andata a visualizzare gli spaghi relativi alla mia latitudine e longitudine dell’ultimo run e mi è preso un colpo:

spaghi1010

Ok, sì, non capisci perchè mi è preso un colpo, vero? Allora ti faccio una piccola lezione di meteorologia e ti spiego cosa sono questi benedetti spaghi e a cosa servono.

Gli spaghi o spaghetti sono una rappresentazione grafica delle evoluzioni del modello meteorologico statunitense GFS per i successivi 15 giorni. Sull’asse delle ascisse (in basso) ci sono le precipitazioni: se non ci sono linee vuol dire che non pioverà o non nevicherà (a seconda della stagione), se invece ci sono delle curve vuol dire che ci saranno delle precipitazioni che saranno tanto intense quanto è alto il punto di massimo (si chiama così, vero? l’esame di analisi matematica risale al 2001) della curva (sul lato destro del quadrato, infatti, abbiamo la misurazione in mm delle precipitazioni). Invece le linee al centro rappresentano la temperatura a 850 hPa (circa 1500 m slm). || Read more

scritto da in C'è Vita a Matera

1 commento

Spesso visitiamo luoghi dall’altra parte del globo terrestre senza però conoscere a fondo il posto in cui viviamo. Quanti materani conoscono il MUSMA, il museo della scultura contemporanea di Matera? Quanti hanno visitato la Cripta del Peccato Originale, considerata la Cappella Sistina dell’Alto Medioevo? Sicuramente la maggior parte dei visitatori interessati a questi monumenti sono turisti.

Per ovviare a questa lacuna, la Fondazione Zétema e la Cooperativa Artezeta, che gestiscono i luoghi appena citati, hanno ideato un progetto denominato Matera 100% “che nasce dalla volontà di far riscoprire il patrimonio artistico e culturale della città di Matera, soprattutto ai materani. L’iniziativa esprime il forte desiderio di far emergere tale bagaglio infinito, sviluppatosi nell’incantevole scenario rupestre della murgia e delle gravine, in maniera nuova ed originale con l’obiettivo di dare piena voce alla straordinarietà di antichi luoghi della memoria”. Questo progetto vive grazie anche all’apporto di Egghia!, CreativegaRVM Broadcast Video Service che ne curano la campagna comunicativa.

Come funziona? Per 100 giorni, dal 23 settembre al 31 dicembre 2009, consegnando all’ingresso il coupon di Matera 100% si potrà visitare il MUSMA pagando solo 2€ e la Cripta del Peccato Originale con soli 6€.

“Uno sforzo comune, quindi, che permetterà per 100 giorni di poter rivivere o conoscere per la prima volta due luoghi indescrivibili per storia, arte, cultura e tradizione popolare ad un prezzo speciale.”

Ovviamente anche chi non è di Matera può accedere in questi luoghi con lo sconticino, eh. L’importante è consegnare il coupon.

scritto da in C'è Vita a Matera, Cinema & TV

Nessun commento

Ci siamo. Domani inizia la terza edizione del festival degli audiovisivi amatoriali e/o autoprodotti “Fatevi i Corti Vostri“, organizzato dall’associazione culturale ”I Basilischi” onlus in collaborazione con la Mediateca Provinciale di Matera “A. Ribecco”. È un evento interattivo, nuovo, giovane e multimediale in cui emerge appieno il concetto di “festival” e non di “rassegna”, l’idea di “cantiere” e non di “compiuto”, un vero e proprio viaggio alla scoperta e alla valorizzazione dei talenti emergenti, dove il protagonista assoluto è la creatività a 360°.

Oltre 400 cortometraggi candidati alla terza edizione.
135 i selezionati di cui:
58 parteciperanno al concorso
27 le opere fuori concorso che saranno proiettate
50 i corti pubblicati sul sito del festival e sottoposti alla “web-giuria”
Per un totale di 23 ore di proiezioni.

Quest’anno il concorso si articola in sei categorie:

Mediterraneo: raccoglie realizzazioni inerenti storie, problematiche, realtà e relazioni sedimentate nel tempo in un mare, che da sempre è luogo di aggregazione, insieme di esperienze, culture, società diverse.
Urban: opere che esplorano e scoprono gli svariati volti della città, attraverso sguardi di persone che vivono la trasformazione e l’evoluzione urbana, mettendo in risalto nuovi scenari del vivere collettivo.
Storie: racconti di vita, di viaggio, di incontri, di amicizia, storie di straordinaria realtà che ci permettono di dare uno sguardo al lato umano e reale delle persone.
Videoarte: un mezzo alternativo di espressione artistica in cui risalta ancora quel gusto forte di ricerca e sperimentazione che da sempre la contraddistingue.
Videoclip: un incontro fra cinema e musica, fra linguaggio delle immagini e suono, brani musicali commentati con stili e forme artistiche diverse.
Scuola: progetti scolastici che condividono un’attività didattica, pedagogica e formativa ispirata alla realizzazione di una breve storia “Cortometraggio”. || Read more

scritto da in C'è Vita a Matera

1 commento

Oggi inizia il Women’s Fiction Festival. Io sono nello staff dell’organizzazione quindi mi vedrete girare tra le varie location dell’evento.

Di seguito il comunicato stampa della manifestazione:

“Si apre domani (oggi ndr), 24 settembre, alle ore 10.00, alle Monacelle, il congresso internazionale per scrittori del Women’s Fiction Festival. Dopo il saluto di Amy Bliss del Consolato Americano sede di Napoli e di Elizabeth Jennings, presidente del WFF seguiranno: una relazione su “La cultura letteraria nella società illetterata” condotta dall’antropologa Dorothy Zinn; la sessione congressuale dedicata al mestiere di scrivere con gli interventi da parte di editor internazionali: Kate Burke di Penguin Books, Marcella Meciani di Mondolibri, Deb Werkmann di Sourcebooks e Kathrin Wolf di Droemer Knaur. Seguirà il seminario sui diritti d’autore e sulle royalties insieme agli agenti letterari internazionali Michael Larson & Elizabeth Pomada, della Larsen and Pomada Literary Agency di San Francisco, Claire Sabatié Garat della Marco Vigevani, Karolina Sutton, della Curtis Brown e Christine Witthonhn della Book Cents Literary Agency. || Read more