Articoli Taggati ‘musma’

scritto da in C'è Vita a Matera

Nessun commento

Cavolo, alcune volte mi stupisco davvero di come sono. Oggi mi è venuto in mente di scrivere un post sugli eventi programmati nella mia città in occasione delle festività natalizie e mi sono appena accorta che l’anno scorso avevo fatto la stessa cosa proprio in questa data!!

Ovviamente non ce li metto tutti tutti, faccio solo una selection, ok? Da dove partiamo?

Matera, le vie del Natale (dal 1° dicembre all’8 gennaio)
Iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio di Matera e dal Comune. Il programma coinvolge il centro storico di Matera dove, lungo un itinerario tematico, sono state installate 12 capanne in legno con presepi in cartapesta e tufo e allestimenti di arredi floreali e arborei negli ipogei di piazza San Francesco d’Assisi, i rioni Sassi dove si terranno eventi e spettacoli organizzati dal Consorzio Sviluppo Sassi, le periferie e i borghi. Dal 1° dicembre e fino all’Epifania i luoghi saranno interessati da momenti di animazione e da concerti di gruppi locali e del Conservatorio ”Egidio Romualdo Duni”. Spazio anche alla solidarieta’ con iniziative che interesseranno anche la Casa circondariale e l’ospedale Madonna delle Grazie e promozionali, per il 28 e 29 dicembre, organizzate dall’Unione nazionale Pro Loco.
Leggi qui il programma completo della manifestazione.

Natale al Musma (dall’11 dicembre)
Sabato 11 dicembre 2010, alle ore 18.00, nelle sale del Musma – Museo della Scultura Contemporanea e, a seguire, in Palazzo Lanfranchi, sede del Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata sisono inaugurati  due presepi d’artista: Il presepe sfolgorante di Giulia Napoleone e Il presepe alluminato di Carlo Lorenzetti. Questa iniziativa rappresenta la naturale evoluzione del rapporto di collaborazione avviato dalla Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata e la Fondazione Zetema, avviata in occasione della Grande Mostra nei Sassi che il Circolo La Scaletta di Matera ha dedicato a Kengiro Azuma nell’estate 2010.

Matera Wine Festival (18-19 dicembre)
Promosso dal Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata, il Matera Wine Festival propone laboratori d’assaggio, degustazioni guidate, workshop di cucina, percorsi sensoriali, master class dedicate all’enologia, spettacoli e attività di intrattenimento in cui il vino è protagonista indiscusso per qualità e pregio.
Leggi qui il programma completo della manifestazione.

Grande Show di Natale – Officina del Jazz (20 dicembre ore 20 – Cine Teatro Duni)
Concerto gospel del Wanted Chorus. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla “Mensa di Don Giovanni Mele”. Clicca qui per maggiori info.

Matera in Musica – Concerto di Natale (21 dicembre – Auditorium Gervasio)
Concerto di classici natalizi e gospel organizzato dall’Orchestra Ico della Magna Grecia. Saranno sul palco, insieme all’Orchestra citata, Iskra Menarini e il gruppo vocale “Wake Up Gospel Project”.

Il Cinepanettone materano: Il numero due (dal 27 dicembre ore 21 – Cinema Duni)
Don Gaetano (Pippo Franco), e due disoccupati con non molta voglia di lavorare, Franco (Gianfranco Ferrara ) e Antonio (Andrisani). I due amici de “Il numero uno” (2007) sono costretti a compiere un furto commissionato dal sacerote biricchino, con finale a sorpresa. Una commedia candida e ingenua, ispirata alla commedia degli anni ‘50.
Un film di Vito Cea, Scritto e interpretato da Antonio Andrisani. Con Pippo Franco, Gianfranco Ferrara, Antonio Montemurro, Mariolina De Fano, Brando Rossi, Mario Parlato, Giovanna Armando, Eustachio Scarano, Sergio Palomba, Dino Paradiso, Franco Paltera, Anna Cimarrusti, Silvio Olivieri, Lucia Lasala, Donato Loparco, Armando Gurrado, Angelo Cotugno, Francesca Divella, Joseph Paradise, Mariangela Perrucci, Franco Gravela, Claudio Salvato, Ele Cappiello, Francesco Morelli, Pino Lauria e altri.

Il Presepe d’amore nei Sassi (28 e 29 dicembre)
La città di Matera ospiterà oltre mille figuranti provenienti da tutta Italia, i quali daranno vita al più grande presepe vivente del mondo nella magica atmosfera notturna dei Sassi.
Un percorso meticolosamente ricostruito che andrà da piazza San Pietro Caveoso fino al termine di via Madonna delle Virtù, articolandosi per 900 metri. A fare da colonna sonora alla scena saranno i Cantori Materani, affiancati dalle letture evangeliche di attori professionisti.
Per maggiori info, clicca qui.

Ci sono tanti altri eventi in programma in questi giorni di festa. Se vuoi darci un’occhiata, ti suggerisco di visitare la pagina degli Eventi di Egghia, sempre aggiornata.

scritto da in C'è Vita a Matera

1 commento

Spesso visitiamo luoghi dall’altra parte del globo terrestre senza però conoscere a fondo il posto in cui viviamo. Quanti materani conoscono il MUSMA, il museo della scultura contemporanea di Matera? Quanti hanno visitato la Cripta del Peccato Originale, considerata la Cappella Sistina dell’Alto Medioevo? Sicuramente la maggior parte dei visitatori interessati a questi monumenti sono turisti.

Per ovviare a questa lacuna, la Fondazione Zétema e la Cooperativa Artezeta, che gestiscono i luoghi appena citati, hanno ideato un progetto denominato Matera 100% “che nasce dalla volontà di far riscoprire il patrimonio artistico e culturale della città di Matera, soprattutto ai materani. L’iniziativa esprime il forte desiderio di far emergere tale bagaglio infinito, sviluppatosi nell’incantevole scenario rupestre della murgia e delle gravine, in maniera nuova ed originale con l’obiettivo di dare piena voce alla straordinarietà di antichi luoghi della memoria”. Questo progetto vive grazie anche all’apporto di Egghia!, CreativegaRVM Broadcast Video Service che ne curano la campagna comunicativa.

Come funziona? Per 100 giorni, dal 23 settembre al 31 dicembre 2009, consegnando all’ingresso il coupon di Matera 100% si potrà visitare il MUSMA pagando solo 2€ e la Cripta del Peccato Originale con soli 6€.

“Uno sforzo comune, quindi, che permetterà per 100 giorni di poter rivivere o conoscere per la prima volta due luoghi indescrivibili per storia, arte, cultura e tradizione popolare ad un prezzo speciale.”

Ovviamente anche chi non è di Matera può accedere in questi luoghi con lo sconticino, eh. L’importante è consegnare il coupon.