Articoli Taggati ‘pesce’

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Ecco a voi un’altra ricettina light provata dalla sottoscritta per non mangiare il filetto di merluzzo preparato nel solito modo. Ieri sera ho cucinato delle polpette di pesce che non erano niente male. Come le ho fatte?

INGREDIENTI (per 2 persone):
350 gr di filetto di merluzzo
1 uovo
mollica di pane
pangrattato, sale e prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE:
Nel mio caso ho utilizzato il merluzzo surgelato. Per prima cosa l’ho lasciato congelare a temperatura ambiente. Poi l’ho messo nel mixer e l’ho frullato per bene. Ho aggiunto, sempre nel mixer, l’uovo, la mollica, il sale e il prezzemolo. Ho azionato l’apparecchio e ho così creato un impasto. Ho preparato le polpette e le ho passate nel pangrattato. Poi le ho messe in una teglia rivestita da carta da forno bagnata. Ho infornato le polpette per 30 minuti a 180°C in forno pre riscaldato. Et voilà!

La prossima volta metterò il pesce per un paio di ore a macerare nel limone, così sarà più saporito. Comunque con questa ricetta vengono delle polpette belle croccanti. Yummy!

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

Se anche tu sei a dieta, oppure se sei un frost “filetti di merluzzo” shopping addicted, e li trovi insipidi, stufosi e tristi, allora ti do un buon suggerimento per renderli un po’ più saporiti, addirittura buoni!!!

INGREDIENTI:
4 filetti di merluzzo
il succo di un limone
pan grattato q.b.

PREPARAZIONE:
Lascia scongelare a temperatura ambiente i filetti di merluzzo. Una volta scongelati “annegali” nel succo di limone e lascia riposare per circa 30-40 minuti. Poi accendi il forno a 220°C. Mentre si riscalda, impana i filetti rotolandoli nel pan grattato. Metti il pesce in una teglia rivestita con la carta da forno ed inforna per 20 minuti.

Il tutto a prova di dieta, visto che non c’è traccia di grasso nè animale, nè vegetale.

Io ho perso 8 kg e sono ritornata al mio peso pre-gravidanza anche grazie a questo (orrido) pesce 🙂

scritto da in Clarita in Cucina

1 commento

Li ho preparati qualche mese fa ma mi son rimasti impressi nella mente per la loro bontà (uh, ho fatto pure la rima!). Io adoVo il polipo, in tutte le forme e in tutte le salse. E ho provato questa ricettina che ho trovato su GialloZafferano e devo dire che è proprio deliziosa, oltre che semplice.

Vediamo quindi come ho preparato gli strozzapreti al sugo di polipo.

INGREDIENTI (per 2 persone):
200 gr di strozzapreti freschi
300 gr di polipo
200 gr di salsa di pomodoro
1 spicchio d’aglio
1 bicchiere di vino bianco
olio, sale e peperoncino q.b.

PROCEDIMENTO:
Lava bene il polipo e puliscilo togliendo gli occhi e il dente. Qualora non te le abbiano tolte in pescheria, togli anche le viscere. Cerca di togliere la pelle e tagialo a pezzetti. Metti in un tegame olio, peperoncino e aglio e lascia soffriggere per qualche istante. Versaci poi il polipo e, non appena il liquido è evaporato, sfuma con il vino bianco. Dopo un paio di minuti puoi aggiungere la salsa e il sale e lascia cuocere per una ventina di minuti. Intanto lessa gli strozzapreti in abbondante acqua salata. Quando sono cotti scolali e uniscili al polipo, salta in padella per un minuto e servi ben caldo.

scritto da in Clarita in Cucina, Cronache casalinghe

Nessun commento

Ieri mattina ho dato le chiavi della stanza più “preziosa” della mia casa a mio marito. Avevo un lavoro da portare a termine e quindi ho demandato a lui “l’affannoso compito” di cucinare. Devo dire che si è comportato egregiamente. Anzi, di più. E’ stato sbalorditivo. Mi ha cucinato una calamarata al sugo di scampi da standing ovation e non ha nemmeno reso la cucina inguardabile. Insomma, bravo e anche pulito. Da sposare. Ed io l’ho sposato.

Volete la sua formidabile ricettina? Eccovela qua!

INGREDIENTI (per 4-5 persone):
500 gr di calamarata (formato di pasta simile agli anelli di calamaro)
500 gr di scampi
500 gr di pelati
10 cucchiai d’olio
1 spicchio di aglio
3\4 di bicchiere di vino bianco (secco, non dolce – consigliati greco o falanghina)
sale e prezzemolo q.b.

PROCEDIMENTO:
Lavare per bene gli scampi. Intanto mettere in una padella l’olio e l’aglio, facendolo soffriggere per qualche momento. Mettere gli scampi e il prezzemolo tritato bene, facendo cuocere per qualche minuto. Sfumare il vino bianco, lasciando evaporare. Versare i pelati, precedentemente schiacciati con una forchetta. Aggiungere il sale grosso e far cuocere per circa 20 minuti. Prendere alcuni scampi, sgusciarli con l’aiuto di un paio di forbici da cucina e mettere la loro “carne” nel sugo. Lasciare qualche chela da parte per decorare il piatto. Lessare la calamarata in abbondante acqua salata. Quando è cotta, scolarla e versarla nella padella contenente il sugo e saltarla finchè non si insaporisce. Fare le porzioni nei piatti e decorarli con le chele lasciate precedentemente da parte. The end.