Articoli Taggati ‘primo piatto’

scritto da in Clarita in Cucina, Cronache casalinghe

Nessun commento

Ieri mattina ho dato le chiavi della stanza più “preziosa” della mia casa a mio marito. Avevo un lavoro da portare a termine e quindi ho demandato a lui “l’affannoso compito” di cucinare. Devo dire che si è comportato egregiamente. Anzi, di più. E’ stato sbalorditivo. Mi ha cucinato una calamarata al sugo di scampi da standing ovation e non ha nemmeno reso la cucina inguardabile. Insomma, bravo e anche pulito. Da sposare. Ed io l’ho sposato.

Volete la sua formidabile ricettina? Eccovela qua!

INGREDIENTI (per 4-5 persone):
500 gr di calamarata (formato di pasta simile agli anelli di calamaro)
500 gr di scampi
500 gr di pelati
10 cucchiai d’olio
1 spicchio di aglio
3\4 di bicchiere di vino bianco (secco, non dolce – consigliati greco o falanghina)
sale e prezzemolo q.b.

PROCEDIMENTO:
Lavare per bene gli scampi. Intanto mettere in una padella l’olio e l’aglio, facendolo soffriggere per qualche momento. Mettere gli scampi e il prezzemolo tritato bene, facendo cuocere per qualche minuto. Sfumare il vino bianco, lasciando evaporare. Versare i pelati, precedentemente schiacciati con una forchetta. Aggiungere il sale grosso e far cuocere per circa 20 minuti. Prendere alcuni scampi, sgusciarli con l’aiuto di un paio di forbici da cucina e mettere la loro “carne” nel sugo. Lasciare qualche chela da parte per decorare il piatto. Lessare la calamarata in abbondante acqua salata. Quando è cotta, scolarla e versarla nella padella contenente il sugo e saltarla finchè non si insaporisce. Fare le porzioni nei piatti e decorarli con le chele lasciate precedentemente da parte. The end.

scritto da in Clarita in Cucina

2 commenti

Dopo la standing ovation ricevuta ieri da mio marito (modestamente!!!), non potevo esimermi da pubblicare in questo posto tanto caro alla sottoscritta la ricetta di uno dei più buoni risotti che abbia mai assaggiato: risotto con funghi porcini e pancetta.

INGREDIENTI (per 2 persone):
200 gr di riso per risotti
40 gr di funghi porcini secchi
50 gr di pancetta
20 gr di burro
1\4 di cipolla
1 bicchiere di vino bianco
sale, brodo e parmigiano q.b.

PROCEDIMENTO:
Innanzitutto, a parte, prepara il brodo (io metto un dado di brodo di carne nell’acqua e lo faccio sciogliere). Metti in una pentola (possibilmente bassa) il burro, la cipolla tagliata a pezzettini e la pancetta. Inizia a far soffriggere sul fuoco e poi mettici i funghi. Lascia cuocere lentamente per circa 10 minuti. Aggiungi dunque il riso, mescola tutto per bene e versaci continuamente il brodo bollente, lasciandolo assorbire dagli altri ingredienti. Prima degli ultimi mestoli di brodo, aggiungi un bicchiere di vino bianco. Una volta che il riso è cotto, passaci una spolverata di parmigiano grattugiato e lascia riposare per qualche minuto. Ottimo, direi!!!

scritto da in Clarita in Cucina

2 commenti

Che vergogna! Sono forse 3 anni che pubblico ricette in questo blog e ancora non avevo postato quella di uno dei primi piatti più tipici della mia terra. Qual è? Orecchiette con le cime di rape!

INGREDIENTI (per 4 persone):
600 gr di orecchiette fresche
1,2 kg di rape
un paio di alici sott’olio
uno spicchio d’aglio
olio, sale e olio piccante q.b.

PREPARAZIONE:
Pulire le rape, togliendo la parte non edibile, e lavarle accuratamente. Riepire una pentola alta di acqua e, non appena bolle, calare le rape e farle cucinare per qualche minuto, finchè non sono cotte. Togliere le rape dall’acqua, salarla e, mentre ancora bolle, calare le orecchiette. Lasciare cuocere per pochi minuti, finchè anche i bordi della pasta non sono cotti. Mentre la pasta cuoce, mettere in un pentolino un po’ di olio con uno spicchio d’aglio e lasciare soffriggere per qualche momento. Togliere l’aglio e aggiungere poi le alici (ovviamente spinate) e lasciare soffriggere per poco. Scolare la pasta ed unirla, nella pentola in cui è stata cotta, alle rape, versando poi l’olio bollente con le alici. Aggiungere anche un cucchiaino di olio piccante (se di gradimento), mescolare per bene e lasciare insaporire per qualche minuto. Servire ben caldo.
Se vuoi arricchire il gusto di questo piatto (che già da sè è molto saporito), puoi aggiungere nei piatti, sulla pasta, della mollica fritta e un peperone crusco sbriciolato. Il successo è garantito!!!

scritto da in Clarita in Cucina

3 commenti

Ogni fine settimana, quando mio marito torna a casa, mi piace stupirlo con un piatto sempre diverso: primo perchè mi fa da cavia, secondo perchè mi piace sperimentare sempre cose nuove in cucina.

Questo weekend ho preparato un piatto veramente tipico, fatto esclusivamente di ingredienti delle mie parti: gli strascinati con peperoni cruschi e cacioricotta. E’ davvero semplice prepararlo, bastano davvero 10 minuti ed è pronto.

INGREDIENTI (per 2 persone):
180 gr di strascinati (formato di pasta simile alle orecchiette, solo con i bordi più schiacciati)
3-4 peperoni cruschi già fritti (si vendono in bustine già pronti, se no bisogna comprarli crudi e friggerli al momento)
cacioricotta q.b.
aglio, olio e peperoncino q.b.

PROCEDIMENTO:
Lessare in abbondante acqua salata gli strascinati. Mentre questi cucinano, mettere in un’ampia padella uno spicchio d’aglio, dell’olio e del peperoncino e far riscaldare. Appena la pasta è pronta, bisogna scolarla e metterla nella padella, spadellando per bene. Nel frattempo aggiungere i peperoni cruschi spezzettati. Lasciare insaporire per qualche minuto. Mettere la pasta nei piatti e terminare con le scaglie di cacioricotta.