Articoli Taggati ‘primo piatto’

scritto da in Clarita in Cucina

3 commenti

Andando spesso a Roma in questo periodo, ho adottato nella mia cucina lucana un piatto laziale che adoro per la sua semplicità e per il suo sapore deciso: gli spaghetti cacio e pepe.

Ho seguito, a dirvi la verità, la ricetta di GialloZafferano che mi è sembrata quella più vicina alla tradizione. Romani, vi invito a dirmi se ho sbagliato ad usare quella o se c’è una ricetta migliore.

INGREDIENTI (per 2 persone):
200 gr di spaghetti
80 gr di pecorino
acqua di cottura, sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO:
Lessare gli spaghetti, in abbondante acqua salata, e scolarli, tenendo da parte un paio di mestoli di acqua di cottura. Mettere gli spaghetti nella pentola stessa in cui sono stati cotti, aggiungere il pecorino, il pepe e l’acqua di cottura e mescolare finchè il pecorino non si scioglie. Fare le porzioni e… buon appetito.

Veramente avrei preferito che il pecorino fosse diventato un po’ più cremoso, forse avrei dovuto aggiungere un po’ di burro o un goccio di panna. Cosa ne pensate? Sto bestemmiando?

scritto da in Clarita in Cucina

1 commento

Tra i pesci che preferisco un posto d’onore occupano le seppie. Quando non ho molto tempo me ne bastano un po’ di più di mezzo chilo per preparare un intero pranzo. Il tutto molto light.

Primo piatto: Orecchiette con sugo di pomodoro e seppie

INGREDIENTI (per 2 persone):
400 gr di orecchiette fresche
200 gr di seppie (già pulite)
500 gr di pomodori
olio, sale, pepe, vino bianco, prezzemolo e aglio q.b.

PREPARAZIONE:
Lava bene le seppie, spellale e tagliale a pezzetti. Lava i pomodori, toglici la pelle e tritali in modo da creare una salsa. Metti in un tegame un po’ di olio e l’aglio. Fa’ soffriggere un momento e poi mettici le seppie. Lascia cuocere le seppie per 5 minuti, sfuma con il vino bianco e poi versaci la salsa, aggiungendo sale e pepe. Fa’ cuocere il sugo per circa 30 minuti, finchè comunque non è ben cotto. E’ arrivato il momento di cucinare le orecchiette. Dopo averle scolate, mettile nei piatti e condiscile con il sugo e il prezzemolo tritato. || Read more

scritto da in Clarita in Cucina

2 commenti

Oggi vorrei proporvi una ricetta molto estiva, leggera e veloce da preparare. E’ un primo ma, abbondando con le melanzane, potrebbe tranquillamente diventare un piatto unico. Stiamo parlando dei tubettini con melanzane, tonno e pomodorini:

INGREDIENTI (per 4 persone):
800 gr di melanzane
150 gr di tonno sott’olio
una decina di pomodorini
un cucchiaio di capperi sott’aceto
qualche foglia di basilico
olio e sale q.b.

PREPARAZIONE:
Lavare per bene le melanzane e asciugarle con della carta da cucina. Tagliarle a pezzettini e metterle in una padella antiaderente grande su cui è stato versato un po’ d’olio. Mettere la padella sul fuoco e mescolare le melanzane per favorirne la cottura. Intanto aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti, i capperi e il basilico, mescolando il tutto. Quando le melanzane sono cotte, aggiungere il tonno sgocciolato. Lessare la pasta e, una volta che è stata scolata l’acqua di cottura, versarla nella padella delle melanzane, saltando il tutto. Servire in tavola caldo ma non bollente. Piuttosto tiepido, sì. E buon appetito 🙂

scritto da in Clarita in Cucina

Nessun commento

E’ ancora inverno. Fa freddo. Come possiamo riscaldarci? Con un bel piatto di pasta con fagioli e nduja, no? Quel bel sapore piccantino della nduja arricchisce un piatto sostanzioso e gli dà quel sapore in più che delizia il palato. Provare per credere.

INGREDIENTI (per 4 persone):
200 gr di pasta (preferibilmente un formato di pasta medio/piccolo tipo i tubettini o i coccetti)
200 gr di fagioli bianchi
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
un pezzo di nduja
sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:
Bisogna mettere a bagno i fagioli la sera prima del giorno in cui li si vuole cucinare. E’ necessario che stiano in acqua per circa 12 ore. La mattina dopo cuocere i fagioli per circa due ore, dopo averli sciacquati ripetutamente. A fine cottura aggiungere l’olio, la nduja, il sale e il pepe e lasciare insaporire. A questo punto cuocere la pasta e una volta scolata aggiungerla ai fagioli nella loro pentola mescolando e amalgamando il tutto. Servire ben caldo.