Articoli Taggati ‘shopping’

scritto da in Web Area

Nessun commento

Alzi la mano chi oggi, nel 2015, non legge le etichette dei prodotti che usa (tecnicamente detto INCI). Io, personalmente, sono attenta ai prodotti che acquisto sia per me che per il resto della famiglia, soprattutto per le mie bambine. Consulto spesso l’app Biotiful per valutare la “bontà” di un prodotto in termini di ingredienti. Ma spesso i prodotti migliori non riesco a trovarli nei negozi della mia città. Oppure costano troppo e conviene prenderli online. Fino a qualche mese fa, pensate, acquistavo da un sito tedesco!

lapharmaFinalmente, da qualche mese, la mia amica Paola (bel nome, eh?), ha aperto un bello spazio nel web in cui trovare un buon assortimento di questi prodotti che definirei eco-trendy-chic: Lapharma. Ce n’è davvero per tutti i gusti! Dall’anticellulite, agli omogeneizzati (bio) per i bambini, dallo scrub tutto naturale, ai solari, dai prodotti per la gravidanza a quelli per gli amici a 4 zampe.

Tra le marche che si possono trovare, quelle, per me, migliori per la cura del neonato e del bambino: Weleda, Hipp, Bema. Ovviamente della Bema c’è anche la linea per adulti, oltre a tante altre marche. Il tutto a un prezzo davvero conveniente.

Ormai fanno parte della mia lista “mai più senza” dei prodotti che ho scoperto proprio grazie a Lapharma: lo shampoo districante della Hipp per la bimba grande, la crema per il sederino alla calendula della Weleda per la bimba piccola, il “Dolce Bagno” della Bema per la piccola, le salviette delicate della Hipp sempre per la piccola. Ho scoperto poi uno scrub della Bema davvero eccezionale, lo sweet time scrub, che è davvero divino e poiché è 100% naturale lo faccio usare anche a mia figlia “così profuma di dolce”, come dice lei.

Spesso, poi, Paola fa delle piccole svendite a prezzi eccezionali. Per esempio ho fatto una buona scorta di solari Bionike per l’estate. E ancora oggi sono venduti ad un ottimo prezzo. Poi Paola ti riempie di piccoli omaggi che ti fanno scoprire nuovi prodotti da acquistare.

Paola spedisce in tutt’Italia velocemente e se l’acquisto è superiore ai 60€ è gratis la spedizione. E le recensioni sono tutte positivissime.

Cosa aspettate allora? Tutte su Lapharma a fare shopping di prodotti belli e buoni!!!

scritto da in Fashion & Trends

Nessun commento

Quello che ho capito guardando le vetrine oggi:

  • Va di moda il corto: abiti corti, cappotti corti, giubbotti corti, pantaloni corti
  • Delle gonne non c’è nemmeno l’ombra
  • Va di moda o l’extrastretto o l’extralargo: tubini, pantaloni skinny, ma anche maglie xxl, casacconi
  • Color block e total black, passando per il color ocra, il verde smeraldo e il grigio
  • Ovunque è un proliferare di pelle e pellicciotti
  • Su ogni abito che si rispetti è d’obbligo indossare una maxi collana
  • E’ immancabile un cappello in testa
  • Imperano sbrilluccichii vari e pizzi
  • Scarpe e borse più o meno simili alle scorse stagione: tacchi vertiginosi o ballerine piattissime, la via di mezzo non esiste. Così le borse o maxi o mini.

Insomma, come al solito in vetrina ci sono capi che stanno bene alle magre. E su di noi che siamo dalla 44 in su, cosa starà bene di tutto questo?

A dire la verità, non ho ancora visto nulla nelle vetrine che mi abbia fatto pensare: “Questo capo devo averlo assolutamente nel mio guardaroba”. O nella mia scarpiera. Nada de nada.

Ok, capito, mi butterò sullo shopping per mia figlia… quello non mi delude mai.

scritto da in Fashion & Trends, Questa è la mia Vita

1 commento

No, non parliamo di uno dei best seller di Sophie Kinsella, che ho già recensito in questo blog. Parliamo di shopping. Oh, yeah! Da quando è nata mia figlia la mia passione per lo shopping, assopitasi durante la gravidanza, è rinata a nuova vita, e che vita! Il povero portafoglio e la povera carta di credito stanno sempre a piangere. Invece io e mia figlia siamo felici. Insomma, stavo dicendo, voi non sapete quanto sia bello ed appagante fare shopping per un mini minuscolo, e soprattutto per una mini minuscola: cappellini, maglioncini, scarpette, bavette, tutine, pigiamini e chi più ne ha più ne metta.

Uno dei miei shop più frequentati e preferiti è di sicuro la Prenatal. La frequento da quando ero gestante sia per i primi acquisti per mia figlia sia perchè i miei pochi abiti premaman li ho presi là. Nell’universo della bruttezza degli abiti per le donne in attesa, la Prenatal si salva perchè i vestiti che vende sono piuttosto fashion e non ti fanno sentire così triste e panciona. Ci sono anche capi più eleganti per le feste, che sono introvabili negli altri negozi, almeno qui nella mia città.

Poi è il negozio che vende articoli per bambini più vicino a casa mia, e questo è anche bello. Una delle cose che mi piace di questa catena è il rapporto qualità/prezzo: gli indumenti hanno un giusto prezzo per una buona qualità. Considerate che i bambini, oggigiorno, sono davvero costosi: tra pannolini, pappine, latte, vestitini se ne vanno davvero tanti soldini. E con la crisi che c’è trovare degli abiti che non costino eccessivamente ma che siano di buona qualità è cosa buona e giusta.

Si trovano delle cose davvero carine per i nostri bambini. La collezione 2011-2012, per esempio, si ispira a un lungo viaggio tra i paesi nordici: volumi, colori e tessuti evocano montagne innevate, misteriosi fiordi e boschi verdi. Per le femminucce, come la mia piccola Paola, il tricot con fantasia jacquard è il protagonista per scamiciati, abitini, maglie e shorts. E poi caldi piumini e gonne scozzesi o in morbido velluto. Immancabili i leggings, ora in tricot per affrontare la stagione più fredda. Comunque ce n’è per tutti i gusti, anche per quelle a cui non piace lo stile nordico. La collezione Prénatal infatti offre un’infinità di stili e colori, capi divertenti e accattivanti per il neonato e modelli allegri e grintosi per il baby, tutti da mixare per un look originale: l’attenzione e la cura nel dettaglio trendy sono protagonisti. || Read more

scritto da in Fashion & Trends, Previsioni del Tempo, Questa è la mia Vita

2 commenti

Le spiagge iniziano a svuotarsi, gli uffici a riempirsi. E’ il primo settembre e il ritorno alla normalità mette il turbo. Ormai non sono più tantissimi i colleghi in vacanza e le vetrine iniziano a riempirsi di caldi indumenti per l’autunno e l’inverno vicini. Solo in televisione ci sono per lo più repliche e si aspetta ancora qualche giorno per l’inizio delle trasmissioni che segnano la quotidianità durante l’anno.

(foto di visiophone)

Finalmente torna il piacere di fare shopping. Ieri ho rotto il silenzio di qualche settimana e mi sono fatta il primo regalo della nuova stagione: un bel maglione di PennyPull (PennyBlack). Sto dando un’occhiata alle vetrine qui a Roma, dove mi trovo in questi giorni, per avere un’idea delle nuove collezioni: borse grandi, vernice, maglioni lunghi, mantelle, gonne a pieghe, piumini e cappotti, molto viola (nelle varie tonalità), molto grigio, molto nero, borse grandi, scarpe con tacchi vertiginosi. Non ci sono grossi cambiamenti rispetto alla collezione A/I 2008-09.

|| Read more