Articoli Taggati ‘spiaggia’

scritto da in Io mamma?

Nessun commento

Manca praticamente un mese all'arrivo dell'estate, anche se dalle condizioni meteorologiche sembra che stia arrivando l'autunno. E quando arriva l'estate, viene voglia di mare, sole, relax… ah, io non vedo l'ora!!! Anche se la mia ora è molto lontana, visto che mi dovrei liberare dal lavoro solo all'inizio di agosto, sgrunt!

Ma bisogna organizzarsi per tempo, no? Io e mio marito stiamo iniziando a decidere la location in cui andare a trascorrere le nostre vacanze. E ovviamente dev'essere a portata di Paola! Dunque abbiamo bisogno di un bel posto di mare, con della bella sabbia con cui possa giocare allegramente, tanto sole (ma non troppo) e tanti bambini con cui giocare.

Per il cibo non abbiamo problemi: Paola mangia davvero tutto quello che le proponiamo. Anche cibi insoliti. L'unica questione da risolvere è, invece, la seguente: e se Paola fa i suoi bisognini mentre siamo al mare (o in piscina)? Non mi va di metterle il pannolino, troppo ingombrante e poi se va in acqua si bagna tutto, no? Ma anche farla stare solo col costumino ha i suoi problemi. Non ancora utilizza il vasino, ha solo 1 anno!!! E se se la fa sotto? Può passare la pipì ma la pupù? Quella sarebbe un po' imbarazzante…

La soluzione c'è e si chiama Huggies Little swimmers. Cosa sono? Dei pannolini-costumini. Devo dire la verità: quando mio marito li ha visti ha pensato che con l'acqua potessero fare una brutta fine. E così ho provato a farne indossare uno a Paola durante il suo bagnetto. Ci siamo ricreduti: innanzitutto è facile da togliere e mettere, con le sue bande laterali a strappo, a prova di monellerie. Poi non si gonfia a contatto con l'acqua e Paola è libera di muoversi come vuole. Ha delle barriere laterali che impediscono la fuoriuscita di pipì e pupù, quindi direi che posso stare tranquilla. Inoltre è anche colorato e carino da indossare con i disegni di Winnie The Pooh e il pesciolino Nemo. Praticamente è un vero e proprio costumino ma che ha le stesse proprietà e funzioni di un pannolino.

Ho dato un campione anche alla mia amica Teresa, che li ha trovati leggeri e comodi anche per la sua Luisa.

Sul sito di Huggies potete richiedere anche un campione gratuito per farlo provare al vostro cucciolo. Così poi venite qui a scrivere come lo avete trovato.

Articolo sponsorizzato

Tutti a Metaponto?

Ago
2010
12

scritto da in C'è Vita a Matera, Cose Serie

1 commento

In questi giorni Matera è davvero tranquilla. Certo è bellissimo camminare per le strade della città con poche auto che ti ronzano attorno. Ed è anche bello vedere la città piena di turisti che rimangono a bocca aperta davanti ai Sassi e alle altre bellezze della città.

Ma i materani dove sono? Tutti a Metaponto?

Molto carino questo video promozionale della nostra località balneare più vicina, sfortunatamente colpita da numerose mareggiate in questi ultimi inverni e da queste danneggiata. Metaponto rimane un luogo dal mare pulito, ideale soprattutto per i bambini. Ci ho passato tante estati della mia vita. Non deve morire!

Il video è stato realizzato dall’Associazione Culturale Basiliciak con la partecipazione di Grazia Leone ed Antonio Petrozza.

P.S.: Se ti trovi da queste parti e vuoi sapere cosa si organizza di bello in queste serate, visita il calendario degli eventi creato da Egghia.

scritto da in Cose Serie, Il giorno più bello, Questa è la mia Vita

1 commento

Quasi una settimana fa è finito il mio viaggio di nozze in Sardegna. Siamo andati un po’ contro corrente, scegliendo di rimanere in Italia ma lo abbiamo fatto soprattutto per una questione di clima. Volevamo andare al mare e a luglio il luogo migliore per farlo è il Mediterraneo, mentre ai tropici c’è la stagione delle pioggie. E qual è il miglior posto di mare del Mediterraneo? Per noi è la Sardegna. Avevamo in mente una vacanza piena di relax ed è andato tutto come nelle nostre aspettative. Abbiamo scelto Stintino per il mare turchese, caraibico, così bello da meritarsi un posto tra le spiaggie più belle del mondo.

Siamo arrivati ad Alghero con un volo proveniente da Bari della compagnia Meridiana Fly: aerei non nuovissimi ma che fan bene il loro dovere, volo puntualissimo, bagagli arrivati a destinazione, prezzo conveniente (circa 200€ per me e mio marito, andata e ritorno). Insomma, in 1 ora e 1\2 siamo arrivati in Sardegna. Ad Alghero abbiamo preso un autobus che ci ha portato dritti a Stintino (€ 7 a persona per 1 ora di viaggio circa).

E’ stata una settimana letteralmente hotel-mare-hotel: abbiamo soggiornato in un hotel con un ottimo rapporto qualità/prezzo (l’Hotel Cala Reale ***) che ha il servizio navetta che ti porta direttamente sulla Spiaggia La Pelosa, la più bella, e che è situato a soli 10 minuti a piedi dal centro del paese (eravamo senza automobile). Insomma, in una posizione strategica. Abbiamo mangiato bene, le camere sono piccole ma pulite e dotate di tutti i confort (frigobar, cassaforte, asciugacapelli), il personale è molto cortese. Il servizio navetta, comunque, è fondamentale perchè il parcheggio in spiaggia costa ben €2 all’ora! Un salasso! Ed è una spiaggia molto affollata quindi bisognerebbe andarci presto per trovare un posto per l’auto.

La spiaggia… che spiaggia! Mare turchese, spiaggia bianca e sottile, era così bello che non sembrava vero! E poi pace e tranquillità. Abbiamo scelto il lido La Pelosetta, con gli ombrelloni sul prato inglese. Che figata! Il lido La Pelosa è troppo affollato, mentre quest’altro è più riservato. Il prezzo è più o meno quello: dai 20 ai 30€ al giorno per 1 ombrellone + 2 lettini. E’ molto, vero? Ma siamo in Sardegna…

Se ti trovi da quelle parti, ti consiglio l’escursione all’Isola Asinara: una bellissima giornata passata in un luogo incontamitato e misterioso. Noi siamo andati in catamarano con il Windsurfing Center di Stintino, con Laura e Vittorio. Ci siamo trovati benissimo. Abbiamo speso 70€ a testa per una giornata intera in mare, pranzo compreso (bruschette, penne con cozze e scampi, dolci e liquori sardi). || Read more

scritto da in Cose Serie, Il giorno più bello, Second Life

5 commenti

Visto che abbiamo postocipato il nostro viaggio di nozze di un mesetto (e non sappiamo ancora dove andremo!!!) e avevamo bisogno di un paio di giorni di assoluto relax, io e mio marito abbiamo deciso di trascorrere i primi due giorni da marito e moglie a Porto Cesareo (LE), nel meraviglioso Salento.

Che dire? E’ un paradiso! Ci siamo rifatti gli occhi da cotanta bellezza!!! Sembra di stare ai Caraibi! Acqua celeste, sabbia bianca… una meraviglia!! Siamo stati al Lido Tabù e ve lo consigliamo vivamente! L’unica pecca era l’acqua gelida, visto che l’estate non è ancora del tutto decollata, e così non abbiamo potuto farci un bel bagno!

Anche l’albergo in cui abbiamo dormito (e mangiato) è stato davvero ottimo: un 4 stelle appena inaugurato a 15 minuti a piedi dal suddetto Lido in cui abbiamo mangiato davvero bene senza spendere una fortuna. Si chiama Hotel Club Azzurro.

La prima sera abbiamo consultato internet per decidere dove andare a mangiare. Abbiamo optato per il ristorante/bar Mare Fritto (Via Torre Lapillo 285): ristorante spartanissimo, con bicchieri e tovaglia di carta, ma molto economico e con dell’ottimo pesce (la frittura di pesce, soprattutto, è buonissima). Poi abbiamo fatto un giro nel centro di Porto Cesareo, carino, con tanti negozietti e tanta gente. Non oso immaginare com’è ad agosto. Forse abbiamo fatto bene ad andarci in questo periodo.

Insomma, 2 giorni di relax in un paradiso a 2 ore da casa. Cosa volevamo di più? 🙂