Articoli Taggati ‘trattamenti’

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Sonia Fossi for The Style Glossy

L’efficacia dei trattamenti professionali a casa tua

E’ inutile negarlo: spesso e volentieri per eliminare lo stress quotidiano abbiamo bisogno di coccolarci un po’ e prenderci cura del nostro corpo. Poche cose battono una giornata in un centro benessere, ma se possiamo fare un lungo elenco degli innumerevoli benefici psico-fisici, quelli al conto in banca lasciano un po’ a desiderare.

Adesso però ci sono buone notizie. Se fino a poco tempo fa era impensabile, oggi possiamo abbattere i costi facendo gli stessi trattamenti professionali di un istituto di bellezza a casa nostra. Risultati eccellenti a un ventesimo del costo: com’è possibile? Se si considera che il costo dell’accessorio o del prodotto (che useremo più volte) sarà inferiore o pari a quello di una sola seduta di bellezza, la matematica è una semplice operazione.

Prendersi cura del proprio corpo è un gesto di amore che ci farà sentire meglio con noi stesse senza sensi di colpi. Ecco come:

1. Addio punti neri
Un piccolo investimento iniziale e la vostra pelle e il vostro portafogli vi ringrazieranno. Comprate una spazzolina elettrica di nuova generazione e usatela con il vostro detergente preferito una volta al giorno (il mattino o la sera), quando volete pulire il viso dalle impurità. Grazie alla nuova tecnologia rotante delle spazzoline in commercio, il prodotto penetrerà più in profondità rispetto alla classica detersione manuale e i risultati saranno tali che non sentirete quasi più il bisogno di recarvi dall’estetista per la famosa pulizia del viso periodica.

2. Microdermoabrasione
La microdermoabrasione è un trattamento non invasivo che raffina la grana della pelle e rimuove le imperfezioni. Al posto del lettino del dermatologo o dell’estetista ora si può fare nella comodità della propria doccia, come? Usando la stessa spazzolina elettrica menzionata sopra ma sostituendo la testina in dotazione con il dischetto rotante disegnato appositamente: avete capito bene, due funzioni in una. Ricordate: per non irritare la pelle non eseguite il trattamento più di due volte alla settimana.

3. Peeling
Il peeling cutaneo è uno di quei trattamenti dai risultati strabilianti, la cui controindicazione è che, per essere efficace, richiede un’applicazione regolare e continuativa. Al posto di una visita in istituto ogni due settimane, comprare prodotti da applicare a casa è una soluzione certamente più economica. Trattandosi di sostanze chimiche però il rischio sempre incombente è quello di strafare, mentre bisogna tassativamente avere cautela nella sperimentazione di questi prodotti. Un peel all’acido glicolico o agli alfa-idrossi potrà essere un buon inizio per far abituare la pelle prima di passare a soluzioni più forti come l’acido tricloroacetico.

4. Sauna fai-da-te
Piccoli accorgimenti possono trasformare il bagno più banale in una vera e propria esperienza relax da non dimenticare. Prima di entrare nella doccia, apri l’acqua al massimo della temperatura, accendi delle candele aromatiche e metti una crema per il corpo sul termosifone. Quando il vapore nella cabina avrà raggiunto un livello ottimale spruzza un olio essenziale su un panno, spegni la luce e appena entrata nella doccia accosta il tessuto al viso: mente e corpo ti ringrazieranno. Dopo la doccia, la crema si sarà riscaldata e il massaggio sarà termico oltre che idratante.

Sonia Fossi scrive da anni per le più importanti riviste di moda, bellezza, arte e design.

|| Read more

scritto da in Da "The Style Glossy"

Nessun commento

By Laurie Drake for The Style Glossy

Una Guida ai Trattamenti per il Viso

Mentre la maggior parte di noi passa il tempo a fissare appuntamenti dal parrucchiere, quando si tratta dell’estetista, tendiamo a non essere altrettanto diligenti. Siamo così indulgenti nel coccolarci quotidianamente con lozioni e pozioni varie che è facile sminuire i benefici di un trattamento al viso professionale. “Un trattamento specializzato manterrà il tuo viso sano e idratato e lo proteggerà dagli agenti esterni,” dice il dermatologo Howard Murad. “Se hai dei problemi specifici come imperfezioni o una pigmentazione poco uniforme, un trattamento ad hoc potrà fare la differenza.”

Cosa Aspettarti Durante un Trattamento
Un trattamento classico al viso include generalmente le seguenti fasi:

  1. Una detersione profonda con un prodotto adatto al tuo tipo di pelle (normale, secca, grassa, mista o sensibile)
  1. Un esame della pelle con una lente d’ingrandimento illuminata da una lampada professionale
  1. Una pulizia profonda con bagno di vapore e l’uso di un esfoliante meccanico o chimico
  1. Estrazione di comedoni e punti bianchi
  1. Un massaggio per stimolare la circolazione e rilassare i muscoli facciali
  1. Una maschera specifica per il tuo tipo di pelle
  1. L’applicazione di tonici e creme protettive

Come Agisce un Trattamento al Viso

  • Esfolia: Le cellule morte impediscono alla pelle di riflettere la luce e, di conseguenza, il nostro incarnato appare ruvido e discolorato. Per rimuovere quello strato opaco, spento, l’estetista sceglierà l’esfoliante migliore per la tua pelle, che sarà o uno scrub abrasivo oppure un agente chimico liscio, come gli alfa-idrossi acidi oppure gli enzimi contenuti nella papaya.
  • Estrae: Una volta eliminato lo strato superficiale di cellule morte, i contenuti dei pori saranno ammorbiditi grazie al vapore e l’estetista userà degli strumenti sterili per estrarre lo sporco impiegando la giusta pressione.
  • Illumina: Se ci sono problemi come pigmentazione poco uniforme oppure macchie brune, l’estetista potrà applicare una maschera, peeling o siero che contenga sbiancanti cutanei certificati come la vitamina C, l’estratto di liquirizia, l’estratto di melograno, l’acido cogico o l’arbutina.
  • Idrata: Quando lo strato superficiale della pelle è perfettamente idratato, ha un aspetto sodo, liscio e morbido al tatto. Per ottenere un’idratazione ai massimi livelli, l’estetista usa “vapore, umettanti e agenti idratanti, che danno tono alla pelle e smorzano le rughe infondendo quelle aree con dell’idratante,” dice l’estetista Stacy Cox.

Quando Fissare l’Appuntamento con l’Estetista
Fissa l’appuntamento con qualche giorno in anticipo, persino una settimana prima nel caso di un grande evento, per evitare di avere ancora i segni causati da un’eventuale irritazione cutanea. Un buon trattamento al viso non dovrebbe irritare la pelle al punto di scatenare un’infiammazione, ma c’e’ sempre comunque la possibilità che rimanga un residuo di arrossamento causato da estrazioni e peeling dolci.

I giorni immediatamente precedenti al ciclo mestruale possono essere delicati per alcune donne. Se noti che il tuo corpo è particolarmente suscettibile al dolore o alla scomodità, è meglio cambiare la data dell’appuntamento oppure chiedere all’estetista se può saltare la fase estrazione.

Pelle sottile? Procedere con Cautela
Poiché la pelle sensibile è per definizione di consistenza fine, visti l’epidermide sottile e i vasi sanguigni vicini alla superficie, un’estetista con esperienza seguirà quella che Cox definisce la regola del “meno calore, meno tempo, meno prodotto”. Questo vuol dire che userà maggiore cautela diminuendo il tempo di esposizione al vapore, usando panni intrisi di acqua tiepida anziché calda, esfoliando con enzimi delicati anziché con quelli più invasivi come l’acido glicolico, facendo meno estrazioni e usando una maschera idratante.

Photo: @iStockphoto.com/cdwheatley